Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Diario di un genio

Di

Editore: SE

3.9
(186)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 212 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo

Isbn-10: 8877103493 | Isbn-13: 9788877103499 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Fausto Gianfranceschi

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Art, Architecture & Photography , Biography , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Diario di un genio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Dalla Rivoluzione francese si è sviluppata la viziosa tendenza rincretinentea pensare che i geni (a parte la loro opera) siano degli esseri umani più omeno simili in tutto al resto dei comuni mortali. Ciò è falso. E se ciò èfalso per me che sono, nella nostra epoca, il genio dalla spiritualità piùvasta, un vero genio moderno, è ancora più falso per i geni che incarnaronol'apogeo del Rinascimento, come Raffaello genio quasi divino. Questo librotestimonierà che la vita quotidiana di un genio, il suo sonno, la suadigestione, le sue estasi, le sue unghie, i suoi raffreddori, il suo sangue,la sua vita e la sua morte sono essenzialmente differenti da quelli dellarestante umanità." (Salvador Dalì)
Ordina per
  • 4

    Pirotecnico, funambolico, geniale. Sempre sopra le righe. Calza scarpe di vernice, orribilmente strette, perché "per il dolore sottile e la tortura che procurano, accentuano al massimo le mie capacità".

    ha scritto il 

  • 2

    Dalì pittore, un talento indiscusso.


    Dalì uomo di marketing, uomo che vuol sorprendere ad ogni costo e che forse rimane intrappolato nel meccanismo che ha creato per autopromuoversi. Scrive questo diario non per sé ma perché altri lo leggano, quindi è assurdo, ricco di iperboli, di sogni. ...continua

    Dalì pittore, un talento indiscusso.

    Dalì uomo di marketing, uomo che vuol sorprendere ad ogni costo e che forse rimane intrappolato nel meccanismo che ha creato per autopromuoversi. Scrive questo diario non per sé ma perché altri lo leggano, quindi è assurdo, ricco di iperboli, di sogni. Deve sostenere l'immagine di un pittore che sorprende ogni volta, che dipinge in modo unico, ma si percepisce - questo lo leggiamo nelle biografie, Dalì non ne parla - che fa anche uso pesante di sostanze eccitanti e calmanti, alternativamente.
    Dalì stregato da Gala (o succube di Galà), Dalì poco uomo troppo supereroe.
    Continuo a preferire il Dalì pittore.

    ha scritto il 

  • 4

    L'umiltà è negata al genio

    Forse l'unico piacere e l'unica stravaganza che Dalì non poteva concedere a se stesso era l'umiltà.
    In queste pagine esalta se stesso, si disseziona, si inventa, si contraddice e si conferma, trasudando geniale follia, volontà di potenza, edonismo e disprezzo per il "volgo".
    Gli accum ...continua

    Forse l'unico piacere e l'unica stravaganza che Dalì non poteva concedere a se stesso era l'umiltà.
    In queste pagine esalta se stesso, si disseziona, si inventa, si contraddice e si conferma, trasudando geniale follia, volontà di potenza, edonismo e disprezzo per il "volgo".
    Gli accumuli di queste mie frasi tentano di offrire il fantasma formaggioso di un omaggio alla ridondanza travolgente e stracarica della sua prosa, all'opulenza delle metafore, all'inverosimiglianza di parallelismi paranoico-critici, all'artistico abuso di aggettivi, al "delirio intestinale" dei significati.
    Raccontando di un suo discorso si definisce "sempre attento a non lasciare il mio uditorio compiacersi in altre riflessioni che non fossero le mie".
    Gli riesce anche quando scrive, bisogna prendere le distanze per valutare e mi è servito qualche giorno per ammettere che questo libro mi lascia con un'acuta voglia di assoluto e molte immagini da incubo.

    ha scritto il 

  • 1

    "Sono fedelissimo ai miei amici, ma c’è sempre un motivo. Non provo emozioni per loro. Tutto ciò che è sentimento è strettamente canalizzato in mia moglie e tutto il resto degli esseri mi è assolutamente indifferente, ma agisco con loro con intelligenza e logica". Colui che scrive una frase come ...continua

    "Sono fedelissimo ai miei amici, ma c’è sempre un motivo. Non provo emozioni per loro. Tutto ciò che è sentimento è strettamente canalizzato in mia moglie e tutto il resto degli esseri mi è assolutamente indifferente, ma agisco con loro con intelligenza e logica". Colui che scrive una frase come questa non solo non è un genio, tanto meno un eroe, non è nemmeno un essere umano degno di questo nome...

    ha scritto il 

  • 3

    Questo diario di Dalí è biograficamente interessante nella prima parte dove racconta la sua infanzia e il suo rapporto con il padre e con… Nietzsche. Dove ci racconta il perche’ dei suoi baffi e quello che pensa di Proust. Vengono anche svelati i suoi attriti con i surrealisti e con Breton. Insom ...continua

    Questo diario di Dalí è biograficamente interessante nella prima parte dove racconta la sua infanzia e il suo rapporto con il padre e con… Nietzsche. Dove ci racconta il perche’ dei suoi baffi e quello che pensa di Proust. Vengono anche svelati i suoi attriti con i surrealisti e con Breton. Insomma poche pagine che raccontano molto e poi l’aspetto autobiografico si frammenta in tanti piccoli episodi, in scene di normale quotidianita’ di un’artista autodefinitosi genio. Il tutto diventa una specie di diario del superfluo. Dalí gioca con il lettore curioso? Alla fine della lettura pero’ non c’e’ la soddisfazione di aver scoperto qualcuno. Probabilmente tutto Dali’ e’ nei suoi baffi e non mi appassiona. Lasciamolo ai suoi quadri, forse e’ meglio.

    ha scritto il 

  • 4

    conferma della propria megalomania di questo grande artista che in questo suo diario mi appare a tratti sgradevole. Leggendo questo suo diario mi sono ritrovata a chiedermi più volte: eccentricità vera o eccentricità a tutti i costi?

    ha scritto il 

Ordina per