Il nome di Nijinsky evoca tutta la leggenda dei balletti russi, quella apparizione bruciante e fugace che avrebbe segnato una svolta nel gusto e l'irruzione del moderno nell'arte della danza. Ma Nijinsky fu anche un singolare destino, che ci parla so ...Continua
Ha scritto il 10/10/11
Questi diari, scritti da Nijinsky fra il 19 gennaio e il 4 marzo del 1919, sono la drammatica testimonianza di un Genio della Danza mondiale minato dai primi sintomi della schizzofrenia. Tutti coloro che nel corso degli anni ne sono rimasti affascina ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 20/06/11
La lettura è complessa ma il documento vale. La grande pecca sta tutta nell'introduzione, inadeguata. Nijinsky è stato un genio, una specie di Alan Turing del balletto. Come Turing dalla vita sentimentale sfortunata e soprattutto segnata da una malat ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 27/06/10
Opera d'interesse più documentario che strettamente letterario, anche se la scrittura del grande ballerino russo presenta, nel deragliamento psichico di cui fu vittima quando vergò febbrilmente questi quaderni, momenti di ossessiva intensità visionar ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 24/04/10
Danzare 'sui' Balletti Russi. "Regina, Reginetta, quanti passi devo fare con la cappa e col mantello per arrivare al tuo castello?". Musicati da Stravinskij. Tiranneggiati da Djagilev. Con una moglie. Avrebbe potuto essere come "Ciranda de Petra". Av ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/01/09
Mi ha sempre affascinato la figura di Nijinsky ma forse era meglio se leggevo una biografia....Era veramente fulminato!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi