Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Destini incrociati

Outlander 12

Di

Editore: Corbaccio

3.8
(184)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 709 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 886380057X | Isbn-13: 9788863800579 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Chiara Brovelli

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Destini incrociati?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
1777: la ribellione dei coloni americani sta raggiungendo l'apice e Jamie e Claire sanno che il loro destino è apparentemente segnato. Stare dalla parte dei rivoltosi vincitori non garantisce la salvezza ai Fraser, e Jamie è terrorizzato all'idea di uno scontro a fuoco con il giovane William, suo figlio illegittimo e ufficiale dell'esercito di Sua Maestà. Forse l'unica speranza è tornare a Lallybroch dove, a due secoli di distanza, vivono Roger e Brianna. Nel caos della guerra, però, non è per nulla facile trovare una via sicura e nemmeno Claire, viaggiatrice nel tempo, è in grado di prevedere la tragedia che potrebbe separarla per sempre da Jamie. Nel frattempo nell'apparente tranquillità del ventesimo secolo, Brianna trova in casa una cassetta con le lettere dei suoi genitori e, insieme, a Roger, legge angosciata le peripezie in cui "stanno incorrendo" Jamie e Claire e che, paradossalmente, potrebbero rovesciarsi sul presente e costituire una minaccia per la loro famiglia....
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    ...3 stelline (con la vecchia valutazione)

    NOIOSO!!!
    Non trovo altro termine per definere il 12°libro della saga de "La straniera". Confesso di essere stata più di una volta sul punto di abbandonarlo per passare a qualcosa di più interessante ...continua

    NOIOSO!!!
    Non trovo altro termine per definere il 12°libro della saga de "La straniera". Confesso di essere stata più di una volta sul punto di abbandonarlo per passare a qualcosa di più interessante e coinvolgente, alla fine l'ho finito per pura forza di volontà.
    La trama si sintetizza in poche righe, la casa in America di Jamie e Claire è bruciata così dopo aver recuperato l'oro francese decidono di tornare in Scozia ma...dopo una lunga serie d'immancabili ed improbabili peripezie marittime si ritrovano in un fortino britannico in attesa che i rivoluzioari vengano ad attaccarli.Bree e Roger di nuovo nel 20° sec.si sono stabiliti, udite, udite, a Lallybroch...non capivo le loro dinamiche sentimentali nel 18° sec. e le capisco ancor meno nel presente. E poi c'è William il figlio che Jamie e Lord John hanno in comune, un concentrato di sfortuna, goffaggine ed incapacità con un pessimo senso dell'orientamento che gioca a fare la spia rischiando di lasciarci ogni volta la pelle.In due parole:UN TONTO DA OSCAR!!!
    Le rimanenti 700 pagine del libro sono per la maggior parte, intrighi politici e descrizioni, storiche, militari, mediche, di caccia, paesaggistiche, etc.ect...
    La mia sensazione?
    Ormai la Gabaldon non sa più cosa inventarsi per continuare a sfruttare il più a lungo possibile questa fortunata saga ed i suoi indimenticabili personaggi...se si fosse fermata a "Nevi infuocate" avrebbe evitato un tracollo clamoroso annacquando un romanzo di cui mi ero innamorata fin dalle prime pagine!
    Sono ASSAI DELUSA!!!! :o(
    Mi spiace solo di aver già acquistato "Il prezzo della vittoria".

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    SERIE OUTLANDER N. 12

    LETTURA DI GRUPPO E&L

    Mi chiedo sempre come possa la Gabaldon scrivere questi libri infiniti, pieni di descizioni storiche e non così accurate.
    Come al solito ci mette un pò a carburare o forse sono ...continua

    LETTURA DI GRUPPO E&L

    Mi chiedo sempre come possa la Gabaldon scrivere questi libri infiniti, pieni di descizioni storiche e non così accurate.
    Come al solito ci mette un pò a carburare o forse sono io che ultimamente ho bisogno di libri "veloci". Nononstante ciò il libro mi è piaciuto. Ha lasciato un pò di cose in sospeso e che spero nel prossimo di scoprire come vanno a finire.

    In questo volume entrano nelle vicende anche Willi e Lord Grey. Il nipote non me la racconta giusta così come Willi e Dotti. e della spia che "forse" è il filgio di Randall??????????

    Geniale l'idea delle lettere scritte da Jamie e Claire per raccontare tutto a Roger e Brianna.
    Ian piano piano viene allo scoperto.

    Il tutto alla vigilia della guerra d'indipendenza..bellissima l'atmosfera, gli intrighi e adoro i bimbi di Bianna e Roger..e a proposito di lui..vogliamo parlare di suo padre e dell'uomo misterioso?

    Insomma di cose ce ne sono.
    Ora sotto con il prossimo volume

    ha scritto il 

  • 2

    Sono molto indecisa perchè mi è piaicuto,ma mi ha anche un po' annoiato.
    Willie mi sembra un po' troppo insipido,le parti del libro dove c'è lui mi hanno abbastanza annoiato,passa da una missione ad u ...continua

    Sono molto indecisa perchè mi è piaicuto,ma mi ha anche un po' annoiato.
    Willie mi sembra un po' troppo insipido,le parti del libro dove c'è lui mi hanno abbastanza annoiato,passa da una missione ad un altra,da un generale ad un altro,per portare messaggi,ma quali siano non ci è dato ancora saperlo e anche tutti questi intrighi politici mi hanno stancata. I nomi dei militari poi sono troppi e mi hanno mandato in confusione,complice anche il fatto che non amo particolarmente leggere la storia. Troppa carne al fuoco che mi auguro abbia un suo perchè.
    Mi sono però piaciute le parti dedicate a Roger,Bree e i loro bimbi nel 1980 a Lallybroch dove sono tornati a vivere e dove ritrovano le lettere scritte da Claire e Jamie.
    Comunque la mia curiosità di leggere come finiranno le avventure di Jamie e Claire,se mai finiranno, rimane alta,quindi qualcosa di buono anche questa lettura,pur non essendo emozionante come le precedenti,mi ha lasciato.

    ha scritto il 

  • 4

    Anche questo libro della serie "La Straniera" mi è piaciuto molto anche se devo dire che in alcuni tratti l'ho trovato un po' lento e mi riferisco soprattutto alle parti in cui è presente William, ch ...continua

    Anche questo libro della serie "La Straniera" mi è piaciuto molto anche se devo dire che in alcuni tratti l'ho trovato un po' lento e mi riferisco soprattutto alle parti in cui è presente William, che dal suo comportamento sembra una macchina tutto troppo meccanico e preciso. Le altri parti le ho adorate, soprattutto quelle dove ci sono i piccoli Jem e Mandy (quei due sono adorabili) che mi fanno morire con la loro presenza solare e divertente. Le scene dove ci sono Jamie e Claire sono dolcissime e bellissime senza di loro non ci sarebbe storia. Invece Ian mi incuriosisce sotto molti aspetti vorrei capire cosa gli passa per la testa con il suo comportamento un po' ambiguo. Il finale mi ha lasciata davvero con mille domande ora non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo.

    ha scritto il 

  • 3

    Tre stelle e mezza

    Non mi è dispiaciuto (anche se lo avevo già letto in inglese) ma le parti relative agli intrighi politici mi hanno abbastanza annoiata.
    Non apprezzo moltissimo neanche le avventure di William, sopratt ...continua

    Non mi è dispiaciuto (anche se lo avevo già letto in inglese) ma le parti relative agli intrighi politici mi hanno abbastanza annoiata.
    Non apprezzo moltissimo neanche le avventure di William, soprattutto quando è in campo militare.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi fa sempre piacere leggere i libri della Gabaldon, e dopo così tanto tempo sono anche affezionata a Jamie e Claire, ma….il troppo storpia. Sinceramente non riesco proprio a capire dove si voglia and ...continua

    Mi fa sempre piacere leggere i libri della Gabaldon, e dopo così tanto tempo sono anche affezionata a Jamie e Claire, ma….il troppo storpia. Sinceramente non riesco proprio a capire dove si voglia andare a parare con questo libro. Mi sono persa, aiuto! Ma la storia qual è? E poi, dico davvero, ormai i comportamenti di jamie e Claire sono fuori standard per la loro età. Come dire? Si scivola nel ridicolo….insomma, avranno 60 anni e sono sempre strafighissimi e seducenti verso tutto il mondo di sesso opposto come lo erano a 20? Mi sembra un po’ improbabile….Ora leggerò il prossimo….ma se ce ne saranno altri credo proprio che sarà improbabile che io li legga. Mi sono stufata…non è il trono di spade…

    ha scritto il 

  • 3

    Il continuo cambio di voce narrante e i salti temporali rendono la lettura dispersiva e poco scorrevole... strano per la Gabaldon, ma devo dire che questa volta leggere il suo libro è stato faticoso ...continua

    Il continuo cambio di voce narrante e i salti temporali rendono la lettura dispersiva e poco scorrevole... strano per la Gabaldon, ma devo dire che questa volta leggere il suo libro è stato faticoso … anche se si capisce che tutte le vicende aperte andranno a convergere e troveranno una conclusione nel prossimo (o almeno lo spero!)

    ha scritto il 

  • 4

    Una saga troppo lunga? No, io direi semplicemente.. troppo bella.

    Ammetto che la Gabaldon ha perso un pò la mano. La prima parte del libro, e in particolare quella in cui è William il narratore, mi ha annoiata non poco(Non noto alcuna somiglianza o affinità con suo ...continua

    Ammetto che la Gabaldon ha perso un pò la mano. La prima parte del libro, e in particolare quella in cui è William il narratore, mi ha annoiata non poco(Non noto alcuna somiglianza o affinità con suo padre, sinceramente). Dipenderà dal mio attaccamento morboso a Jamie e Claire? In compenso, devo dire che si è ripresa decisamente dopo la metà, quando al centro dell'attenzione vi erano proprio i nostri eroi.. E, come sempre, mi ha fatta emozionare!

    ha scritto il 

  • 3

    Noia, noia, noia...e ancora noia!
    Come già detto, a mio parere, i libri della Gabaldon hanno perso lucidità dopo il quinto.
    Capisco che è bello dare un seguito, ma quando è troppo è troppo!
    Ho iniziat ...continua

    Noia, noia, noia...e ancora noia!
    Come già detto, a mio parere, i libri della Gabaldon hanno perso lucidità dopo il quinto.
    Capisco che è bello dare un seguito, ma quando è troppo è troppo!
    Ho iniziato "Destini incrociati" in modo molto positivo ma mi ha annoiata!
    Bello pesante, ritornano le solite pagine infarcite di parole e parole che non portano a niente!
    Strano ma vero ho apprezzato maggiormente le parti di Brianna e Roger, dato che nei libri precedenti le mal sopportavo.
    Mi è piaciuto il fatto che Claire e Jamie hanno lasciato delle lettere sperando che i due ragazzi le avrebbero lette, ma cavolo!Triste il fatto che la comunicazione era univoca!
    Troppe pagine...Ma che fa la Gabaldon per non smentirsi mai e non fare libri più corti? Attenzione, sarebbe un eresia!
    Da una voce a Lord John...e devo dire che quelle pagine le ho saltate!
    Che poi la scrittrice nei ringraziamenti scrive:"Mi ci vogliono tre anni per scrivere ciascuno di questi libri.Tre anni in cui faccio domande a chiunque, e ricevo informazioni affascinanti..."
    Ma dico io, chiedi meno cose e scrivi in meno tempo che magari i libri sono anche più interessanti!! Intanto, molte cose sono lì messe in mezzo per far vedere la sua preparazione ma ai fini della storia poco servono!
    Insomma, non ci siamo proprio!
    Spero che l'ultimo capitolo sarà interessante, altrimenti si rivelerà proprio una bella fregatura!

    ha scritto il 

  • 2

    Sto facendo una fatica stavolta...

    ...strano,che un libro della Gabaldon sia ancora lì sul comodino dopo settimane. Dopo i primi 11, letti praticamente d'un fiato (gli ultimi due addirittura finiti in 2 giorni ciascuno), questa volta s ...continua

    ...strano,che un libro della Gabaldon sia ancora lì sul comodino dopo settimane. Dopo i primi 11, letti praticamente d'un fiato (gli ultimi due addirittura finiti in 2 giorni ciascuno), questa volta sto faticando parecchio. Non sopporto i capitoli dedicati a William,ad essere sincera salto anche qualche pagina perché il tipo mi sta proprio antipatico! Non mi piace la separazione passato-presente tra Jamie e Claire e Roger e Brianna. Lo finirò,con calma. Se non altro, per amore di Jamie Fraser!

    Aggiornamento: che fatica ragazzi! Che tortura sto capitolo della saga. Ormai ci son troppi personaggi (taluni insopportabili), troppe storie da ricordare, troppi argomenti sul fuoco... la narrazione ne risente parecchio, diventa noiosa,prolissa,stancante. Ho saltato buona parte del libro,all'inizio solo quando parlava di William, poi anche le parti riferite a Roger e Brianna. Non li sopportavo più. Per me,sarebbe stato l'ideale continuare solo con Jamie e Claire. e fine!

    ha scritto il 

Ordina per