Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Diario de Zlata

By

Publisher: Circulo De Lectores

3.7
(373)

Language:Español | Number of Pages: 218 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian , Catalan , French , Dutch

Isbn-10: 8422649381 | Isbn-13: 9788422649380 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Biography , History , Teens

Do you like Diario de Zlata ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    cuore in guerra

    accade che una bimba inizi a scrivere un diario, che il diario venga pubblicato, e i giornalisti vogliano proprio conoscerla, insomma fa notizia la bimba! ma di quello che passa a ki interessa, nn certo ai giornalisti che vanno in vacanza-guerra.


    anche a me ke leggo al sicuro in questa ita ...continue

    accade che una bimba inizi a scrivere un diario, che il diario venga pubblicato, e i giornalisti vogliano proprio conoscerla, insomma fa notizia la bimba! ma di quello che passa a ki interessa, nn certo ai giornalisti che vanno in vacanza-guerra.

    anche a me ke leggo al sicuro in questa italia mafiosa interessa fino a un certo punto, perché fin quando nn ti bombardano casa sono solo cazzi loro!

    said on 

  • 5

    "Alcune persone mi paragonano ad Anna Frank, e ciò mi sgomenta. Ho paura di fare la stessa fine"

    Ecco come la guerra ruba l'infanzia ai bambini che sentono che qualcosa di importante gli viene tolto. "Devo continuare a sopportare questa vita, a contare su di te, Mimmy, nella speranza che tutto ciò finisca. Voglio tornare ad essere una bambina con un'infanzia serena." Direi che troppe ...continue

    Ecco come la guerra ruba l'infanzia ai bambini che sentono che qualcosa di importante gli viene tolto. "Devo continuare a sopportare questa vita, a contare su di te, Mimmy, nella speranza che tutto ciò finisca. Voglio tornare ad essere una bambina con un'infanzia serena." Direi che troppe poche persone abbiano letto questo libro. Credo invece che bisognerebbe leggerlo, perché sì, Anna Frank è importante, ma non solo la Seconda Guerra Mondiale è importante. Ci sono state (e d'altronde ci sono ancora) guerre in cui innocenti muoiono, dove l'infanzia viene rubata. Zlata è anche una ragazzina arrabbiata. Si chiede perché <<I ragazzi>> (sarebbero i politici, come li chiamavano a Sarajevo) debbano mettere in mezzo proprio tutti, e non sbrigarsela da soli. Ed ha ragione. Perchè per decisioni di altri, la gente di un paese deve soffrire? C'è una risposta a tutto questo, ovviamente. Ma forse i bambini, nella loro ingenuità, hanno domande più intelligenti degli adulti, a cui invece importano cose più importanti ormai, tra cui il "nemico", se così si può definire, dei bambini: il denaro.

    said on 

  • 5

    Sono una bambina della guerra. Una volta ho sentito dire che l’infanzia é il periodo più bello della vita. Ed é vero. Io amavo la mia infanzia, e ora una terribile guerra mi sta portando via tutto. Perché? Potrò mai tornare a essere una bambina normale?

    Il Diario di Zlata racconta della guerra di Sarajevo,però vista dal punto di vista di una ragazzina di 11 anni, Zlata, a cui improvvisamente viene tolto tutto...Zlata deve abituarsi a convivere con la paura,la fame,il freddo e sopratutto con le bombe lanciate sulla sua amata città e con gli spari ...continue

    Il Diario di Zlata racconta della guerra di Sarajevo,però vista dal punto di vista di una ragazzina di 11 anni, Zlata, a cui improvvisamente viene tolto tutto...Zlata deve abituarsi a convivere con la paura,la fame,il freddo e sopratutto con le bombe lanciate sulla sua amata città e con gli spari dei cecchini...Il suo diario racconta tutti gli orrori della guerra che le persone di Sarajevo hanno dovuto subire...E' un libro che tutti dovrebbero leggere, perchè ci aiuta a non dimenticare, ma piuttosto a ricordare per fare in modo che cose del genere non accadano più...

    said on 

  • 4

    Stesse considerazioni che per il Diario di Anna Frank, il valore dell'opera non è lettarario ma solo documentativo:ci permette di capire cosa sia stata la guerra per una ragazzina.

    said on