Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Suchen Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Der Fremde

By

Verleger: Rowohlt Tb.

4.2
(9608)

Language:Deutsch | Number of Seiten: 142 | Format: Paperback | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , French , Portuguese , Chi traditional , Chi simplified , Spanish , Italian , Catalan , Finnish , Turkish , Swedish , Japanese , Dutch , Greek , Polish , Czech

Isbn-10: 3499221896 | Isbn-13: 9783499221897 | Publish date: 

Auch verfügbar als: Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like Der Fremde ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 3

    Il libro va letto in un periodo sereno e privo di angoscia. Mi è piaciuto per il caracollarsi degli eventi, per le descrizioni e la freddezza apparente del personaggio. Ma se si sta in ansia è meglio ...weiter

    Il libro va letto in un periodo sereno e privo di angoscia. Mi è piaciuto per il caracollarsi degli eventi, per le descrizioni e la freddezza apparente del personaggio. Ma se si sta in ansia è meglio evitarlo :)

    gesagt am 

  • 4

    Camus.

    Ho adorato questo libro di Camus, che non si perde in stupidi fronzoli ma che arriva diretto, come una lama.
    Mi ha stupito il velo di apatia che regna in questo libro, e che personalmente mi coinvolse ...weiter

    Ho adorato questo libro di Camus, che non si perde in stupidi fronzoli ma che arriva diretto, come una lama.
    Mi ha stupito il velo di apatia che regna in questo libro, e che personalmente mi coinvolse e non ho potuto fare a meno di domandarmi se è possibile essere realmente così.
    Me lo sono domandata per giorni.

    gesagt am 

  • 4

    究竟是太快放棄了熱情,還是關乎這個世界的種種太早就決定了喜好,因而在有限的喜好裡逐漸形塑並強化自己的信仰?所謂的異鄉人性格存在在現實生活會遇到的人之中,面對這種對事物的感受明確,另一方面也可以說是感受貧乏的人,確實在相處上備感棘手。

    但仍舊同情故事的主角,連在社會框架最低限度的法制下,也因為情理法的普世人性原則而只能遭世界所放逐。所以荒謬嗎?我倒不覺得,反倒讓我想起諸多文學家誓死否認自己被歸類在荒 ...weiter

    究竟是太快放棄了熱情,還是關乎這個世界的種種太早就決定了喜好,因而在有限的喜好裡逐漸形塑並強化自己的信仰?所謂的異鄉人性格存在在現實生活會遇到的人之中,面對這種對事物的感受明確,另一方面也可以說是感受貧乏的人,確實在相處上備感棘手。

    但仍舊同情故事的主角,連在社會框架最低限度的法制下,也因為情理法的普世人性原則而只能遭世界所放逐。所以荒謬嗎?我倒不覺得,反倒讓我想起諸多文學家誓死否認自己被歸類在荒謬主義、荒謬劇……等以「荒謬」冠名的標籤之下。

    作家不過是透過文字傳達思想,描述了在社會裡格格不入的角色,並不意味著作家一貫的信仰,反倒是辯證了人性的矛盾以及個體與社會之間微妙的拉鋸。

    戲劇表現裡,雖然會高倡情感的曖昧表達,但同時卻又期盼能讓觀眾從中明確體會情感的意向為何,儘管很可能是有許多態度在拉扯,仍能大致地過濾分明。

    人人都在覺察彼此的態度為何,進而有意無意地在心中留下判凖,而熱情不足,又者是換個方式說:表錯情,並未滿足多數人期待的態度及作為,確實就容易淪為異端。

    所幸這座島上尚未有宗教氾濫,但道德作為事件評價影響甚鉅的一環,確實也往往讓人迷失在理盲的爛情裡。總括而言,同情,意謂與對方降至相同的高度,並且一同經歷相同的情感;但倘若無法轉化為行動,也只是徒然。學習在與人相處裡適時給予所求,除卻裨益了當自己有所求時易有反饋,也是整個人類社會裡難以迴避的生存之道。

    gesagt am 

  • 4

    straniero a se stesso

    Un libro che ti buca l’anima. Riletto decenni dopo mi ha fatto ancora stare male.
    il protagonista è isolato, barricato dentro se stesso, non percepisce le proprie emozioni. Si lascia vivere, non soff ...weiter

    Un libro che ti buca l’anima. Riletto decenni dopo mi ha fatto ancora stare male.
    il protagonista è isolato, barricato dentro se stesso, non percepisce le proprie emozioni. Si lascia vivere, non soffre per la perdita della mamma, non è in grado di apprezzare l’amore di Maria, la fidanzata, che come molte donne masochiste lo ama nonostante tutto. Per lui una Maria vale l’altra. E poi o si lascia coinvolgere dall’amico, e scende sempre più in basso, indifferente a tutto, anche alla propria morte. Non c’è una parola di rimpianto per la vita che ha spezzato, per la ragazza, per la mamma.
    Chi non prova empatia, non riesce neanche a suscitarne. E lo straniero viene condannato più per come è fatto che per ciò che ha fatto.

