Ha scritto il 25/08/17
Poemetti in prosa, più simili alle poesie di "Lavorare stanca" che a racconti.Si riprendono i miti antichi per narrare le emozioni di sempre, per parlare del significato dell'esistenza, del dolore e del sacro.Certo non è un libro semplice ed esige ...Continua
Ha scritto il 12/05/17
Tutto il fascino e la poetica dei miti greci raccontati con uno stile di scrittura perfetto. Ogni dialogo riesce a trasmettere qualcosa di speciale: le interpretazioni dell'autore danno un nuovo aspetto ai vecchi miti e i temi ricorrenti della ...Continua
Ha scritto il 22/12/16
L'autore ci presenta alcuni personaggi della mitologia greca velati però dalle malinconie dell'uomo moderno.Alla morte, al destino, non si scampa. Non con l'amore, che è tormento e angoscia e mai quiete (Saffo) e poi cambia, si trasforma e muta e ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 11/11/16
Ma ricordati sempre che i mostri non muoiono. Quello che muore è la paura che t'incutono.
Non sono davvero in grado di dire qualcosa di concreto su questa raccolta di dialoghi di Cesare Pavese. Mi ha tenuto compagnia per più di un mese, centellinavo le pagine, non volevo che finisse, ed è la prima volta che mi capita con un libro. ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 28/10/16
La riproposizione dei miti in chiave moderna caratterizza un po’ tutta l’opera letteraria di Pavese, e questi dialoghi rappresentano una sorpresa solo per chi non ha capito quale fosse l’interesse primario dello scrittore piemontese. ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jan 04, 2016, 21:25
Hai mai conosciuto persona che fosse molte cose in una, le portasse con sé, che ogni suo gesto, ogni pensiero che tu fai di lei racchiudesse infinite cose della tua terra e del tuo cielo, e parole, ricordi, giorni andati che non saprai mai, giorni ...Continua
Ha scritto il Dec 14, 2013, 11:26
SAFFO: Non sapevo che fosse così. Credevo che tutto finisse con l'ultimo salto. Che il desiderio, l'inquietudine, il tumulto sarebbero spenti.
Pag. 47
Ha scritto il Dec 13, 2013, 20:46
ENDIMIONE: [...] Hai mai conosciuto una persona che fosse molte cose in una, le portasse con sé, che ogni suo gesto, ogni pensiero che tu fai di lei racchiudesse infinite cose della tua terra e del tuo cielo, e parole, ricordi, giorni andati che ...Continua
Pag. 40
Ha scritto il Oct 24, 2012, 03:22
Endimione: Ascolta, passante. Come a straniero posso dirti queste cose. Non spaventarti dei miei occhi di folle. Gli stracci che ti avvolgono i piedi sono brutti come i miei occhi, ma tu sembri un uomo valido che quando vorrà si fermerà nel paese ...Continua
Pag. 39
  • 1 commento
Ha scritto il Oct 03, 2012, 10:48
ODISSEO Ma non eri immortale?CALIPSO E lo sono, Odisseo. Di morire non spero. E non spero di vivere. Accetto l'istante. Voi mortali vi attende qualcosa di simile, la vecchiezza e il rimpianto. Perché non vuoi posare il capo come me, su ...Continua
Pag. 102
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 21, 2016, 14:00
853.91 PAV 7832 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi