Der letzte Joker. 3 CDs

By

Verleger: Hoerverlag DHV Der GmbH

3.6
(649)

Language: Deutsch | Number of Seiten: | Format: Audio CD | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Chi traditional , Italian , French , Czech , Dutch

Isbn-10: 3899407830 | Isbn-13: 9783899407839 | Publish date: 

Auch verfügbar als: Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Der letzte Joker. 3 CDs ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 4

    Leggo disp[e]aratamente, salto dai best sellers ai classici, ai saggi, al gossip; faccio come la protagonista di “Una donna in carriera“, perchè non si sa mai da dove può venire un’idea, o dove si nas ...weiter

    Leggo disp[e]aratamente, salto dai best sellers ai classici, ai saggi, al gossip; faccio come la protagonista di “Una donna in carriera“, perchè non si sa mai da dove può venire un’idea, o dove si nasconde qualcosa di meraviglioso.

    Dopo essermi sparata tutta la serie delle "Cronache del ghiaccio e del fuoco", qualche libercolo e un po’ di psicologia spicciola, mi è capitato tra le mani questo libro. Ho una piccola passione per i gialli e una grande passione per alcuni giallisti del passato, lei compresa. Lei, perchè, fra tutti, è una delle poche che, leggendola, mi fa immaginare di vedere un film. Una delle poche che mi fa sospettare di tutti, prima di arrivare al vero colpevole, mi fa credere di essere astuta come una faina per poi darmi della cretina per aver preso una cantonata epocale. Per questo l’adoro, anche se non è il suo miglior libro. Ma mi piacciono i personaggi (tantissimo), mi piace l’ambiente (tantissimo), e anche le modalità dei delitti. Poi non mancano i maggiordomi, e questo è una garanzia.

    Insomma, un the caldo, una poltrona, un gatto ronronante sulle ginocchia e un suo libro: cosa si può desiderare di più?

    gesagt am 

  • 1

    Per me, il più brutto di dame Agatha.

    Non ho aprezzato le derive nello spionaggio di Agatha Christie con Tommy and Tuppence in cui almeno un minimo di logica c'era, qui non c'è nemmeno quella, figurarsi quanto mi è piaciuto!
    Se trattasi d ...weiter

    Non ho aprezzato le derive nello spionaggio di Agatha Christie con Tommy and Tuppence in cui almeno un minimo di logica c'era, qui non c'è nemmeno quella, figurarsi quanto mi è piaciuto!
    Se trattasi di un divertissement allora dame Agatha è avanti, ma molto molto avanti. Se (cosa che non credo) invece si prendeva anche solo un minimo sul serio è un disastro.
    In tutti e due i casi non mi è piaciuto, pur riconoscendogli una certa leggibilità.

    gesagt am 

  • 3

    La Signora del Giallo 1 - 18 ott 15

    Dopo la lettura di due libri con Poirot, ed in attesa di leggere il primo libro con Miss Marple, ecco un nuovo giallo con dei protagonisti diversi. Il personaggio investigativo, che compare qui ed in ...weiter

    Dopo la lettura di due libri con Poirot, ed in attesa di leggere il primo libro con Miss Marple, ecco un nuovo giallo con dei protagonisti diversi. Il personaggio investigativo, che compare qui ed in alcuni altri scritti, è il sovraintendente Battle, anche se poi in questo libro la parte centrale di ricerche e scoperte è affidata a Lady Eileen Brent detta “Bundle” (fagotto, nel senso che non bada troppo al vestire). La trama, quando non ci sono i due eroi, sembra abbastanza complicata, forse per tener desti i lettori. Ma la complicazione invece va un po’ a scapito della chiarezza, anche se, ed in questo Agatha è maestra, alla fine la trama si svela nella sua pienezza. Qui siamo di fronte ad un mistero di spionaggio e di furto di informazioni, che coinvolge il Ministero degli Esteri, e tutta una serie di personaggi che vi ruotano intorno. C’è Bundle appunto. Poi c’è il giovane attaché Bill, due altri giovani a loro vicini, Gerry e Ronny; la sorellastra di Gerry, Loraine, ed il giovane sfaccendato ma pieno di risorse Jimmy. Ma prima di arrivare al nocciolo del problema si dovranno affrontare molte pagine. Durante un lungo week-end nel maniero di Chemnys, il giovane Gerry, che si alza sempre tardi, è vittima dello scherzo degli orologi: gli vengono posti dagli otto amici, otto sveglie puntate alla mattina presto. Questo delle sveglie è il motivo che da origine al titolo, in quanto “dials” significa anche quadrante dell’orologio, ed in seguito vedremo che è anche il nome di una strana confraternita. Peccato che al mattino Gerry non si svegli affatto, in quanto deceduto per un eccesso di un sonnifero (il cloralio, che per gli amanti della storicità, era la droga cui si era assuefatto Dante Gabriele Rossetti). Tornata nella sua magione, Bundle scopre una strana lettera di Gerry alla sorella dove si parla di “Sette Orologi”. Vuole parlarne all’amico Bill, ma per strada si imbatte in Ronny, moribondo per un colpo di fucile, che spirando parla anche lui di sette orologi e di Jimmy. Bundle allora si reca a Londra per parlarne con Jimmy, dove incontra anche Loraine. I tre decidono di indagare sulle morti misteriose, e Bundle inizia parlandone con Bill, che le rivela i “Sette Orologi” siano un covo malfamato londinese. Bundle ne parla anche con il poliziotto Battle, che non le è d’aiuto. Andando nel night-club, Bundle riconosce il portiere come uno dei camerieri presenti al party, poi scomparso, e ricattandolo si fa nascondere nella stanza dove si riuniscono strani individui, guidati, pare, dal magante russo Mosgorovsky. Dove ascolta i presenti concertare qualcosa di losco, ma, nascosta, non li può vedere. Quelli che si capisce è l’interesse di tutti per un party organizzato dal Ministero degli Esteri, dove un tale Eberhard dovrebbe mostrare i progetti di una mirabile invenzione innovativa in campo bellico, per rendere meno costosi e più affidabili gli aeroplani. Bundle e Jimmy pianificano quindi il loro intervento, non invitati alla presentazione. Dove ci sono tutti, compressa una misteriosa contessa ungherese, Bill, nonché il Sovrintendente Battle mascherato da cameriere. Jimmy e Bill, intuendo che il ladro ha solo una notte per agire, decidono di fare guardia a turno. Mentre Bill dorme, Jimmy sente un rumore e va nella salone dove dovrebbero stare i piani segreti. All’esterno del salone Bundle che cerca anche lei di fare la guardia, si imbatte in Battle, che la convince a ritirarsi. Ma tornando in stanza, lei scopre che Jimmy è scomparso. Si mette alla ricerca di Bill, e si accorge che anche la contessa è scomparsa. A quel punto si odono degli spari. Anche Loraine si stava avvicinando alla magione, sempre nell’intento di aiutare nell’indagine. Ed udendo i colpi si china e scopre un pacco misterioso. Lo prende e scappa, ma si imbatte in Battle, e tutti insieme accorrono nella biblioteca, dove trovano Jimmy colpito da un colpo di pistola al braccio. Nella stanza c’è anche la contessa svenuta. La formula scomparsa, ma è ritrovata da Loraine nel misterioso pacco del giardino. Dopo alterne vicende, in un altro party, la formula viene finalmente rubata, ma Bundle sembra vicina a qualche scoperta. Bill allora va da Jimmy svelando misteriosi indizi inviatigli da Ronny prima di morire. decidono allora di andare tutti, con Loraine e Bundle, ai “Sette Quadranti”. Dove prima sviene Bill, poi, mentre Bundle cerca di rianimarlo, anche lei viene colpita e perde i sensi. Ma siamo nel finale, e quando si risveglia, Bundle si trova attorniata da Battle, Mosgorovsky ed altri individui che le svelano il mistero. Sono loro la confraternita, e sono loro che combattono i cattivi, laddove non riesce a farlo la polizia. Per questo hanno messo in moto tutta questa messinscena per stanare ed arrestare … Certo non vi dirò l’ultimo tassello. Ma solo che finisce tutto in gloria, con la richiesta, da parte di Battle, che Bundle entri anche lei a far parte dei “Sette”. Come vedete la trama è ben complicata, ma gradevole e scorrevole. Non mette molto sull’avviso il lettore, che altrove la nostra scrittrice sfida per vedere se si riesca a risolvere gli enigmi prima dell’investigatore. Bisognerà però aspettare ben dieci anni per vedere Battle tornare sulla scena, perché sta per irrompere Miss Marple, e Poirot sta per avere una serie lunghissima di avventure da protagonista. Alla fine, una lettura buona anche se al limite della sufficienza.

