Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dexter l'esteta

Di

Editore: A. Mondadori (Oscar Bestsellers)

3.6
(167)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 279 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804617349 | Isbn-13: 9788804617341 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Cristiana Astori

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Dexter l'esteta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dexter Morgan di giorno è un esperto ematologo, consulente della polizia di Miami, ma di notte si trasforma in un feroce giustiziere che colpisce i criminali impuniti. Nulla sospetta della sua doppia vita Rita, la donna che ha da poco sposato e con la quale si trova ora a Parigi, in luna di miele. Il ritorno a casa si presenta però brusco e pieno di problemi. Dexter deve fronteggiare la sorella Deborah, detective della Omicidi, che ha scoperto la sua attività di killer e si chiede se non dovrebbe denunciarlo; è preoccupato per i figli di Rita, che mostrano lo stesso tipo di sociopatia di cui soffriva lui da bambino. E come se non bastasse in città compaiono alcuni cadaveri mutilati in modo raccapricciante... Il quarto capitolo della saga di Dexter, un personaggio i cui romanzi hanno ispirato la famosa serie televisiva.
Ordina per
  • 4

    Dexter

    "Con i classici psicopatici ben inseriti che ammazzavano per il semplice e onesto piacere che gli derivava dal loro gesto, non ho mai avuto problemi. Li comprendevo fin troppo bene, visto che ero come loro."

    ha scritto il 

  • 4

    4 centro dello scrittore

    Bisogna dire che la serie di Dexter non fà mancare nulla al lettore.
    Diverte,fà riflettere sulla natura umana,e sa dosare anche l'amarezza della vita.
    L'autore non ha sbagliato un colpo, e nei romanzi è un crescendo di qualità narrativa,non manca nulla alla ricetta,un romanzo servito ...continua

    Bisogna dire che la serie di Dexter non fà mancare nulla al lettore.
    Diverte,fà riflettere sulla natura umana,e sa dosare anche l'amarezza della vita.
    L'autore non ha sbagliato un colpo, e nei romanzi è un crescendo di qualità narrativa,non manca nulla alla ricetta,un romanzo servito come si deve.
    Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 2

    Frasi a effetto e tanta noia.

    Non ci siamo. Nonostante la strada del sovrannaturale sia stata per fortuna abbandonata il quarto volume della saga di Dexter risulta noioso. E la noia è la morte del thriller. Un assassino poco carismatico, situazioni al limite del credibile, inutili divagazioni. Anche il personaggio di Dexter s ...continua

    Non ci siamo. Nonostante la strada del sovrannaturale sia stata per fortuna abbandonata il quarto volume della saga di Dexter risulta noioso. E la noia è la morte del thriller. Un assassino poco carismatico, situazioni al limite del credibile, inutili divagazioni. Anche il personaggio di Dexter sembra perdere colpi, dimostrandosi stupido in più occasioni. Peccato.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Storia migliorata notevolmente (niente spiriti-padre etc etc). Mi piace molto l'interesse che ormai nutre Dexter verso Rita, sembra che si stia quasi umanizzando! Sono proprio curiosa di vedere come sarà Dexter padre.

    ha scritto il 

  • 4

    il buon vecchio Dex

    Dopo lo spiazzante terzo capitolo della saga, Dexter torna ad una delle sue avvenure classiche che tanto piacciono, dove e' braccato sia da un nuovo serial killer (da lui creato!) che dalla polizia. forse ha perso la freschezza dei primi due capitoli, ma non bisogna neanche fare l'errore di conf ...continua

    Dopo lo spiazzante terzo capitolo della saga, Dexter torna ad una delle sue avvenure classiche che tanto piacciono, dove e' braccato sia da un nuovo serial killer (da lui creato!) che dalla polizia. forse ha perso la freschezza dei primi due capitoli, ma non bisogna neanche fare l'errore di confrontarlo con la serie tv: e' un'altra cosa.

    ha scritto il 

  • 0

    L'art pour l'art

    Mi è piaciuto tantissimo e ancora non so bene perché, però so perfettamente perché mi ci è voluta una vita per la recensione: Anobii me l'ha cancellata, maledetto lui, e mannaggia a me che mi scordo sempre di salvare le recensioni prima di pubblicarle. Comunque, sarà perché nei confronti dell'art ...continua

    Mi è piaciuto tantissimo e ancora non so bene perché, però so perfettamente perché mi ci è voluta una vita per la recensione: Anobii me l'ha cancellata, maledetto lui, e mannaggia a me che mi scordo sempre di salvare le recensioni prima di pubblicarle. Comunque, sarà perché nei confronti dell'arte contemporanea io e Dexter abbiamo lo stesso atteggiamento (così come nei confronti di chi vuol fare il turista "tipico" a tutti i costi); sarà pure che Dexter che sfata il mito della Parigi da cartolina è uno spettacolo; sarà soprattutto perché è un libro che gronda humour nero, ce n'è più qui che in tutti gli episodi precedenti, ma io ho davvero adorato questo volume. Dexter, ma cosa farei se non ci fossi tu?

    ha scritto il 

  • 4

    Dexter Morgan di giorno è un esperto ematologo, consulente della polizia di Miami, ma di notte si trasforma in un feroce giustiziere che colpisce i criminali impuniti.
    Nulla sospetta della sua doppia vita Rita, la donna che ha da poco sposato e con la quale si trova ora a Parigi, in luna di ...continua

    Dexter Morgan di giorno è un esperto ematologo, consulente della polizia di Miami, ma di notte si trasforma in un feroce giustiziere che colpisce i criminali impuniti.
    Nulla sospetta della sua doppia vita Rita, la donna che ha da poco sposato e con la quale si trova ora a Parigi, in luna di miele. Il ritorno a casa si presenta però brusco e pieno di problemi.
    Dexter deve fronteggiare la sorella Deborah, detective della Omicidi, che ha scoperto la sua attività di killer e si chiede se non dovrebbe denunciarlo; è preoccupato per i figli di Rita, che mostrano lo stesso tipo di sociopatia di cui soffriva lui da bambino.
    E come se non bastasse in città compaiono alcuni cadaveri mutilati in modo raccapricciante...
    Quarto romanzo della serie, si ritorna allo "splendore" dei precedenti episodi dopo il mezzo passo falso del terzo volume.
    Molto bello ed avvincente si legge in un fiato e riesce a mantenere alta la tensione fino alla fine, con alcuni colpi di scena veramente ben costruiti.
    Se paragoniamo però il quarto romanzo con la quarta stagione del serial tv non avremmo proprio competizione.
    Sebbene le due storie (romanzi e serie TV) scorrano su due binari diversi, la quarta stagione è davvero un capolavoro, destinata a sconvolgere tutto il mondo dexteriano.

    ha scritto il 

  • 2

    Passeggero scolorito?

    Libro piatto.. Il peggiore letto finora.
    Il personaggio di Rita è diventato veramente patetico e il passeggero oscuro decisamente sbiadito; per non parlare del goffo antagonista pseudokiller alle prime armi, ma non così inesperto da farsi arrestare o catturare dal non più così scaltro prota ...continua

    Libro piatto.. Il peggiore letto finora.
    Il personaggio di Rita è diventato veramente patetico e il passeggero oscuro decisamente sbiadito; per non parlare del goffo antagonista pseudokiller alle prime armi, ma non così inesperto da farsi arrestare o catturare dal non più così scaltro protagonista.
    Confido comunque in un recupero nel quinto romanzo.

    ha scritto il 

Ordina per