Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Diamond Eyes

Di

Editore: AltroMondo editore

3.7
(60)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 178 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8862816111 | Isbn-13: 9788862816113 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Diamond Eyes?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
July ha un fratello popolare, una migliore amica carina e vive serenamente la sua adolescenza, fino all’arrivo di Adam.
Un’oscura verità si cela dietro lo sguardo penetrante del ragazzo e strane visioni cominciano a turbare la tranquilla vita della giovane donna. Una corsa indietro nel tempo, per riprendere ciò che è stato tolto, ciò che è stato cancellato.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    stupendo

    << Diamond Eyes , di Federica Ottone >>

    La trama originale :
    July è una ragazza di sedici anni, ha un fratello popolare e una migliore amica con la quale condivide tutto. Vive la sua vita come una normale adolescente fino alla notte in cui un sogno cambia tutta la sua vi ...continua

    << Diamond Eyes , di Federica Ottone >>

    La trama originale :
    July è una ragazza di sedici anni, ha un fratello popolare e una migliore amica con la quale condivide tutto. Vive la sua vita come una normale adolescente fino alla notte in cui un sogno cambia tutta la sua vita. Da questo momento una serie di strane visioni cominciano a turbare la tranquilla vita di July. A turbarla non sono solo le visioni ma anche l’arrivo in città di un giovane ragazzo dallo sguardo penetrante, sotto il quale si cela un’oscura verità. Una corsa indietro nel tempo ed un’ infinita sfida contro il proprio destino, li costringeranno a lottare con tutte le loro forze per riprendere ciò che è stato tolto, ciò che è stato cancellato.

    L'autrice :
    Federica Ottone nasce nel 1985 a Borgomanero, in provincia di Novara. Lavora in un’agenzia assicurativa, ma coltiva fin da piccola la passione per la scrittura e il canto. Diamond Eyes è il suo primo romanzo.

    LA MIA RECENSIONE .

    ASPETTO DEL LIBRO :
    Diamond Eyes è il primo libro dell' autrice Federica Ottone , lo stile è molto semplice, leggero e comprensibile, in oltre devo dire che come , appunto primo romanzo , la fantasia non manca e che assolutissimamente non mi ha MAI deluso o è stato in certi punti noioso. La descrizione dei personaggi , sono come sé fossero reali, gli eventi che si svolgono sono perfetti e del tutto nuovi.
    Esso a mio parere è in assoluto un libro COMPLETO , nel senso che racchiude vari temi , come l'amore in generale , l'avventura (i colpi di scena non mancano), la paura , ed altri ( non vorrei fare spoiler ) .
    I flashback sono giusti, per ricordare gli avvenimenti accaduti precedentemente; i momenti di suspense sono molti e devo dire che non mi dispiace affatto, perchè, il libro tiene incollati i lettori alle pagine per scoprire cosa succederà, e di conseguenza IO in nessun angolo l'ho trovato noioso.

    LA STORIA :
    La storia parla di una ragazza July, che ha un fratello,una migliore amica Laura e una famiglia unita, però durante la sua vita tranquilla inizierà in un periodo in cui farà dei sogni molto strani, tant'è che avrà paura, le sensazioni che prova sono scritti benissimo, come se il lettore li provasse a sua volta.
    In oltre questi sogni , non saranno solo frutto di un immaginazione , ma più avanti si scoprirà che non è del tutto pazza XD e che alcune cose che lei credeva fossero solo frutto della fantasie delle storie "per bambini" , esistono veramente , nel suo mondo .
    Oltre ai sogni, purtroppo, verranno allegati anche dei momenti di "sfortuna" in cui rischierà di perdere la vita. Però oltre alla sfortuna troverà anche una persona che dopo aver avuto paura, si innamorerà...
    Quindi si unirà l'avventura con l'amore , un tema che l'autrice tratta magnificamente secondo me .
    Oltre alle persone che lei frequenta, nella scuola, in casa, ci ne saranno altre che conoscerà più avanti e che nel conoscerle lei cambierà, verrà a conoscenza di segreti che non riteneva possibili e si troverà ad affrontare qualcosa più grande di lei ...

    P.S. purtroppo so che la recensione non è perfetta, in quanto io non sia abituata a farla, ma se avreste eventualmente domande sul libro o su comunque qual'è la chiave del romanzo , potrete benissimo rivolgervi a me ( Angelo Nero ) o all'autrice ( Federica Ottone , tag posto su) in caso sarà modificata per migliorarla . ♥

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Si può fare di più...

    Titolo che cattura l'occhio del lettore.
    Buona storia, ma non sviluppata adeguatamente.
    Come dice Gianni Morandi: "si può fare di più!"
    Si nota che è un scrittrice acreba.
    Il linguaggio è un punto suo favore, ma dipende molto dalle
    scene che descrive.
    Belle le ...continua

    Titolo che cattura l'occhio del lettore.
    Buona storia, ma non sviluppata adeguatamente.
    Come dice Gianni Morandi: "si può fare di più!"
    Si nota che è un scrittrice acreba.
    Il linguaggio è un punto suo favore, ma dipende molto dalle
    scene che descrive.
    Belle le descrizioni del Sogno e di quando la protagnista fa il bagno (la scena sembra molto relistica),meno nello sviluppo della storia d'amore
    tra i protagonisti.
    La storia di Laura,amica della protagonista, ruba più volte la scena alla giovane protagonista...Sembra un meta-romanzo!.
    Finale troppo sbrigativo e troppe coincidente "Twilightiane"
    voto 6+

    ha scritto il 

  • 0

    La lettura di questo libro è iniziata bene...lo stile è piacevole e la scrittura scorrevole (ci sono alcuni refusi, alcune cose sarebbero state migliorabili, ma contando che è l'opera di un'esordiente si può anche chiudere un occhio) e la storia sembra promettere bene. L'inizio è buono e pian pia ...continua

    La lettura di questo libro è iniziata bene...lo stile è piacevole e la scrittura scorrevole (ci sono alcuni refusi, alcune cose sarebbero state migliorabili, ma contando che è l'opera di un'esordiente si può anche chiudere un occhio) e la storia sembra promettere bene. L'inizio è buono e pian piano la storia diventa interessante, coinvolgente, ma le cose, andando avanti peggiorano.
    Da coinvolgente il racconto diventa esageratamente improbabile. Alcune cose sarebbero state da sviluppare maggiormente, e, probabilmente, questo avrebbe migliorato un po' il tutto, anche se lo sviluppo della storia è comunque improbabile, e non credo che sarebbe bastato un maggior approfondimento per cambiarlo.
    Questo libro è stato un po' una delusione, soprattutto perchè, dato il suo inizio coinvolgente, prometteva di essere una lettura molto piacevole, promessa che, purtroppo, non è stata mantenuta.

    ha scritto il 

  • 2

    L'idea è molto buona, ma dovrebbe essere sviluppata maggiormente, curata più nei dettagli.
    La lettura è scorrevole nonostante alcuni refusi.

    Ci sono state però delle incongruenze, delle imprecisioni che ne hanno abbassato la valutazione.

    Alcuni esempi ( ATTENZIONE SPOILER ): ...continua

    L'idea è molto buona, ma dovrebbe essere sviluppata maggiormente, curata più nei dettagli.
    La lettura è scorrevole nonostante alcuni refusi.

    Ci sono state però delle incongruenze, delle imprecisioni che ne hanno abbassato la valutazione.

    Alcuni esempi ( ATTENZIONE SPOILER ):

    1. La protagonista July viene presa di mira da forze oscure e quindi le succedono diversi incidenti. In uno di questi mentre è tranquillamente sdraiata a letto a leggere, le cade addosso la mensola piena di libri che si trova sopra la testiera del letto. Viene portata subito all'ospedale dal fratello, dove l'infermiera di turno non le crede. E qui la prima cosa assurda in quanto non è così impossibile che una credenza cadi, anzi è fattibilissimo specie sotto il peso di parecchi libri.
    Il mattino dopo quando la madre va a svegliarla per mandarla a scuola e la trova ferita subito si preoccupa ma in seguito la prende per bugiarda. Neppure lei crede alla credenza caduta. Pazienza l'infermiera, ma la madre può vedere coi proprio occhi che la credenza è staccata dal muro! Inoltre lei va a scuola come se stesse benissimo, quando addirittura dall'ospedale volevano tenerla in osservazione.

    2. All'ennesimo incidente dove viene investita da un'auto, July rimane in fin di vita e deve rimanere in ospedale per giorni. A questo punto della narrazione, per tutto il periodo del ricovero e anche dopo, i genitori spariscono dalla storia per poi ricomparire marginalmente verso la fine del libro.

    3. In ospedale July incontra una bambina Claire e subito lega con lei. Da questo momento iniziano le incongruenze più marcate.
    Claire è figlia sua e di Adam. Lei non si ricorda di avere una figlia di 6 anni che inoltre non potrebbe avere visto che lei ne ha soli 17. Questo viene giustificato con un ritorno indietro nel tempo di July da parte di potenti vampiri. Non era più semplice e più giustificabile che la protagonista avesse 20/25 anni ( poteva benissimo comunque essere una studentessa universitaria )e le si praticasse un cancellamento della memoria selettivo? Se no com'è possibile che lei torni indietro nel tempo e chi le sta attorno no e nessuno si accorga di questa differenza?

