Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Delitto e castigo

By Fedor M. Dostoevskij

(1338)

| Paperback | 9788879837668

Like Delitto e castigo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Raskòlnikov, uno studente espulso dall'università, decide di uccidere una vecchia usuraia per dimostrare a se stesso di essere un uomo "eccezionale", al di là del bene e del male. Rimasto travolto dal proprio atto e tormentato dalla coscienza del pro Continue

Raskòlnikov, uno studente espulso dall'università, decide di uccidere una vecchia usuraia per dimostrare a se stesso di essere un uomo "eccezionale", al di là del bene e del male. Rimasto travolto dal proprio atto e tormentato dalla coscienza del proprio fallimento, si consegna spontaneamente alla giustizia, cedendo a quella stessa norma che credeva di poter travalicare. Colpa, condanna ed espiazione, questi i capisaldi di Delitto e castigo, romanzo "poliziesco" che trasforma il giallo di un delitto nel mistero insondabile dell'anima umana, esposta alla tragedia della propria libertà. Incentrato su un unico personaggio - l'omicida Raskòlnikov - e concepito da Dostoevskij per "scavare a fondo tutti i problemi" dello spirito umano, il romanzo si popola tuttavia di molteplici figure, ognuna delle quali possiede una propria autonomia e compiutezza. Sullo sfondo, una città fantasma: San Pietroburgo, teatro infernale di un'umanità degradata, simbolo dell'isteria di un mondo sul ciglio del proprio abisso.

1051 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "la natura si corregge e si dirige, se no ci toccherebbe affondare nei pregiudizi"

    Is this helpful?

    Patrick Bateman said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Riletto dopo più di trent'anni, è ancora un libro straordinario. Dostoevskij riesce ad analizzare le più piccole sfumature della psicologia di Raskolnikov e di tutti gli straordinari personaggi che gli girano attorno. Si vorrebbe non arrivare mai all ...(continue)

    Riletto dopo più di trent'anni, è ancora un libro straordinario. Dostoevskij riesce ad analizzare le più piccole sfumature della psicologia di Raskolnikov e di tutti gli straordinari personaggi che gli girano attorno. Si vorrebbe non arrivare mai alla fine del libro.

    Is this helpful?

    Marco said on Jul 20, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non è andato giù

    Quando ci metto parecchio a finire un libro è un chiaro segnale negativo. In se la lettura non è stata particolarmente pesante od ostica, ma tranne la parte relativa all'assassinio, il resto è stato tedioso e poco appassionante. Davvero non saprei di ...(continue)

    Quando ci metto parecchio a finire un libro è un chiaro segnale negativo. In se la lettura non è stata particolarmente pesante od ostica, ma tranne la parte relativa all'assassinio, il resto è stato tedioso e poco appassionante. Davvero non saprei dire cosa c'è di rilevante nelle 400 pagine posteriori al crimine, a parte infiniti personaggi (difficile per un non-russo riuscire ad associare nomi e soprannomi correttamente). Avevo apprezzato "Il giocatore", probabilmente perchè molto più breve.

    Is this helpful?

    Nico said on Jul 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Soffrire e piangere significa vivere

    Inserito apparentemente nel filone del romanzo giallo per la presenza di un duplice delitto, di indagini poliziesche, di personaggi malvagi che si muovono in quartieri degradati e squallide stanze, al centro di Delitto e Castigo, in realtà, ...(continue)

    Inserito apparentemente nel filone del romanzo giallo per la presenza di un duplice delitto, di indagini poliziesche, di personaggi malvagi che si muovono in quartieri degradati e squallide stanze, al centro di Delitto e Castigo, in realtà, c’è l’analisi introspettiva della coscienza umana in tutte le sue angosce, le sue incertezze, i suoi aspetti malati e i conflitti tra il bene e il male. Raskòl’nikov è lo studente che per risolvere i suoi problemi economici deruba e uccide un'anziana usuraia e sua sorella, macchiandosi del sangue di un doppio omicidio. Ritenendosi un essere superiore e al di sopra delle regole morali degli uomini comuni, pensa di poter facilmente giustificare l’assassinio di un individuo abietto come l’usuraio. Attraverso un’atmosfera febbrile, come da incubo e tormento, costruita con grande capacità ed esattezza di particolari, vi è l’incontro vertiginoso e continuo con tutte le emozioni dell’animo umano. Dietro al personaggio di Raskòl’nikov si cela il significato di una grande ambiguità: un ragazzo che si odia per il senso di superiorità che tanto ostenta e al contempo suscita compassione per il rimorso che, invece, gli lacera l’anima deperendone anche il corpo. Un fragile e insicuro che ha bisogno di commettere un gesto brutale per dimostrare a se stesso di essere qualcuno. Inseguito dal senso di colpa e da ripetute allucinazioni, è sempre al centro di fughe e correnti vorticose: frequenta ambienti poco raccomandabili entrando in contatto con ladri, ubriaconi e prostitute, esseri inferiori nei quali, però, scopre una ricca e insospettata dimensione umana. Il punto di vista è spesso all’interno del personaggio i cui pensieri vengono riportati tramite un monologo che si presenta come un discorso che la coscienza fa a se stessa. Un miracolo espressivo che arricchisce chi ne sfoglia le pagine. Un capolavoro della letteratura di tutti i tempi.

    Is this helpful?

    Martin Eden said on Jun 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    meraviglioso...emotivamente toccante, sembra di vivere in prima persona i conflitti interiori del protagonista...assolutamente da leggere

    Is this helpful?

    Simona said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pensavo meglio

    Dato la grandissima fama che ha questo libro, e il suo autore, mi aspettavo una lettura più travolgente invece l'ho trovato noioso da morire e molto confusionario (troppi nomi diversi per lo stesso personaggio).

    Is this helpful?

    Darietta91 said on Jun 15, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book