Diario

Voto medio di 26
| 11 contributi totali di cui 6 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 14/12/14
Mah. Non si sa come mai alle volte si torni a mettere mano a certi libri. Immagino capiti anche ad altri lettori di vivere quel momento nel quale, terminato un libro, ci si affacci al vallo della propria libreria [il quale s'attesta pressoché ...Continua
  • 3 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 07/11/13
«La mia vita è abbastanza provvista del superfluo, e così povera delle cose essenziali»
Ci sono più orecchie sulle pagine della mia copia che in una muta di beagle! Sono pagine e pagine di pensieri a ruota libera: ce ne sono molte di appunti per il romanzo Uomini e amori (che io però ancora non ho letto), poi pagine di riflessioni su ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 17/02/12
"A coloro che vanno cercando una definizione della vita (biologi, per es.), vorrei proporre la seguente: «la materia quando incomincia a soffrire»." (5 novembre 1966, p. 273)
  • 5 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 13/01/12
Una piacevole scoperta!
Ho appena finito di leggere "Diari". Quando mi piace un autore, il suo modo di pensare, mi viene sempre la curiosità di conoscere le sue opinioni al di fuori del romanzo. Non lo trovo un libro illuminante e non è uno dei miei libri preferiti ma è ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 25/11/10
Un libro complesso, ricco di spunti per riflessioni sugli argomenti più disparati. Il ritratto di un uomo tormentato da mille dubbi, così concentrato sul suo "male di vivere" da dare l'impressione di non avere mai vissuto.

Ha scritto il Jun 16, 2014, 10:55
Un pensiero plausibile che non sia luogo comune, un pensiero ardito che non sia paradosso. La saggezza infine. Quanti secoli sono che l'uomo non più aspettarsela dai filosofi?
Pag. 230
Ha scritto il Jun 16, 2014, 10:55
Un così vasto cielo, e nessun bene.
Pag. 180
Ha scritto il Jun 16, 2014, 10:55
Nessuno si è mai tolto volontariamente la vita. Il suicidio è una condanna a morte della cui esecuzione il giudice incarica il condannato.
Pag. 138
  • 2 mi piace
Ha scritto il Jun 16, 2014, 10:54
Suicida per amore della vita.
Pag. 86
Ha scritto il Jun 16, 2014, 10:54
Per ben vivere (o soltanto per vivere) occorre che l'uomo spregi il passato, che ami il presente e confidi nell'avvenire. E' un'infelice e innaturale condizione, quella di chi ama il passato dispregia il presente e teme l'avvenire; e purtroppo le ...Continua
Pag. 85
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi