Diario d'Algeria

Voto medio di 51
| 9 contributi totali di cui 9 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Umberto Stradella
Ha scritto il 17/08/15
Guerra per sempre e gioventù dorata come il tramonto
In questa breve raccolta si vede il Sereni più "crepuscolare". D'altra parte questo poeta, certamente grande, amava molto e molto aveva studiato il "lacustre" Gozzano…Si avverte una sorta di vergogna per la sconfitta bellica..una specie di languore,...Continua
alice
Ha scritto il 21/03/12
"Dietro ruote fuggite / smorzava papaveri sui prati / una cinerea estate"
È lo strazio di un giovinezza trascorsa in un attimo e già irrimediabilmente perduta ("nell'ultimo sussulto di gioventù"), ciò che Sereni cerca di raccontare/evocare in queste poesie, che sono, insieme, descrittivo-narrative ed "emotive" (su questa t...Continua
Oblomov
Ha scritto il 29/12/10

La sconfitta (nella seconda guerra mondiale) e la prigionia (in un campo alleato in Algeria) hanno ispirato queste poesie brevi e intense.

Massimo Tosatto
Ha scritto il 19/11/09
un libro di sottrazione della vita. L'universo della prigionia si incarna in uno dei suoi viaggi in versi più belli del '900, anche se non possiede la tragicità di altre prigionie, da quella di London a Solzenyczin a Osvaldo Soriano a Primo Levi e Ka...Continua
Mordecai
Ha scritto il 30/07/09
Mi piace pensare che Vittorio Sereni abbia discusso una tesi su Gozzano, elaborando una sua teoria sulla "perplessità", intesa come stato di grazia ai limiti del sogno. Mi piace pensare che un poeta, che sin dagli esordi ha dato esempio di alta e tra...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi