Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Di mercoledì

By Anna Marchesini

(34)

| Others | 9788858624425

Like Di mercoledì ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

È mercoledì quando la signorina Else, tremula spilungona dall'aria vagamente trasandata, sale carica di apprensione al quinto piano di un vecchio palazzo.

36 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Di mercoledì

    Ho comprato il libro insieme e "Moscerine" presa dall'entusiasmo di aver ascoltato Anna Marchesini ad una serata di presentazione di Moscerine, appunto.
    Non mi è piaciuto il modo di scrivere, l'ho trovato antiquato quasi a voler imitare uno scrittore ...(continue)

    Ho comprato il libro insieme e "Moscerine" presa dall'entusiasmo di aver ascoltato Anna Marchesini ad una serata di presentazione di Moscerine, appunto.
    Non mi è piaciuto il modo di scrivere, l'ho trovato antiquato quasi a voler imitare uno scrittore dei primi del novecento. Lo stesso modo che ho riscontrato nell'unico (per ora) racconto letto da Moscerine
    Come trama poi niente di che. Sono un po' stufa di questa mania di analizzare il mondo femminile, quasi fossimo tutti psicologi, ma una bella trama no? è chiedere troppo?

    Is this helpful?

    Ferrera said on Feb 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    perché scrivere un libro così? e soprattutto perché comprarlo?

    Is this helpful?

    Olli said on Jul 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    LA FELICITA'

    Che cos'è la felicità?? Quanti tipi di felicità esistono??
    Bel romanzo che fa riflette sull'annosa ricerca della felicità. E' il primo libro che leggo della Marchesini, mi è piaciuto anche il suo stile povero di punteggiatura.

    Is this helpful?

    Federica Colturi said on Jul 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una volta abituati alla scrittura della Marchesini, che risulta molto ricca di aggettivi, la lettura scorre via velocemente e piacevole.
    L'idea di base della storia è accattivante, purtroppo al termine della lettura mi sono trovata a pensare: "Tutto ...(continue)

    Una volta abituati alla scrittura della Marchesini, che risulta molto ricca di aggettivi, la lettura scorre via velocemente e piacevole.
    L'idea di base della storia è accattivante, purtroppo al termine della lettura mi sono trovata a pensare: "Tutto qui..."
    Sembra che l'autrice abbia lasciato tutte e tre le vicende sospese, senza approfondirle appieno, soprattutto le storie di Else e Zelda che mi ha dato l'impressione di averle buttate lì.

    Is this helpful?

    Flavietta said on Apr 30, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un bel libro questo! Due donne, due storie differenti, ma con atmosfere e sensazioni comuni.

    Else e Maria hanno avuto esperienze e vite che solo apparentemente possono sembrare legate, ma comunque non è questa la cosa importante.

    Ciò che Anna March ...(continue)

    Un bel libro questo! Due donne, due storie differenti, ma con atmosfere e sensazioni comuni.

    Else e Maria hanno avuto esperienze e vite che solo apparentemente possono sembrare legate, ma comunque non è questa la cosa importante.

    Ciò che Anna Marchesini trasmette in questo suo Di mercoledì sono gli stati d’animo delle persone.

    Un’opera riuscita che consente al lettore di entrare nella mente delle protagoniste e dunque crea quella empatia necessaria per gustare una lettura e ricavarne qualcosa.

    La Marchesini si sofferma sulla parte interiore delle sue protagoniste, i fatti e gli avvenimenti fanno quasi da contorno al racconto principale.

    Non è importante cosa succede, ma è importante cosa sentono dentro di sé non solo Else e Maria, ma anche tutti gli altri personaggi.

    “Non è l’essere reale che amiamo a renderci felici, bensì lo stato di grazia e di potenza in cui l’amore ci innalza che è ripetibile perché attiene alla capacità di amare; è un attributo dell’amore e non della persona amata, perciò torna ad essere una nostra facoltà, sarà di nuovo nelle nostre mani quando la persona in cui la vedevamo espressa se ne sarà andata. È impossibile pensarlo quando si è innamorati e si fa coincidere l’amore con il suo oggetto.”

    Molto bella la parte finale che dà più l’idea di una scrittura cinematografica con quel senso di crescendo che deve rimanere nella mente dello spettatore, qui lettore, al termine dello spettacolo.

    Paradossalmente l’aspetto che meno mi ha soddisfatto è stato proprio quello della tecnica di scrittura: a tratti troppo ricercata e sofisticata, spesso alla ricerca di metafore, similitudini ed immagini mentali per rafforzare concetti già espressi.

    Un modo di scrivere anche troppo estetico per una storia di per sé già forte.

    Tra le mie letture é già il secondo romanzo in pochi giorni (Il catino di zinco – Margaret Mazzantini) con caratteristiche di scrittura simili che poco mi piacciono.

    Al gusto non si comanda.

    Tempo di lettura: 3h 58m

    http://ferdori.wordpress.com/

    Is this helpful?

    Frank said on Apr 21, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La Marchesini scrive come uno dei suoi personaggi teatral-televisivi,la signorina perfettina e ridondante arzigogolosa nel modo di esprimersi tanto che su carta davvero risulta pesante da seguire.

    Is this helpful?

    fairytale said on Mar 15, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (34)
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 201 Pages
  • ISBN-10: 8858624424
  • ISBN-13: 9788858624425
  • Publish date: xxxx-xx-xx
  • Also available as: Hardcover , eBook
Improve_data of this book