Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dialogo sull'oratoria

Di

Editore: Rizzoli (BUR Classici greci e latini)

4.2
(11)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 208 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817169161 | Isbn-13: 9788817169165 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Disponibile anche come: Copertina rigida

Ti piace Dialogo sull'oratoria?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Sempre gradevole ritornare a leggere in latino, eppoi… vojo di'… stamo a Publio Cornelio Tacito! Però la frase che qui ho trovato più splendida splendente paradossalmente non è di Tacito bensì di Giovenale (*): commenta Tacito e Plinio Junior, che sono P.M. e vincono la causa per concussione avve ...continua

    Sempre gradevole ritornare a leggere in latino, eppoi… vojo di'… stamo a Publio Cornelio Tacito! Però la frase che qui ho trovato più splendida splendente paradossalmente non è di Tacito bensì di Giovenale (*): commenta Tacito e Plinio Junior, che sono P.M. e vincono la causa per concussione avverso Mario Prisco. Questi viene condannato, deposto da governatore, ed esiliato - ma senza confisca dei beni. Diremmo 'una vittoria di Pirro', e Giovenale scrive "Damnatus inani iudicio, quod enim salvis infamia nummis? Exul ab octava Marius bibis et fruitur dis iratis, at tu victrix provincia ploras", che traduco "Condannato, ma con una sentenza farlocca: tanto che te frega del giudizio infamante, quando hai messo in berta il bottino? Mario è in esilio che s'embriaga dal mattino presto e si fuma via i soldi rubati, e le casse dello stato, pur vittoriose, piangono miseria…".
    Mi ha ricordato una parentesi di storia recente, non di 2.000 anni fa… Metti un esilio ad Al-Ḥammāmāt…

    (*) Citata nell'introduzione di Luciano Lenaz.

    ha scritto il