Der Zoo

o lettere non d'amore, oppure la terza Eloisa

Voto medio di 174
| 79 contributi totali di cui 50 recensioni , 29 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nella Berlino del 1923, a un semisconosciuto scrittore russo emigrato non ancora trentenne da una Pietrogrado postrivoluzionaria, viene rivolta dalla donna amata la richiesta più difficile da rispettare: "Se vuoi che ti risponda, scrivimi di tutto, f ...Continua
lu.
Ha scritto il 24/09/17
Pagina 131.

Parlare d'amore mi fa male.
Parleremo di automobili.

lu.
Ha scritto il 24/09/17
Pagina 126.

Perché scrivere bene è difficile, questo mi hanno sempre detto gli amici.
Vivere sul serio fa male.
In questo tu mi sei d'aiuto.

lu.
Ha scritto il 24/09/17
Pagina 123.

Ho voglia di fare a pezzetti ciò che amo, e spargerlo per la città.

marinaf
Ha scritto il 30/08/17
Senza nome
Colgo l'occasione, senza scrivere per il momento una recensione a questo libro che per altro mi è piaciuto moltissimo, per salutare tutti i miei contatti! Non so più chi mi è amico e di chi sono amica, non leggo più i feedback, non so chi mi mette...Continua
Cristina
Ha scritto il 01/12/16
La mia cultura è insufficiente alla comprensione e all’apprezzamento di questo volume di lettere, all’apparenza presuntuose, ma in realtà semplici e dirette se solo si avesse la capacità di comprenderle. Ho apprezzato molto questo scorcio di una Berl...Continua

an.i.ta_
Ha scritto il Aug 29, 2017, 21:36
Non stupirti, Alja, tutti noi sappiamo delirare. Tutti coloro che vivono seriamente.
an.i.ta_
Ha scritto il Aug 29, 2017, 21:29
Come la mucca ingoia l'erba, così si ingoiano i temi letterari, si assimilano e si triturano i procedimenti.
Calibano
Ha scritto il Aug 28, 2016, 04:40
Un mucchio di libri che posso leggere e non leggo, il telefono in cui posso parlare e non parlo, il pianoforte, che posso suonare ma non suono, le persone, con cui posso vedermi e che non vedo, e tu, che dovrei amare, e che non amo. Però senza libri,...Continua
Pag. 89
lisabianca
Ha scritto il Sep 24, 2015, 19:52
irresistibili.wordpress.com/2015/08/14/danzare-su-un-pavimento-che-si-muove/
The march hare
Ha scritto il Jun 28, 2015, 23:02
Lascia libere le mie parole, Alja, perché possano arrivare a te, come cani dal padrone, e sdraiarsi ai tuoi piedi. (...) Non vale la pena piangere, infatti sono lieve e allegro come un ombrello da sole.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi