Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Delitti doc per il commissario Brunò

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.4
(20)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 340 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8820048531 | Isbn-13: 9788820048532 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace Delitti doc per il commissario Brunò?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'estate è quasi finita e gli abitanti di St. Denis si preparano alla vendemmia. Tra loro, come sempre, c'è Brunò Courrèges, il bonario nonché unico esponente della polizia locale la cui vita è scandita dai ritmi rilassati dell'incantevole cittadina del Périgord. Ma feste locali e cene a base di foie gras e buon vino sono ben presto destinate a passare in secondo piano. Una mattina, all'alba, St. Denis si sveglia con l'urlo della sirena in cima alla Mairie.
In pochi istanti Brunò si ritrova al seguito delle autopompe dei vigili del fuoco su per le colline, fino a un grosso capanno di legno, andato in fumo con tutto il raccolto circostante. L'odore di benzina fa subito pensare a un incendio doloso. Ma a chi appartiene quel terreno? Indossati i panni di "commissario" - appellativo che si è guadagnato fra i concittadini da quando ha risolto un caso di omicidio - Brunò risale a una società di ricerca parigina che conduce esperimenti su coltivazioni geneticamente modificate. I sospetti ricadono inizialmente su un gruppo di ecologisti militanti, ma la situazione si complica con l'arrivo in paese di un ricco magnate californiano che intende trasformare le attività vinicole artigianali della regione in una produzione industriale. È subito evidente che qualcuno è determinato a mandare a monte il progetto americano con qualsiasi mezzo. Compreso l'omicidio, visto che da lì a poco sono ben due i membri della comunità che perdono la vita in circostanze misteriose. A Brunò non resta che ricorrere, ancora una volta, a intuito, tatto ed esperienza, ma basteranno le sue doti per scoprire la verità?
Un giallo originale, tessuto con ingegno, raccontato con brio e ambientato in una regione suggestiva, magistralmente descritta. Tra divertimento e suspense, Brunò si riconferma il "Maigret" del Périgord, l'eroe umano e brillante a cui è impossibile non affezionarsi.
Ordina per
  • 3

    forse tre stelle sono persino troppo: è un libro che mi ha molto deluso, piuttosto pasticciato nella trama. Anche il "tipico paese francese" con la sua vocazione vitivinicola mi sembra molto di maniera. No, commissario Brunò, non credo che leggerò altri libri sulle tue avventure

    ha scritto il 

  • 3

    Perigord

    Al ritorno da una bellissima vacanza in camper in Perigord non ho potuto che apprezzare le vicende del "commissario" Brunò e soprattutto le disquisizioni sui vini di Bordeaux. Forse non una scrittura impeccabile e una trama un po' scontata ma ottima ambientazione. Un libro che si fa leggere e che ...continua

    Al ritorno da una bellissima vacanza in camper in Perigord non ho potuto che apprezzare le vicende del "commissario" Brunò e soprattutto le disquisizioni sui vini di Bordeaux. Forse non una scrittura impeccabile e una trama un po' scontata ma ottima ambientazione. Un libro che si fa leggere e che istiga approfondimenti enogastronomici ...

    ha scritto il 

  • 4

    è il secondo libro che leggo con protagonista il Commissario Bruno e non sono rimasta delusa. E' piacevole, ti riempe un pomeriggio e ti fa vivere in questo paesotto della Dordogna dove ancora tutti si conoscono e sanno tutto di tutti, dove i vicini si danno una mano e il commissario ha a cuore i ...continua

    è il secondo libro che leggo con protagonista il Commissario Bruno e non sono rimasta delusa. E' piacevole, ti riempe un pomeriggio e ti fa vivere in questo paesotto della Dordogna dove ancora tutti si conoscono e sanno tutto di tutti, dove i vicini si danno una mano e il commissario ha a cuore il suo paese. Non è un capolavoro sia ben chiaro, ma ti vien voglia di restare con il libro in mano e di non accendere la televisione.

    ha scritto il 

  • 4

    Un giallo originale, tessuto con ingegno, ambientato in una regione suggestiva, magistralmente descritta. Tra divertimento e suspense, Brunò è il "Maigret" del Périgord. Forse un po' lento ma non disturba affatto. Bello.

    ha scritto il 

  • 3

    Simpatico poliziotto il commissario Brunò, perduto nella Dorgogna, dove una azienda ogm viene incendiata, dove una grossa azienda viticola statunitense vuole fare un grosso investimento, ma soprattutto dove vengono ritrovati due cadaveri, e le cose si complicano.

    ha scritto il