Di me ormai neanche ti ricordi

Di

Editore: La Nuova Frontiera

3.4
(7)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 136 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8883732596 | Isbn-13: 9788883732591 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Gian Luigi De Rosa ; Postfazione: Gian Luigi De Rosa

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Di me ormai neanche ti ricordi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Sotto il letto, una piccola e dimenticata scatola di legno: all'interno, il ritratto di un figlio, cinquanta lettere e tutto il dolore di una madre. Di me ormai neanche ti ricordi racconta gli amori, le lotte e la fatica di un giovane emigrato a San Paolo mentre, sullo sfondo, affiora il Brasile degli anni Settanta, la dittatura militare, le vittorie della nazionale di calcio, le proteste operaie e soprattutto la miseria e la solitudine di chi è dovuto andare via e presto scopre che i poveri non fanno mai ritorno a casa. Luiz Ruffato, in un commovente monologo epistolare, racconta il passato recente del suo paese attraverso lo sguardo ingenuo, caparbio e generoso di suo fratello Célio.
Ordina per
  • 4

    Bello spaccato di un certo periodo della storia brasiliana, peccato che le lettere (almeno nella traduzione) non suonino sempre genuine e a volte siano un riassunto un po' forzato delle vicende del pr ...continua

    Bello spaccato di un certo periodo della storia brasiliana, peccato che le lettere (almeno nella traduzione) non suonino sempre genuine e a volte siano un riassunto un po' forzato delle vicende del protagonista.

    ha scritto il