Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Diario

By Anne Frank

(43)

| Mass Market Paperback | 9788484505242

Like Diario ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Edición especial para escuelas con material didáctico.
Tras la invasión de Holanda, los Frank, comerciantes judíos alemanes emigrados a Amsterdam en 1933, se ocultaron de la Gestapo en una buhardilla anexa al edifcio donde el padre de Ana tenía sus o Continue

Edición especial para escuelas con material didáctico.
Tras la invasión de Holanda, los Frank, comerciantes judíos alemanes emigrados a Amsterdam en 1933, se ocultaron de la Gestapo en una buhardilla anexa al edifcio donde el padre de Ana tenía sus ofcinas. Eran ocho personas y permanecieron recluidas desde 1942 hasta 1944, año en el que fueron detenidos y enviados a campos de concentración. En ese lugar y en las más precarias condiciones, Ana, de trece años, escribió su estremecedor diario: un testimonio único en su género sobre el horror y la barbarie nazi, y sobre los sentimientos y experiencias de la propia Ana y sus acompañantes. Ana murió en el campo de Bergen-Belsen en marzo de 1945. Su diario nunca morirá.

932 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Poco c'è da dire su questo "reperto storico" in chiave diario segreto. Poco perché forse ogni parola non sembra mai abbastanza, ogni giudizio sembra sempre inadeguato.

    "A noi giovani costa doppia fatica mantenere le nostre opinioni in un tempo in cu ...(continue)

    Poco c'è da dire su questo "reperto storico" in chiave diario segreto. Poco perché forse ogni parola non sembra mai abbastanza, ogni giudizio sembra sempre inadeguato.

    "A noi giovani costa doppia fatica mantenere le nostre opinioni in un tempo in cui ogni idealismo è annientato e distrutto, in cui gli uomini si mostrano dal loro lato peggiore, in cui si dubita della verità, della giustizia e di Dio."

    Il diario di Anna Frank altro non è che una raccolta di momenti di una ragazzina ebrea costretta a nascondersi dai tedeschi in un periodo storico che per gli ebrei era tutt'altro che felice.

    "Se un cristiano compie una cattiva azione la responsabilità è soltanto sua; se un ebreo compie una cattiva azione, la colpa ricade su tutti gli ebrei."

    Durante la lettura del libro devo ammettere che faticavo ad attribuire certi concetti ben sviluppati ad una ragazzina in età pre ed adolescenziale. Poi però mi sono resa conto che a volte è la vita che ti fa crescere, maturare psicologicamente. Inoltre Anna amava leggere, nonostante la sua condizione di rinchiusa in casa con 2 famiglie. Non poteva mettere il naso fuori casa, nessuno doveva sapere. Eppure la sua voglia di scoprire sempre cose nuove non si arrestava mai e anzi si animava nelle letture dei libri.

    Una cosa che non sfugge durante la lettura è, per certo, l'entusiasmo e l'ottimismo che mai manca ad Anna, infatti a mio avviso questo è un libro che almeno una volta nella vita deve essere letto. É quasi assurdo credere che una ragazzina possa darci, in quelle condizioni, dei consigli di vita.

    "Chi è felice farà felici anche gli altri, chi ha coraggio e fiducia non sarà mai sopraffatto dalla sventura!"

    "Coloro che hanno una religione possono ritenersi felici, perché non a tutti è dato credere a cose sopraterrene. Non è neppure necessario credere alla punizione dopo la morte; il purgatorio, l'inferno e il paradiso sono cose che molti possono non ammettere; però una religione, non importa quale essa sia, mette l'uomo sulla buona strada. Non si tratta di temere Iddio, ma di tener alto il proprio onore e la propria coscienza."

    Anna nella scrittura del suo diario analizza se stessa e il piccolo mondo che la circonda. Riflessioni su di sé e sul suo modo di vedere il mondo, non mancano tra le pagine.

    "Non è una mia fantasia che la vista del cielo, delle nubi, della luna e delle stelle mi renda tranquilla e paziente. È una medicina migliore della valeriana o del bromuro. La natura mi rende umile e pronta ad affrontare valorosamente ogni avversità."

    "Quanto sarebbero buoni gli uomini, se ogni sera prima di addormentarsi rievocassero gli avvenimenti della giornata e riflettessero a ciò che v'è stato di buono e di cattivo nella loro condotta! Involontariamente cercheresti allora ogni giorno di correggerti, ed è probabile che dopo qualche tempo avresti ottenuto un risultato. "

    Poche sono fondamentalmente le parole che mi sento in grado di spendere per questo piccolo capolavoro. Il testo parla da se e merita davvero la lettura di tutti noi, nelle scuole soprattutto... Ma anche in autonomia.

    Non posso far altro che augurarvi una Buona lettura!

    (questa recensione è scritta da me personalmente e la puoi leggere sul mio blog a questo link
    http://mariposaletturaoperosa.blogspot.it )

    Is this helpful?

    Vany said on Oct 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Vero!

    Da leggere perchè non è scritto per vendere ma per raccontare una storia di vita vera da una ragazzina che non è riuscita a sopravvivere alla crudeltà umana.

    Is this helpful?

    Robby Vett said on Oct 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    DIARIO DE ANA FRANK

    Es un libro muy triste, pero a la vez impresionante. Me ha gustado mucho, sobre todo por que a la semana de terminarlo pude visitar la casa de Ana Frank en Ámsterdam. Es un libro que todo el mundo debería leer.

    Is this helpful?

    Kanians said on Oct 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    il mio primo libro! Non è una lettura "facile" ma va fatta, almeno una volta nella vita. Ancora più bello "riviverlo" visitando la casa di Anne ad Amsterdam.

    Is this helpful?

    Emma said on Sep 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    senza parole

    il libro, la storia, si commentano da soli. Ogni considerazione sarebbe pleonastica.
    Bisognerebbe imparare da Anna il suo entusiasmo, la sua energia ma soprattutto il suo ottimismo, sempre presente anche di fronte all'immenso fantasma della deportazi ...(continue)

    il libro, la storia, si commentano da soli. Ogni considerazione sarebbe pleonastica.
    Bisognerebbe imparare da Anna il suo entusiasmo, la sua energia ma soprattutto il suo ottimismo, sempre presente anche di fronte all'immenso fantasma della deportazione.

    Is this helpful?

    Ciccioenri said on Sep 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Una lettura consigliatissima, insieme a Se questo è un uomo di Levi e La notte di Wiesel.
    E' incredibile credere come una ragazzina possa aver scritto di suo pugno alcune parti del libro.
    Un diario "monco" ,che si interrompe bruscamente (anne frank v ...(continue)

    Una lettura consigliatissima, insieme a Se questo è un uomo di Levi e La notte di Wiesel.
    E' incredibile credere come una ragazzina possa aver scritto di suo pugno alcune parti del libro.
    Un diario "monco" ,che si interrompe bruscamente (anne frank verrà deportata e non scriverà mai più sul suo diario).

    Is this helpful?

    max said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection