Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Deu negrets

I aleshores no en quedà cap

Per

Editor: Columna Edicions

4.4
(14173)

Language:Català | Number of Pàgines: 220 | Format: Paperback | En altres llengües: (altres llengües) English , Chi traditional , Spanish , Italian , German , French , Swedish , Czech , Greek , Dutch , Portuguese

Isbn-10: 8466403736 | Isbn-13: 9788466403733 | Data publicació: 

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Deu negrets ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Deu persones són convidades, sota misteriosos pretextos, a passar uns dies en una luxosa mansió situada en un illot de la costa de Devon. Deu estranys que no tenen res en comú, llevat que cadascun d'ells guarda zelosament un secret mortal. Però un assassí desconegut creu que ha arribat l'hora de fer justícia: un dels convidats s'ennuega i mor, i llavors només en queden nou. I després, vuit. I després, set. I després, només sis, i cinc.. I aleshores no en quedà cap (Deu negrets) és, sens dubte, una de les novel·les que més ha contribuït a convertir la seva autora, Agatha Christie, en un mite del gènere negre.
Sorting by
  • 3

    Voto: 6.5

    Pochissimi romanzi polizieschi sono al livello di questo capolavoro del genere. Personalmente preferisco Agatha Christie a Sir Arthur Conan Doyle. In questo perfetto esempio di giallo a scatola chiusa ...continua

    Pochissimi romanzi polizieschi sono al livello di questo capolavoro del genere. Personalmente preferisco Agatha Christie a Sir Arthur Conan Doyle. In questo perfetto esempio di giallo a scatola chiusa si affiancano un geniale calcolo della costruzione degli omicidi (da parte dell'autrice, si intende) e un'abilità nel narrare mai pesante. L'intera vicenda trova il suo perno nella filastrocca dei 10 piccoli indiani: profetica, inquietante, affascinante. Comunque non merita di essere accostato ai grandi classici della letteratura.
    [SPOILER]
    Ho intuito l'identità dell'assassino e ho continuato a crederci anche dopo la sua "morte", non volendo accettare di essermi sbagliato. Simpatica sorpresa finale.

    dit a 

  • 3

    Il mio primo.

    Ebbene, questo è stato il mio primo (e fino ad ora unico) della Agatha Christie.
    Si lascia leggere, non annoia, confonde... Insomma, tutto quello che serve per sfornare fuori un libro ricercato, però ...continua

    Ebbene, questo è stato il mio primo (e fino ad ora unico) della Agatha Christie.
    Si lascia leggere, non annoia, confonde... Insomma, tutto quello che serve per sfornare fuori un libro ricercato, però a mio avviso, un po' troppo stereotipato e surreale. Tutto sommato, lo si può consigliare ed a tre stelle arriva.

    dit a 

  • 3

    Avvincente

    Libro consigliato dal mio ragazzo, visto che da poco sono diventata un'appassionata del genere giallo: Agatha Christie allora non poteva proprio mancare nella mia libreria!
    Sono soddisfatta, la lettur ...continua

    Libro consigliato dal mio ragazzo, visto che da poco sono diventata un'appassionata del genere giallo: Agatha Christie allora non poteva proprio mancare nella mia libreria!
    Sono soddisfatta, la lettura è stata veloce e intrigante!

    dit a 

  • *** Aquest comentari conté spoilers! ***

    5

    Il capolavoro della Christie

    Anthony Marston, John Macarthur, Emily Brent, Lawrence Wargrave, William Blore, Edward Armstrong, Philip Lombard e Vera Claythorne vengono invitati a Nigger Island, una piccola isola dalla forma di te ...continua

    Anthony Marston, John Macarthur, Emily Brent, Lawrence Wargrave, William Blore, Edward Armstrong, Philip Lombard e Vera Claythorne vengono invitati a Nigger Island, una piccola isola dalla forma di testa di nero, da un certo signor Owen proprietario dell’unica abitazione sulla suddetta isola. Gli invitati non si conoscono tra di loro e una volta arrivati scoprono che il signor Owen e sua moglie non ci sono: ad aspettarli vi sono solamente i due domestici, i coniugi Thomas ed Ethel Rogers, che come ognuno di loro non avevano ancora conosciuto i gentili proprietari della villa. Il mare che circondava l'isola è agitatissimo e quindi tutti i contatti con la terraferma sono divenuti impossibili. Gli ospiti, consapevoli di ciò, si rassegnano al fatto che dovranno trascorrere qualche giorno insieme e cominciano a chiedersi il perché del loro invito. All'interno di ognuna delle camere assegnate agli ospiti, vi è appesa al muro una filastrocca che recita la storia di dieci negretti i quali, uno dopo l’altro, muoiono in modi differenti.

    Dieci poveri negretti se ne andarono a mangiar:
    uno fece indigestione, solo nove ne restar.

    Nove poveri negretti fino a notte alta vegliar:
    uno cadde addormentato, otto soli ne restar.

    Otto poveri negretti se ne vanno a passeggiar:
    uno, ahimè, è rimasto indietro, solo sette ne restar.

