Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Diario di un genio

By Salvador Dalì

(191)

| Paperback | 9788877103499

Like Diario di un genio ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Dalla Rivoluzione francese si è sviluppata la viziosa tendenza rincretinentea pensare che i geni (a parte la loro opera) siano degli esseri umani più omeno simili in tutto al resto dei comuni mortali. Ciò è falso. E Continue

"Dalla Rivoluzione francese si è sviluppata la viziosa tendenza rincretinentea pensare che i geni (a parte la loro opera) siano degli esseri umani più omeno simili in tutto al resto dei comuni mortali. Ciò è falso. E se ciò èfalso per me che sono, nella nostra epoca, il genio dalla spiritualità piùvasta, un vero genio moderno, è ancora più falso per i geni che incarnaronol'apogeo del Rinascimento, come Raffaello genio quasi divino. Questo librotestimonierà che la vita quotidiana di un genio, il suo sonno, la suadigestione, le sue estasi, le sue unghie, i suoi raffreddori, il suo sangue,la sua vita e la sua morte sono essenzialmente differenti da quelli dellarestante umanità." (Salvador Dalì)

28 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Buona Visione :)

    https://www.youtube.com/watch?v=G64jH5hHefA

    Is this helpful?

    Anto Dng93 said on May 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Meraviglia e Pena

    Ecco cosa trasmette questo libro.
    La prima perché leggi del suo sovramondo.
    La seconda perché capisci che, fondamentalmente, è solo un uomo che ha rinunciato alla sua vita per diventare Dalì.

    Is this helpful?

    Filippo Andrea Rossi said on Oct 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pirotecnico, funambolico, geniale. Sempre sopra le righe. Calza scarpe di vernice, orribilmente strette, perché "per il dolore sottile e la tortura che procurano, accentuano al massimo le mie capacità".

    Is this helpful?

    psicopompo said on Apr 20, 2013 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Dalì pittore, un talento indiscusso.

    Dalì uomo di marketing, uomo che vuol sorprendere ad ogni costo e che forse rimane intrappolato nel meccanismo che ha creato per autopromuoversi. Scrive questo diario non per sé ma perché altri lo leggano, quindi ...(continue)

    Dalì pittore, un talento indiscusso.

    Dalì uomo di marketing, uomo che vuol sorprendere ad ogni costo e che forse rimane intrappolato nel meccanismo che ha creato per autopromuoversi. Scrive questo diario non per sé ma perché altri lo leggano, quindi è assurdo, ricco di iperboli, di sogni. Deve sostenere l'immagine di un pittore che sorprende ogni volta, che dipinge in modo unico, ma si percepisce - questo lo leggiamo nelle biografie, Dalì non ne parla - che fa anche uso pesante di sostanze eccitanti e calmanti, alternativamente.
    Dalì stregato da Gala (o succube di Galà), Dalì poco uomo troppo supereroe.
    Continuo a preferire il Dalì pittore.

    Is this helpful?

    Grimilde said on Feb 10, 2013 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    L'umiltà è negata al genio

    Forse l'unico piacere e l'unica stravaganza che Dalì non poteva concedere a se stesso era l'umiltà.
    In queste pagine esalta se stesso, si disseziona, si inventa, si contraddice e si conferma, trasudando geniale follia, volontà di potenza, edonismo e ...(continue)

    Forse l'unico piacere e l'unica stravaganza che Dalì non poteva concedere a se stesso era l'umiltà.
    In queste pagine esalta se stesso, si disseziona, si inventa, si contraddice e si conferma, trasudando geniale follia, volontà di potenza, edonismo e disprezzo per il "volgo".
    Gli accumuli di queste mie frasi tentano di offrire il fantasma formaggioso di un omaggio alla ridondanza travolgente e stracarica della sua prosa, all'opulenza delle metafore, all'inverosimiglianza di parallelismi paranoico-critici, all'artistico abuso di aggettivi, al "delirio intestinale" dei significati.
    Raccontando di un suo discorso si definisce "sempre attento a non lasciare il mio uditorio compiacersi in altre riflessioni che non fossero le mie".
    Gli riesce anche quando scrive, bisogna prendere le distanze per valutare e mi è servito qualche giorno per ammettere che questo libro mi lascia con un'acuta voglia di assoluto e molte immagini da incubo.

    Is this helpful?

    Savina said on Mar 9, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Salvador Dalì, "Diario di un genio": snobismo divinamente consigliabile a chiunque :-D

    Is this helpful?

    Laureyes said on Feb 28, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book