    gesagt am 

  • *** Dieser Kommentar enthält Spoiler! ***

    0

    於我看來,莫梭是一個寡言的旁觀者,縱然每件事他都有他的感受,可是下一秒他就會變得不置可否般的無棱兩可,把自己置身事外。這是難得的,試問在這個講求個人主義的現代社會上,除了基於時勢所迫,有誰不是爭相表達自己意見?
    可是我這樣想,對於莫梭而言卻是極其矛盾的。他也是一個強烈個人主義者,他對母親的死並不特別悲傷,只感覺到必然,隔日便與瑪利遊玩,由此看出,他也是一個注重自己感受的人,不過只是除了感興趣的事外 ...weiter

    於我看來,莫梭是一個寡言的旁觀者,縱然每件事他都有他的感受,可是下一秒他就會變得不置可否般的無棱兩可,把自己置身事外。這是難得的,試問在這個講求個人主義的現代社會上,除了基於時勢所迫,有誰不是爭相表達自己意見?
    可是我這樣想,對於莫梭而言卻是極其矛盾的。他也是一個強烈個人主義者,他對母親的死並不特別悲傷,只感覺到必然,隔日便與瑪利遊玩,由此看出,他也是一個注重自己感受的人,不過只是除了感興趣的事外,即使關於自身的任何事都可以冷眼旁觀。

    於第二部中法庭內的人都把焦點放在莫梭在母親葬禮上的表現,而非莫梭所犯罪行的事件過程上,著實教人著急。同時又再一次看到人本自私這種極具個人主義的人格,只關注自己想關注的,也想同化別人,令別人認同自己的觀點,那個監獄神父便是一例,那段實在看得叫人火大。
    莫梭很好的表達了自己的無力感『那是因為我覺得從來都沒什麼好說的,所以寧可把嘴閉上』,法庭上莫梭自述自己多次想開口說話,想了想卻還是沒說出口,畢竟一切都是由法庭上的人自行想像,根本不會理會莫梭的辯白。
    人一但有偏見將會極其恐佈,真相任幻想力捏造,天馬行空。

    最後一章莫梭的自白為全書最激昂的高潮(個人感覺),一直都冷待世事的莫梭抒發了他對人世一切的個人見解,無神論(倒不如說他是根本不在意有沒有神)、人生的意義、死亡的後續,緊湊的個人抒懷一波波洶湧而來,到最後卻終歸一切暗淡落幕。

    感覺自己身邊有個與他相像的人,某部份意見自己也與莫梭不謀而合(倒不如說我自己與Camus一樣是荒謬主義支持者),只是自己是個俗人,沒法像莫梭一般對所有事都不以為意,可是生活方式改不改變、對生的慾求、對死亡方式與時間的無所謂,我卻由衷認同。

    gesagt am 

  • 4

    la vita è quello che capita quando stai facendo altri progetti...

    ...anche se il povero Meursault in realtà di progetti non sa che farsene e osserva con un misto di meraviglia e incredulità l'affannarsi della gente intorno alla morte, l'amore, l'ambizione, la gelosi ...weiter

    ...anche se il povero Meursault in realtà di progetti non sa che farsene e osserva con un misto di meraviglia e incredulità l'affannarsi della gente intorno alla morte, l'amore, l'ambizione, la gelosia e la vendetta mentre le sue giornate scorrono all'insegna della casualità, meccanicamente secondo semplici stimoli fisici.
    Il linguaggio lineare e quasi monotono scandisce e modella perfettamente il personaggio al punto da "sentire" il senso di stranietà che lo possiede, l'apatia che gli impedisce di fare scelte, l'incapacità di comprendere l'assurdo agitarsi nel quotidiano e il comune attaccamento alle convenzioni, finchè un giorno in preda ad un' insolazione uccide un uomo e al suo processo sono le sue non-emozioni ad essere giudicate e non l'atto che ha compiuto. Meursault racchiude nel suo mondo ristretto il simbolo del dilemma esistenziale, essere o non essere, vivere o non vivere, non importa se il mondo gira a prescindere dal nostro esistere, l'ironia della vita è che tutti abbiamo lo stesso destino e un uomo è valutato per quello che non fa - se non piange al funerale della madre, se non mostra pentimento e non cerca conforto in Dio - e poco importa se ha commesso un omicidio. Lo straniero definisce la solitudine che invade l'uomo comune quando arriva a confrontarsi con l'impassibilità dell'universo e delle sue trame, a volte buone a volte cattive ma del tutto indifferenti all'individuo, e, al di là del fatto che tale visione possa essere condivisibile o meno, Meursault ne è il volto e riesce ancora oggi a dargli una tale corporeità da poterla toccare.

    gesagt am 

  • 5

    Gran bella lettura. Il linguaggio pulito, pacato, scandisce il quotidiano del protagonista, la sua visione del vivere che traspare non tanto da ciò che dice, ma da ciò che non dice. La parte del proce ...weiter

