Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Den orolige mannen

By Henning Mankell

(2)

| Others | 9789173432658

Like Den orolige mannen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

197 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Uno dei libri più cupi e malinconici con Wallander protagonista.
    Fantasmi della Guerra Fredda e pensieri incombenti di morte, di fine di un mondo, convivono in un impasto narrativo ricco e pieno di ombre.
    Probabilmente l'ultimo atto del commissario s ...(continue)

    Uno dei libri più cupi e malinconici con Wallander protagonista.
    Fantasmi della Guerra Fredda e pensieri incombenti di morte, di fine di un mondo, convivono in un impasto narrativo ricco e pieno di ombre.
    Probabilmente l'ultimo atto del commissario svedese. Da leggere, come sempre.

    Is this helpful?

    Armando said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Wallander esce di scena. In modo definitivo e struggente. Un nonno sempre più perso nel buio della malattia, questo ci è concesso immaginarlo. Dopo l'ultima indagine, abbastanza contorta, con implicazioni storiche e politiche. Cosa rimane dietro ques ...(continue)

    Wallander esce di scena. In modo definitivo e struggente. Un nonno sempre più perso nel buio della malattia, questo ci è concesso immaginarlo. Dopo l'ultima indagine, abbastanza contorta, con implicazioni storiche e politiche. Cosa rimane dietro questo poliziotto? Le macerie di una famiglia, una tristezza di fondo e un'inquietudine difficile da dissipare... Se la Svezia è (anche) quella raccontata da Mankell non mi sembra poi un gran bel posto per viverci.... Anche se, al giorno d'oggi, il degrado sembra sempre più diffuso e, purtroppo, irreversibile.
    http://youtu.be/pm6TsYypBpY

    Is this helpful?

    Mr.Gray-Bear said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Aunque ha aparecido recientemente en España el relato corto "Huesos en el jardín"; "El hombre inquieto" pasa por ser la última novela policial del sagaz e intuitivo inspector Wallander.
    Mankell se despide así de su carismático personaje, poniendo pun ...(continue)

    Aunque ha aparecido recientemente en España el relato corto "Huesos en el jardín"; "El hombre inquieto" pasa por ser la última novela policial del sagaz e intuitivo inspector Wallander.
    Mankell se despide así de su carismático personaje, poniendo punto final a determinados capítulos y episodios -prolongados a lo largo del tiempo- que no acababan por quedar resueltos.
    La investigación y el caso que le ocupan en este volumen, son para mí, totalmente baladíes e intrascendentes; ya que lo que más me interesa como lector es su funesta y precaria vida personal: Una espumeante ola de grisáceo mar que va encauzada hacia el retiro, la soledad, la vejez y las brumas incipientes del alzheimer.
    La narración adquiere desde el principio tonos melancólicos, tristes y plagados de nostalgia.
    Los pasos ya lentos de un hombre que lo ha dado todo por su profesión; pero que fuera de ella, se siente completamente perdido, desolado e incomprendido.
    El broche de oro que faltaba por poner a esta gran saga de diez libros de género negro, realmente cautivadores.

    Is this helpful?

    mancusso73 said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il migliore tra i libri di Mankell. Un'ambientazione più ricca, una bellissima introspezione della parte finale della vita. Il giallo, con forti tinte di spionaggio e marcati riferimenti alla realtà politica del passato recente, è un pretesto per l'a ...(continue)

    Il migliore tra i libri di Mankell. Un'ambientazione più ricca, una bellissima introspezione della parte finale della vita. Il giallo, con forti tinte di spionaggio e marcati riferimenti alla realtà politica del passato recente, è un pretesto per l'analisi dei rapporti dell'individuo con altri individui e col proprio mondo. Non si sa quanto piccolo.

    Is this helpful?

    Danilibera said on May 3, 2014 | Add your feedback

  • 6 people find this helpful

    Li ho letti tutti. Quelli di Wallander. E ho esitato un anno intero prima di affrontare l'ultimo. Non volevo che finisse. Ma Mankell ha saputo dargli una fine naturale, con il graduale e
    progressivo distacco da tutto e da tutti come accade nella vita ...(continue)

    Li ho letti tutti. Quelli di Wallander. E ho esitato un anno intero prima di affrontare l'ultimo. Non volevo che finisse. Ma Mankell ha saputo dargli una fine naturale, con il graduale e
    progressivo distacco da tutto e da tutti come accade nella vita. Certo non sarà altissima letteratura - per quella abbiamo i Roth e compagnia bella - ma l'abilità di infondere un senso di empatia e comunanza che alcuni di questi autori scandinavi hanno, è sorprendentemente sempre presente e coinvolgente.

    Is this helpful?

    AdrianaT. said on Mar 8, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Wallander incarna i pensieri di molti di noi che, ragazzi non più giovani, guardano al passato con nostalgia frammista a sprazzi di gioia e con un po' di ansia al futuro.
    Continuare a fare il proprio dovere, continuare a mantenere la motivazione, n ...(continue)

    Wallander incarna i pensieri di molti di noi che, ragazzi non più giovani, guardano al passato con nostalgia frammista a sprazzi di gioia e con un po' di ansia al futuro.
    Continuare a fare il proprio dovere, continuare a mantenere la motivazione, nonostante tutto e' tra i compiti più ardui non solo di Wallander, ma di tutti coloro che vorrebbero migliorare la società in cui vivono.
    Comunque anche la trama non è male.

    Is this helpful?

    Carmen said on Feb 12, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book