    gesagt am 

  • 5

    這本是煙囪的秘密續集,延續了幽默的筆調。
    疾如風這次算是主角了,不過巴鬥主任則還是相當配角的感覺。巴鬥偵探這個角色滿特別的,每次出現都是一個旁觀者、配角的角度。
    最後謎底的翻轉有驚訝到,很像傑佛瑞迪佛會設計出的翻轉花招。
    洛瑪士求婚的那段真的非常爆笑!蓓蕾般的心靈XD

    gesagt am 

  • 4

    4-*

    Di solito trovo le spy story, anche se godibili, più banali, ma questa, nonostante l'incredibile tipico delle spy story e alcuni punti prevedibili, mi è piaciuta molto e la risoluzione finale del mist ...weiter

    Di solito trovo le spy story, anche se godibili, più banali, ma questa, nonostante l'incredibile tipico delle spy story e alcuni punti prevedibili, mi è piaciuta molto e la risoluzione finale del mistero dei Sette Quadranti non me l'aspettavo proprio!
    Il voto complessivo "sale" un po' per il personaggio di Bundle, che in questo seguito di Chimneys ho amato anche di più! Che stile, che donna ♥. Il mio personaggio preferito di questo racconto, seguito da Bill e Lord Caterham.

    gesagt am 

  • 4

    Il colpevole è stato un assoluta sorpresa , il libro(sorta di sequel di il segreto di chimneys) ha un tono piuttosto scanzonato (e i protagonisti sono tutti giovani e secondo me molto simpatici ma nac ...weiter

    Il colpevole è stato un assoluta sorpresa , il libro(sorta di sequel di il segreto di chimneys) ha un tono piuttosto scanzonato (e i protagonisti sono tutti giovani e secondo me molto simpatici ma nache altri del romanzo) ben lontano da altri drammi della Christie, e in alcune cose mi ha ricordato il Connington di Le tre meduse quindi siamo di fronte non ad un giallo classico vero e proprio ma un qualcosa mischiato con furti e un po di spy story che all' epoca alla fine degli anni 20 era di moda(mi ha ricordato anche specie per via dei giovani protagonisti "iPerchè non l'avete chiesto a evans?") anche se quello ha dalla sua momenti più da giallo classico e un tono un po più serio). Qualche momento come il ricevimento a casa di Lomax(Ranocchio) è un po noiosetto diciamo che il romanzo manca di una forte impronta di mistero(infatti i protagonisti più che un assassino cercano un personaggio misterioso) ma è comunque un romanzo molto piacevole e con un colpevole (ripeto) che mi ha veramente sopreso

    gesagt am 

  • 4

    In questo romanzo non sono presenti né Mrs. Marple né Poirot, ma è godibilissimo con il personaggio di Bundle, ragazza intraprendente, curiosa e pronta a tutto. Scritto nel 1929 non risente degli anni ...weiter

    In questo romanzo non sono presenti né Mrs. Marple né Poirot, ma è godibilissimo con il personaggio di Bundle, ragazza intraprendente, curiosa e pronta a tutto. Scritto nel 1929 non risente degli anni, la scrittura è vivace e frizzante e anche se la storia è piuttosto ingenua non manca il geniale colpo di scena finale, ma ciò che più di tutto ho apprezzato è la vena umoristica del tipo di Woodehouse.
    Promosso a pieni voti, leggere la Christie è un balsamo, un piacevolissimo intermezzo che mette sempre di buonumore.

    gesagt am 

  • 4

    Agatha Christie, I sette quadranti

    Romanzo scritto nel 1929. Pur in assenza dei più noti investigatori della Christie, Poirot e Miss Murple, il testo è brillante e la trama singolare. L'investigatrice è Lady Eileen Brent (Bundle), una ...weiter

    Romanzo scritto nel 1929. Pur in assenza dei più noti investigatori della Christie, Poirot e Miss Murple, il testo è brillante e la trama singolare. L'investigatrice è Lady Eileen Brent (Bundle), una nobile ragazza cui non difettano passione e intraprendenza.
    La storia, ambientata nell'Inghilterra di inizio secolo ventesimo, è più una pry-story che un vero giallo, dove la Christie dimostra comunque di muoversi con maiestria e agilità. Non manca il magistrale colpo di scena finale.

    gesagt am