    4. Inoltre Claire sembra che viva a casa col padre dove ha la sua stanza (col letto disfatto), ma non si capisce chi l'abbia portata in ospedale, e non si capisce perché se ne vada dall'ospedale con una suora in un orfanotrofio.

    5. Sempre in ospedale compare un'infermiera Kate che fa a July delle domande molto personali. Lei, pur essendo Kate un'estranea, le racconta tutto, proprio tutto, quando per tutto il libro July si rifiuta di confidare alla madre i suoi guai pur considerandola la sua migliore amica.

    Queste sono le perplessità più grosse, ma ce ne sono tante altre.

    Inoltre finisce tutto troppo in fretta, mi sarebbe piaciuto un maggiore approfondimento delle situazioni e dei sentimenti. Anche perché mutano entrambi troppo velocemente. E' bello tenere alcuni segreti per il colpo di scena finale, ma non tutti ( anche perché alcuni si intuiscono prima ) perché perdono di importanza e di effetto.

    E'un racconto da riprendere e da rivedere perché ne può uscire qualcosa davvero di molto buono.

    ha scritto il 

  • 2

    Cosa si può dire di un libro dove basterebbero le lacrime versate della protagonista a innalzare i livelli dei mari, per non parlare delle innumarevoli carie o dell'eventuale coma diabetico per l'eccessiva sdolcinatezza dei personaggi. Un libro che ha troppa fretta di arrivare alla conclusione in ...continua

    Cosa si può dire di un libro dove basterebbero le lacrime versate della protagonista a innalzare i livelli dei mari, per non parlare delle innumarevoli carie o dell'eventuale coma diabetico per l'eccessiva sdolcinatezza dei personaggi. Un libro che ha troppa fretta di arrivare alla conclusione invece di soffermarsi a caratterizzare i personaggi e arricchire la storia con dettegli, a volte anche inutili ma necessari per la fluidità del libro stesso. I dialoghi li ho trovati banali e superficiali e troppo zuccherosi. E' un libro a mio vedere che parte da una buona idea ma che per la troppa fretta di mettere tutto e subito sul fuoco finsce col bruciare le tappe rendendolo sciapo.

    ha scritto il 

  • 4

    Brillante come...............diamante

    Un urban fantasy convincente, avvincente e ricco di mistero. Una storia appassionante e ricca di mistero che ti lascia col fiato sospeso.La narrazione in prima persona è di sicuro un vantaggio in quanto coinvolge il lettore. Certo le similitudini, con altri romanzi, si notano ma non dispiacciono ...continua

    Un urban fantasy convincente, avvincente e ricco di mistero. Una storia appassionante e ricca di mistero che ti lascia col fiato sospeso.La narrazione in prima persona è di sicuro un vantaggio in quanto coinvolge il lettore. Certo le similitudini, con altri romanzi, si notano ma non dispiacciono affatto. Un ulteriore nota a favore: si ha l'incertezza e la curiosità di sapere quali creature siano i protagonisti.....
    Certo non è perfetto come libro, ma la scrittice ha fatto un ottimo lavoro.....sicuramente lo ricomprerei e se ci sarà un seguito farà parte della mia libreria.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Discreto esordio dell’autrice nell’amato mondo dei libri.
    Con un modo di scrivere scorrevole, lineare ed asciutto, Federica Ottone è partita col piede giusto nell’impresa.
    Interessante la trama, anche se a dire il vero alcune particolarità dei personaggi principali mi hanno ricordato ...continua

    Discreto esordio dell’autrice nell’amato mondo dei libri.
    Con un modo di scrivere scorrevole, lineare ed asciutto, Federica Ottone è partita col piede giusto nell’impresa.
    Interessante la trama, anche se a dire il vero alcune particolarità dei personaggi principali mi hanno ricordato altri libri letti precedentemente.. però si nota come l’autrice cerchi di far suo un percorso mentale narrativo e lo mantenga fino alla fine, senza “sbandare” troppo nel “già sentito dire”.
    Come ogni “opera prima”, però, c’è qualche “nota dolente”, almeno per me:

    - refusi e errori temporali sui verbi se ne trovano in qua e in là, ma sono così pochi che la lettura non ne risulta particolarmente appesantita

    - alcune incongruenze verso la fine del romanzo mi hanno lasciato un po’ confusa, tanto che ho cercato più volte di capire il senso di quello che veniva narrato ma non sono riuscita a darmi valide spiegazioni (SPOILER!! per esempio, il salto temporale di July.. se l’hanno rimandata indietro di 4 anni cancellandole la memoria, Jim e tutto il mondo saranno tornati indietro con lei.. sennò la differenza d’età dei due fratelli non sarebbe così minima.. ma la figlia no, perché? E com’è possibile che Jim sappia di questi avvenimenti se è tornato indietro con lei di 4 anni?)

    - veramente eccessivo l’utilizzo di “nomignoli” affibbiati alla protagonista: amore, tesoro, cucciola.. da metà del romanzo tutti si rivolgono a July chiamandola in questo modo, mai con il suo vero nome.. il che toglie realismo alla situazione e la fa risultare un po’ pesante

    - i sentimenti “totalizzanti” di odio e amore, tipici degli adolescenti, risultano decisamente troppo marcati tanto che non sembrano più nemmeno reali (SPOILER: July, la prima volta che vede Adam, sbrocca come una pazza dicendo a Laura che l’ha sognato e che era cattivissimo, ergo: lui è da evitare come la peste. .. ma perché poi?? L’ha solo sognato! .. Poche ore dopo, lui la salva da un gruppo di malviventi e, mentre la tiene abbracciata, lei sta così bene tra le sue braccia che, di punto in bianco, capisce di essersi innamorata follemente di lui.. O_o)

    Insomma, certe scelte narrative mi hanno lasciato un po’ esterrefatta, e non mi hanno permesso di godere appieno della storia.
    Peccato, perché l’autrice credo abbia del talento. Anzi, spero che continui in questo suo percorso e che presto ci regali il secondo libro della saga Diamond Eyes. ^_^
    Per ora la ringrazio di aver messo il suo "pargolo" in catena di lettura!

    ha scritto il 

  • 4

    Un ottimo esordio per la brava Federica Ottone, che ci conduce in un mondo dove tutto è possibile. Fin dalle prime pagine, la storia ci regala subito grandi emozioni. Conosciamo la protagonista, July, conosciamo la sua migliore amica, il suo bellissimo fratello Jim e, infine, l'affascinante e ten ...continua

    Un ottimo esordio per la brava Federica Ottone, che ci conduce in un mondo dove tutto è possibile. Fin dalle prime pagine, la storia ci regala subito grandi emozioni. Conosciamo la protagonista, July, conosciamo la sua migliore amica, il suo bellissimo fratello Jim e, infine, l'affascinante e tenebroso Adam. Le vicende scorrono davvero rapide le une sulle altre, senza lasciare un attimo di respiro al lettore. Si inzia a leggere il libro e si è costretti ad arrivare in fretta alla fine, per capire quale sia il mistero che aleggia attorno a July e ad Adam. E per capirne qualcosa di più sul "patto di sangue" suggellato tra Jim e Adam. Il libro è costellato da momenti di grande romanticismo, che coinvolgeranno soprattutto le giovani lettrici. Vi sono ottime descrizioni degli ambienti (il libro in piccole parti è ambientato anche nei boschi, e io ho adorato quelle parti), e i personaggi sono ben caratterizzati, soprattutto Adam, che si fa amare sin dall'inizio. A volte vi sono delle imprecisioni, dovute al fatto che l'autrice è alle prime armi, e avrei gradito una maggiore descrizione, alla fine, del padre di una delle protagoniste della storia, come anche un finale più dettagliato. Ma la storia in sè è così bella che ha reso questi punti "deboli" assolutamente marginali, tanto che ho deciso di dare al libro le quattro stelle. E ora... il seguito?

    ha scritto il 

  • 3

    Sono partita un po' prevenuta visto che ultimamente ho letto YA che mi hanno letteralmente lasciato di stucco, nonostante alcune pecche di inesperienza facilmente eliminabili trovo che questa opera d'esordio sia veramente buona. Innovativo lo spunto della trama, la scrittura è scorrevole fresca ...continua

    Sono partita un po' prevenuta visto che ultimamente ho letto YA che mi hanno letteralmente lasciato di stucco, nonostante alcune pecche di inesperienza facilmente eliminabili trovo che questa opera d'esordio sia veramente buona. Innovativo lo spunto della trama, la scrittura è scorrevole fresca e semplice e la decisione di non svelare il soprannaturale fino ad oltre la metà del libro lascia fra le pagine quel non so che di mistero che stuzzica la curiosità di proseguire nella lettura. Ho veramente apprezzato l'originalità di questa storia e nello scorrere delle pagine nessuna analogia con altre storie trite e ritrite ha sfiorato la mia mente. Il sogno fuso con la realtà crea a poco a poco quell'aspettativa di un mondo oscuro che viene svelato con indizi lesinati lungo lo svilupparsi della storia. Trovo però che alcune spiegazioni mancano di dettaglio ed io lettrice di turno rimango inappagata e confusa. Perplessa davanti alla poca reattività di questa giovane protagonista, di fronte ai numerosi incidenti che le capitano, incassa senza battere ciglio, si limita a cercare razionalmente una spiegazione da adulta: poco credibile. Ma come ho affermato all'inizio , è un buon esordio, e le aspettative sono positive per il prossimo. Aspetto il seguito perchè ora sono curiosa di saperne di più............

    ha scritto il