Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dell'amore e del dolore delle donne

Di

Editore: Einaudi

3.8
(118)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8806201336 | Isbn-13: 9788806201333 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Ti piace Dell'amore e del dolore delle donne?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In questo libro si parla di vita. Di amore, volontà, gioia, amicizia, dolore. Di scienza e fede, di corpo, piacere e cibo. E in particolare si parla tanto, profondamente, di madri e figli. Sono molte le voci che si intrecciano in queste pagine, voci che provengono dal lontano passato del secondo conflitto mondiale, dagli anni difficili e pieni di speranza del dopoguerra, e dall'oggi Un uomo decide di raccontare la propria storia. Le battaglie etiche e scientifiche che lo hanno visto protagonista. E lo fa attraverso le storie delle molte donne che ha incontrato lungo tutta la sua vita, con le quali ha condiviso sentimenti, amicizie e lavoro. Donne che di volta in volta si sono impegnate in una battaglia: contro la guerra, i pregiudizi, la malattia, la paura. Contro la moralità, i dogmi religiosi, la disinformazione, l'ipocrisia. O semplicemente contro la consuetudine e il senso comune: né buoni né cattivi, semplicemente granitici. Donne che hanno deciso, ognuna a proprio modo e con la propria voce o afonia, di combattere e di non cadere. E soprattutto di non rinunciare, difendendo con un sorriso, sopra i denti stretti, se stesse, i propri affetti e ciò in cui credono. Così proprio il fatto che a raccontare sia un uomo, permette di penetrare senza ipocrisie o sbavature retoriche un universo tanto connotato e a raccontare, senza imbarazzi e forzature, un mondo intimamente femminile.
Ordina per
  • 5

    "E' come se l'avessi scritto io!" Ogni donna potrebbe affermarlo riferendosi a questo libro. E' straordianrio che un uomo abbia saputo cogliere attraverso le donne che ha incontrato nella sua vita l'essenza della donna. E' un libro che dovrebbero leggere uomini e donne per poter comunicare senza ...continua

    "E' come se l'avessi scritto io!" Ogni donna potrebbe affermarlo riferendosi a questo libro. E' straordianrio che un uomo abbia saputo cogliere attraverso le donne che ha incontrato nella sua vita l'essenza della donna. E' un libro che dovrebbero leggere uomini e donne per poter comunicare senza equivoci. Ho sempre stimato Veronesi, ma ora ritengo che sia un gigante, non solo per la sua statura, per la sua preparazione, per la sua umanità, per la sua sensibilità, per......, per tutto. Grazie prof. Veronesi!

    ha scritto il 

  • 4

    Sarebbero tre stelline e mezzo! Questo libro è sicuramente un'ode positiva nei confronti del mondo femminile, ma trovo che ciò che faccia Umberto Veronesi è scrivere di capire le donne ma poi di pubblicare solo dati senza raccontare davvero qualcosa di, in questo caso, astratto più che concreto. ...continua

    Sarebbero tre stelline e mezzo! Questo libro è sicuramente un'ode positiva nei confronti del mondo femminile, ma trovo che ciò che faccia Umberto Veronesi è scrivere di capire le donne ma poi di pubblicare solo dati senza raccontare davvero qualcosa di, in questo caso, astratto più che concreto. L'amore non si tocca ma si può provare a descrivere, così come la comprensione. Ecco, cita buone qualità delle donne ma parla solo di dolore della malattia, come se le donne avessero solo quello da sopportare. Non so, credo che il libro necessiterebbe di più cura e attenzione perchè così sono stata convinta poco.

    ha scritto il 

  • 5

    un uomo che conosce le donne

    un libro che valorizza le donne, un libro scritto da un uomo che conosce profondamente le donne, che ha imparato ad ascoltarle...

    ha scritto il 

  • 4

    Le donne

    In questo libro si parla di donne. Donne che danno la vita, che amano, che lottano per qualcosa, donne che soffrono. Donne che in qualsiasi condizione di vita, non smettono mai di sorridere e di credere nel futuro. E' questo che ci racconta, attraverso una serie di eventi, Umberto Veronesi. Donne ...continua

    In questo libro si parla di donne. Donne che danno la vita, che amano, che lottano per qualcosa, donne che soffrono. Donne che in qualsiasi condizione di vita, non smettono mai di sorridere e di credere nel futuro. E' questo che ci racconta, attraverso una serie di eventi, Umberto Veronesi. Donne che ovunque si trovano, si fanno valere per quello che sono. Un libro interessante e scorrevole! Semplicemente bello.

    ha scritto il 

  • 0

    In questo libro si parla di vita. Di momenti di amore vissuti con gioia, di momenti di dolore affrontati con coraggio e tenacia. Ma anche di scienza e fede, di corpo, piacere e cibo. E in particolare si parla tanto, profondamente, di madri e figli. Quelle che leggiamo sono storie di donne. Donne ...continua

    In questo libro si parla di vita. Di momenti di amore vissuti con gioia, di momenti di dolore affrontati con coraggio e tenacia. Ma anche di scienza e fede, di corpo, piacere e cibo. E in particolare si parla tanto, profondamente, di madri e figli. Quelle che leggiamo sono storie di donne. Donne che con un sorriso, sopra i denti stretti, hanno lottato per se stesse e per ciò in cui credono, con la ferma volontà di prendere in mano la propria vita, di guardare sempre avanti, buttando il meno possibile.
    Sono storie di amore e di libertà. Storie intense, spesso semplici e lievi nella loro immediatezza, a volte dure e tenaci. E a raccontarle, con cura e gratitudine, è un uomo - non un uomo qualsiasi, ma un medico, un ricercatore, un uomo di pensiero e pratica - che ha dedicato tutta la vita all'ascolto del mondo femminile e ha deciso di ripercorrere la propria storia, le battaglie etiche e scientifiche che lo hanno visto protagonista, attraverso le donne che ha incontrato, con le quali ha condiviso sentimenti, amicizie e lavoro.

    ha scritto il 

  • 3

    sarà questa mia scorza da femminista arrabbiata, forse. non mi convince, anche se veronesi dice tutto il bene possibile delle donne. le donne cercano l'armonia, le donne sono forti, le donne scelgono la pace e rigettano la guerra. le donne - una volta berlusconi definì le donne come una categoria ...continua

    sarà questa mia scorza da femminista arrabbiata, forse. non mi convince, anche se veronesi dice tutto il bene possibile delle donne. le donne cercano l'armonia, le donne sono forti, le donne scelgono la pace e rigettano la guerra. le donne - una volta berlusconi definì le donne come una categoria, e così mi sono sentita: incasellata in una categoria. questo mi urta e mi impedisce di apprezzare un libro che, per giunta, non dice nulla di particolarmente originale.

    ha scritto il 

  • 1

    Un'ode alla donna. Scontata e a tratti ridondante.
    Una lettura sostanzialmente inutile, che non offre nulla di nuovo o illuminante.
    Ho trovato sprecate le citazioni di pensieri/scritti (rigorosamente anonimi) delle pazienti. Qui fini a sé stesse.
    Ricordo, invece, come trovai app ...continua

    Un'ode alla donna. Scontata e a tratti ridondante.
    Una lettura sostanzialmente inutile, che non offre nulla di nuovo o illuminante.
    Ho trovato sprecate le citazioni di pensieri/scritti (rigorosamente anonimi) delle pazienti. Qui fini a sé stesse.
    Ricordo, invece, come trovai appassionante il racconto di un altro medico Atul Gawande, il quale nel libro che lessi(Con Cura: diario di un medico deciso a fare meglio), presentava il caso di un suo paziente, vi prendeva spunto per approfondire problemi pratici, ma concludeva sempre il capitolo raccontando l'epilogo della vicenda umana. Creando, così, un maggior coinvolgimento emotivo e maggior interesse.

    ha scritto il 

  • 3

    del silenzio e dell'afasia del dolore o della parola che libera...del futuro umano probabilmente da ermafroditi, dei disturbi dell'alimentazione...dell'etica vegetariana...della maternità... dell'autoderminazione della donna non ancora possibile... del Testamento biologico edell'eutanasia.... del ...continua

    del silenzio e dell'afasia del dolore o della parola che libera...del futuro umano probabilmente da ermafroditi, dei disturbi dell'alimentazione...dell'etica vegetariana...della maternità... dell'autoderminazione della donna non ancora possibile... del Testamento biologico edell'eutanasia.... del potere della Poesia... e di altro....Stile vagamente paternalistico...

    ha scritto il 

  • 4

    E' molto strano leggere un libro scritto da un uomo che stima profondamente le donne. In questo libro Veronesi forse anche esagera un po', ma comunque è una vera soddisfazione leggerlo..

    ha scritto il