Der Simulant.

By

Verleger: Goldmann

3.9
(8943)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 317 | Format: Others | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Spanish , Italian , Catalan , French , Romanian

Isbn-10: 3442541662 | Isbn-13: 9783442541669 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Do you like Der Simulant. ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 1

    ECCESSIVAMENTE PROVOCATORIO

    Ho letto il libro di enorme successo qualche anno fa e purtroppo non riesco a condividere l'entusiasmo di molti...spesso forzato ed eccessivamente provocatorio ho fatto molta fatica a finirlo anche se ...weiter

    Ho letto il libro di enorme successo qualche anno fa e purtroppo non riesco a condividere l'entusiasmo di molti...spesso forzato ed eccessivamente provocatorio ho fatto molta fatica a finirlo anche se devo dire di non essere un amante del genere...

    gesagt am 

  • 2

    A parer mio l'autore ha cercato di ripercorrere le orme del grande Fight Club con una trama simile, riuscendoci però con scarso successo! Ho trovato il libro a tratti discontinuo e ridondante e a tra ...weiter

    A parer mio l'autore ha cercato di ripercorrere le orme del grande Fight Club con una trama simile, riuscendoci però con scarso successo! Ho trovato il libro a tratti discontinuo e ridondante e a tratti avvincente raccontato con un linguaggio affilato e graffiante. Nel complesso però ho trovato il libro molto divagatorio nonostante i personaggi geniali!

    gesagt am 

  • 3

    null

    Questo è il mio secondo Palahniuk e riconfermo la mia precedente opinione: scrittore bravissimo, molto suggestivo, vivido e crudo; porta sempre degli argomenti scottanti, ma li tratta con acume, senza ...weiter

    Questo è il mio secondo Palahniuk e riconfermo la mia precedente opinione: scrittore bravissimo, molto suggestivo, vivido e crudo; porta sempre degli argomenti scottanti, ma li tratta con acume, senza mai scadere nel banale. Quindi ottimo proprio. Parlando infatti di sessodipendenza, pazzia e di Gesù Cristo si rischierebbe di cadere nel trash più becero. Invece lo scrittore rimane in equilibrio tra l'orrido e il geniale, risultando (quasi mai) volgare.
    MA: non mi è scattata la scintilla, non è uno di quei scrittori di cui vorrei leggere tutta la produzione.
    Inoltre c'è un problema di fondo: a me piace leggere mentre mangio, ma con questo libro mi era proprio impossibile. Descrive infatti delle scene un po' raccapriccianti e nauseanti, totalmente inadeguate per quei momenti.
    Comunque oggettivamente un bel libro, non c'è alcun dubbio, ma non ha trovato le mie festose simpatie.
    Consigliatissimo agli amanti del genere.

    gesagt am 

  • 3

    Arguta la scelta del titolo.

    Complesso, tortuoso e ai limiti dell’irrealtà nella trama, il libro è molto interessante dal punto di vista del contenuto anche se i temi trattati non vengono mai veramente esplosi quanto piuttosto so ...weiter

    Complesso, tortuoso e ai limiti dell’irrealtà nella trama, il libro è molto interessante dal punto di vista del contenuto anche se i temi trattati non vengono mai veramente esplosi quanto piuttosto soltanto accennati. Sullo stile, invece, ho qualche riserva.

    Il resto, qui: https://thegrowingupchronicle.wordpress.com/2017/01/05/soffocare-romanzo-chuck-palahniuk/

    gesagt am 

  • 4

    Non so se questo sia il capolavoro dell'autore come in molti dicono, ma mi piace tutto del romanzo, dalla storia, allo stile, alla lunghezza e soprattutto mi fa stare meglio leggere i romanzi di Palah ...weiter

    Non so se questo sia il capolavoro dell'autore come in molti dicono, ma mi piace tutto del romanzo, dalla storia, allo stile, alla lunghezza e soprattutto mi fa stare meglio leggere i romanzi di Palahniuk.

    gesagt am 

  • 3

    In realtà 3.8

    Non è un libro semplicissimo e a dirla tutta ho odiato lo stile, che tuttavia è intrinseco del protagonista che narra in prima persona. Ero partita disgustata, ma alla fine credo che in tutto questo n ...weiter

    Non è un libro semplicissimo e a dirla tutta ho odiato lo stile, che tuttavia è intrinseco del protagonista che narra in prima persona. Ero partita disgustata, ma alla fine credo che in tutto questo no-sense che mi ispirano tutti i personaggi lo scrittore abbia voluto dare un messaggio abbastanza preciso. Siamo tutti pazzi, ma è messo meglio chi ne ha consapevolezza e si abitua a vivere con la sua pazzia, che chi continua a ostinarsi nel credere di essere sano. Chi è sano in questo mondo, davvero?

    gesagt am 

Sorting by