Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dell'origine

Testo greco a fronte

Di

Editore: Feltrinelli

4.4
(77)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 214 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8807820730 | Isbn-13: 9788807820731 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Philosophy

Ti piace Dell'origine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Non in fretta si legga il libro dell'Efesio Eraclito. Stretta la via,difficile il passaggio. Profonda notte e oscurità. Ma se è guida un iniziatoai misteri, più del sole fulgente è limpido." Così raccomandava, e metteva inguardia, un anonimo antico. Quella di Eraclito è infatti una tra le piùenigmatiche, ma anche più ricche di stimoli, opere filosofiche che siano maistate scritte. Questa nuova edizione si avvale di una traduzione e di unapparato critico che, in modo rigoroso e originale, mette in luce i rapportidi Eraclito con la tradizione orfico-dionisiaca greca e il pensiero e lereligioni orientali.
Ordina per
  • 2

    Della filosofia greca prima di Platone non resta praticamente nulla: Socrate, come si sa, non ha scritto alcunché e dei cosiddetti presocratici restano solo testimonianze indirette (Diogene Laerzio in primis) e pochissimi frammenti, sui quali la critica ha concentrato la sua attenzione per cercar ...continua

    Della filosofia greca prima di Platone non resta praticamente nulla: Socrate, come si sa, non ha scritto alcunché e dei cosiddetti presocratici restano solo testimonianze indirette (Diogene Laerzio in primis) e pochissimi frammenti, sui quali la critica ha concentrato la sua attenzione per cercare di capire qualcosa di gente come Talete, Senofane, Anassimandro etc...

    (continua qua: http://cheremone.wordpress.com/2013/08/26/canti-orfici-tipo/ )

    ha scritto il 

  • 5

    semplicità inafferrabile

    Di moda? Forse; ma uno di quei libri che si possono leggere in un paio d'ore o in tutta la vita. Da leggere e rileggere; senso apparentemente semplice, e invece tanto profondo da far temere che sia inarrivabile.

    ha scritto il 

  • 5

    "When All is One and One is All..."

    Commenti brillanti pure in quella sintesi di Tonelli che, allo stesso modo dei frammenti, non è che un invito pacato alla riflessione. Introduzione altrettanto limpida.

    ha scritto il 

  • 5

    Arco Vita e Morte

    L'Arco ha per Nome Vita (Biòs-Bìos) e per Azione morte.


    [Pensiero della notte: Meditazione sulla Vita e Riflessione sulla Morte. La Morte però è ben strano specchio, non riflette il mio Fisico ma il mio Meta-Fisico, il mio Oltre-mé. Mi viene in mente al solito il Monolito di Kubrick. Se lo ...continua

    L'Arco ha per Nome Vita (Biòs-Bìos) e per Azione morte.

    [Pensiero della notte: Meditazione sulla Vita e Riflessione sulla Morte. La Morte però è ben strano specchio, non riflette il mio Fisico ma il mio Meta-Fisico, il mio Oltre-mé. Mi viene in mente al solito il Monolito di Kubrick. Se lo guardi senza coraggio è Nero non rilfette nulla se non la mia paura della Morte. Se invece la si affronta potrebbe essere per la vita ciò che il prisma è per la luce: difrazione! In cosa scompone? Ad esempio nelle 10 Sefirot: in basso torniamo Terra, in alto torniamo Dio]

    ha scritto il