    Gran bella lettura. Il linguaggio pulito, pacato, scandisce il quotidiano del protagonista, la sua visione del vivere che traspare non tanto da ciò che dice, ma da ciò che non dice. La parte del processo è molto interessante, avvincente direi, pur essendo totalmente priva di pathos o melodramma, anzi, la drammaticità è quasi assente, perchè ciò che il romanzo trasmette è schiettezza, verità, evidenza di ciò che spesso non riusciamo a vedere, a capire. così un condannato a morte, giunge a sentirsi "felice" semplicemente perchè vive, ( " non si è mai completamente infelici") perchè solo allora comprende il vero significato della vita, l'amore per le piccole cose che non ci sono più, un odore, un ricordo, un sapore. Ma soprattutto, il protagonista si rende conto della comunione col mondo, così indifferente, perchè è quella indifferenza la sua stessa, per ciò che gli accade, dalla morte della madre, alla sua condanna a morte. Sicuramente da rileggere.
    " Allora ho compreso che un uomo che fosse vissuto un giorno solo potrebbe senza difficoltà vivere cento anni in una prigione, Avrebbe abbastanza ricordi per non annoiarsi"

    "Io, pareva che avessi le mani vuote. Ma ero sicuro di me, sicuro di tutto, più sicuro di lui, sicuro dellam ia vita e di questa morte che stava per venire. Sì, non avevo che questo. Ma perlomeno avevo in mano questa verità come essa aveva in mano me".

    " Cosi vicina alla morte, la mamma doveva sentirsi liberata e pronta a rivivere tutto. E anch'io mi sentivo pronto a rivivere tutto. Come se quella grande ira mi avesse purgato dal male, liberato dalla speranza... davanti a quella notte carica di segni e di stelle, mi aprivo per la prima volta alla dolce indifferenza del mondo. Nel trovarlo così simile a me, finalmente così fraterno, ho sentito che ero stato felice, e che lo ero ancora."

    gesagt am 

  • 1

    Primo tentativo di lettura in francese.

    E' stato un lunghissimo travaglio e...non ne è valsa la pena. E' stata una tortura.
    Sarà stato che odio la lingua, sarà stato che non ho colto il significato ma mi ha fatto più che pena. Recensione co ...weiter

    E' stato un lunghissimo travaglio e...non ne è valsa la pena. E' stata una tortura.
    Sarà stato che odio la lingua, sarà stato che non ho colto il significato ma mi ha fatto più che pena. Recensione completa sul mio blog:http://lamenteaffilata.blogspot.com/2015/08/recensione-letranger-albert-camus.html

    gesagt am 

  • 3

    Nella luce abbagliante di Algeri, luce che acceca, che annulla la possibilità di comprensione, ce sfuma nella dissolvenza i confini e i colori, “Lo Straniero” mette in scena attimi di vita sospesi. At ...weiter

    Nella luce abbagliante di Algeri, luce che acceca, che annulla la possibilità di comprensione, ce sfuma nella dissolvenza i confini e i colori, “Lo Straniero” mette in scena attimi di vita sospesi. Attimi che si susseguono senza che vi sia il tempo di metterli a fuoco. Il protagonista Mersault vive con la vista abbagliata, in un orizzonte in cui il senso appare un miraggio. Attorno a lui esistenze rinchiuse in cortili troppo stretti, senza apparente via di fuga: il delinquente che cerca e trova guai, la ragazza alla ricerca del vero amore. Tutto è noia per Meursault, tutto votato alla prevedibilità. Viviamo senza renderci conto di quello che facciamo. Indifferenti e il mondo attorno ricambia questo stato d’animo. Mersault fa di più: rinuncia, cosciente, all’affanno di seguire una rotta coerente.

    Per questo è punito, additato come diverso o strambo (non si è commosso al funerale della madre…). La sua è un’abdicazione della coscienza. Incoscienza ma lucida, consapevole: la vita è attimo, evento e noi non possiamo che guardarla scorrerci attraverso. Mersault si identifica sempre di più con lo spettatore, colui che guarda da una distanza, anche quando gli eventi riguardano lui, così il processo di cui è imputato lo vediamo scorrere da lontano, senza guizzi, senza attenzione. Puro elemento portatore di noia e burocratico e nient’altro. Ma forse l’indifferenza di Mersault e di Camus è una strategia: quello che rimane alla fine del breve romanzo è proprio l’assurdità di una morale precostituita, magari comprata al supermercato già confezionata, una morale che manipola la realtà a seconda del giudizio che deve esprimere, anch’esso precostituito (pre-giudizio).

    La lettura de “Lo straniero” è esperienza amara che ci pone dinanzi agli interrogativi della vita e sulla sua comprensione, non sempre possibile. Come convivere con il mistero, con quell’ubriachezza, con quella stanchezza che la vita ci impone talvolta? Camus con l’esempio di Mersault non indica una strada, ci offre una via estrema di accettazione non-violenta del tutto. Sta a noi accordarci o meno.

    gesagt am 

Sorting by