Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Delitti e misteri del passato

Di ,,

Editore: Rizzoli

3.4
(26)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8817021911 | Isbn-13: 9788817021913 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace Delitti e misteri del passato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Le tecniche scientifiche sempre più perfezionate oggi usate per trovare i colpevoli di delitti altrimenti insolubili possono essere applicate anche ai misteri del passato. E l'impresa a cui si dedicano in questo libro il comandante del Ris di Parma Luciano Garofano, lo storico e antropologo Giorgio Gruppioni e il regista Silvano Vinceti. Grazie alle analisi del Dna e allo studio consentito dall'esame di tessuti e frammenti ossei, gli autori fanno luce sulle circostanze controverse della morte di Pico della Mirandola, Poliziano, Petrarca, Boiardo, Leopardi. E due morti violente a prima vista ìontanissime (quelle di Giulio Cesare e Pier Paolo Pasolini) possono rivelare, all'occhio dell'investigatore esperto, misteriose affinità.
Ordina per
  • 4

    Ho trovato interessante l'analisi di antichi cadaveri attraverso tecniche all'avanguardia, nonchè il tentativo di applicare ragionamenti e indagini psicologiche a fatti avvenuti molto tempo fa. I ...continua

    Ho trovato interessante l'analisi di antichi cadaveri attraverso tecniche all'avanguardia, nonchè il tentativo di applicare ragionamenti e indagini psicologiche a fatti avvenuti molto tempo fa. I risultati non mi hanno assolutamente soddisfatto, ma in questo caso valeva di più il processo svolto.

    ha scritto il 

  • 3

    L'idea è interessante.....
    ma le storie trattate sono alquanto pallose e poco avvincenti...
    meriterebbe una stella, se non fosse che l'idea comunque è buona.....

    della serie "ritenta, sarai più ...continua

    L'idea è interessante.....
    ma le storie trattate sono alquanto pallose e poco avvincenti...
    meriterebbe una stella, se non fosse che l'idea comunque è buona.....

    della serie "ritenta, sarai più fortunato"

    ha scritto il 

  • 3

    Un detective a spasso nel tempo

    Pur appesantito da troppe dichiarazioni programmatiche o petizioni di principio, pur spesso inconcludente per mancanza di prove schiaccianti, il libro cela qualche pagine appassionante, soprattutto ...continua

    Pur appesantito da troppe dichiarazioni programmatiche o petizioni di principio, pur spesso inconcludente per mancanza di prove schiaccianti, il libro cela qualche pagine appassionante, soprattutto nella ricostruzione dei fatti relativi alle Idi di marzo e all'Idroscalo di Ostia.

    ha scritto il 

  • 3

    Mah...insomma...

    Analizza alcuni casi di morti misteriose del passato, quasi tutti accompagnati da riesumazioni piene di umidità, ossa sfarinate e esasperati dettagli autoptici.

    Interessanti alcune ...continua

    Mah...insomma...

    Analizza alcuni casi di morti misteriose del passato, quasi tutti accompagnati da riesumazioni piene di umidità, ossa sfarinate e esasperati dettagli autoptici.

    Interessanti alcune ricostruzioni storico-ambientali legate a personaggi della Firenze medicea (Pico della Mirandola, Poliziano) morti in circostanze ambigue, stuzzicante e suggestiva la tesi sull'assassinio di Giulio Cesare, di qualche interesse ma sbrigativo e incompiuto il capitolo dedicato a Leopardi, deficitario e inconcludente quello su Pasolini.

    E' scritto a tre mani e sembra infatti composto da tre libri distinti o abbozzato da una mente schizofrenica e - appunto - discretamente confusionaria e morbosa. Assolutamente disomogeneo.
    Tanto godibile dal punto di vista storico quanto banale, fugace e generalmente sbiadito - quando non sbrodolato - sotto tutti gli altri aspetti.

    Una operazione commerciale di una certa ambiziosità ma di ben scarsa resa, direi.

    ha scritto il