    Sette poveri negretti legna andarono a spaccar:
    un di lor s'infranse a mezzo, e sei soli ne restar.

    I sei poveri negretti giocan con un alvear:
    da una vespa uno fu punto, solo cinque ne restar.

    Cinque poveri negretti un giudizio han da sbrigar:
    un lo ferma il tribunale, quattro soli ne restar.

    Quattro poveri negretti salpan verso l'alto mar:
    uno un granchio se lo prende, e tre soli ne restar.

    I tre poveri negretti allo zoo vollero andar:
    uno l'orso ne abbrancò, e due soli ne restar.

    I due poveri negretti stanno al sole per un po':
    un si fuse come cera e uno solo ne restò.

    Solo, il povero negretto in un bosco se ne andò:
    ad un pino s'impiccò, e nessuno ne restò."

    Mentre gli ospiti cenano e discorrono tra di loro, una voce proveniente da un nastro pre-registrato incolpa ognuno dei presenti, inclusi i due domestici, di aver commesso un omicidio descrivendo esattamente come fosse stato commesso da ognuno.
    Ognuno degli ospiti ha uno scheletro nell’armadio :
    Marston è un giovane automobilista che investi due bambini , ma delle testimonianze gli ridussero la pena.
    Lombard che aveva rasentato l’illegalità varie volte ottenendo la reputazione di duro e uomo senza scrupoli.
    Blore tipo losco anche se ispettore
    I coniugi domestici in passato sono stati conivolti in una losca faccenda con la morte della loro vecchia padrona ammalata risultando innocenti
    Wargrave giudice vendicativo e diabolico che per molti ha condannato tanti innocenti
    Vera una governante in una famiglia dove vi fu un annegamento del piccolo rampollo
    Dottor Armstrong operò una vecchieta di peritonite da ubriaco risultando fatale a quest’ultima
    Signora Brent che licenzio la sua domestica che rimase incinta e che si suicido di li a breve
    Tutti, sconvolti dall'inaspettata voce accusatoria, si discolpano del proprio crimine; a eccezione di Emily Brent che si rifiuta di dare spiegazioni in merito. Dopo un'attenta analisi del perché ciascuno di loro era stato invitato senza apparente motivo, Anthony Marston, dopo aver bevuto un bicchiere di whisky, improvvisamente muore. Edward Armstrong, medico di professione, dopo una veloce analisi del cadavere, viene alla conclusione che nel bicchiere di Marston c'era del cianuro.
    Dieci piccoli indiani è un giallo sviluppato seguendo i canoni dell'enigma della camera chiusa doppia: i delitti si svolgono in un contesto circoscritto; l'assassino quindi deve essere per forza uno del gruppo per quanto insospettabile... chi sarà mai l’assasino ? Devo dire che tutta la mia esperienza di gialli non mi è servito per risolvere il caso e trovare l’assasino , non posso che dare il massimo 5 stelle

    dit a 

  • 5

    Riletto a distanza di quasi vent'anni, resta un gioiellino ad incastro perfetto. Secondo me il giallo per antonomasia, che non ti fa staccare gli occhi dalle pagine e che ti soddisfa ampiamente come f ...continua

    Riletto a distanza di quasi vent'anni, resta un gioiellino ad incastro perfetto. Secondo me il giallo per antonomasia, che non ti fa staccare gli occhi dalle pagine e che ti soddisfa ampiamente come finale, grazie ad un ottimo colpo di scena.

    dit a 

  • 4

    La mano della maestra

    Ci sono molte cose che sorprendono in questo romanzo.
    Innanzitutto la maestria della Christie in un campo che è stato sempre governato dagli uomini.
    Secondariamente, l'originalità della trama intorno ...continua

    Ci sono molte cose che sorprendono in questo romanzo.
    Innanzitutto la maestria della Christie in un campo che è stato sempre governato dagli uomini.
    Secondariamente, l'originalità della trama intorno a cui si sviluppa il mistero. Terzo, l'improvvisa scoperta di come molto di quello che è stato prodotto nei decenni successivi, nell'ambito letterario e cinematograifo/televisivo e nell'ambito del giallo/horror, sia figlio di questo romanzo (a me, per esempio, è venuto in mente il primo Saw).
    Una lettura godibilissima, con quell'affascinante color vintage degli anni '30 e senza che Marple e Poirot siano protagonisti della scena. Memorabile.

    dit a 

  • 4

    Fantastico giallo con finale shock

    Anche questa volta la grande Agatha Christie non delude! Bellissimo giallo in cui 10 persone che non hanno tra loro apparentemente nulla in comune si trovano invitate su di un'isola solitaria in una ...continua

    Anche questa volta la grande Agatha Christie non delude! Bellissimo giallo in cui 10 persone che non hanno tra loro apparentemente nulla in comune si trovano invitate su di un'isola solitaria in una stupenda villa in cui però a mano a mano si verificano degli omicidi...Chi è l'assassino? I protagonisti arrivano a dubitare l'uno dell'altro...la tensione è tanta così come i colpi di scena...il finale ...imprevedibile!!! Veramente un bel libro, merita assolutamente di essere letto.

    dit a 

Sorting by