Diceria dell'untore

Voto medio di 1376
| 268 contributi totali di cui 245 recensioni , 23 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In occasione dei 40 anni dalla fondazione di questa casa editrice ci piace riproporre alcuni titoli che, a nostro giudizio, hanno rappresentato dei punti cruciali della nostra storia editoriale.Nel 1946, in un sanatorio della Conca d’oro – ... Continua
Ha scritto il 29/04/17
IL DIAVOLO, L'AMORE, LA MORTE E L'INVERSO
Storia ambientata in un sanatorio, prevalentemente. Incuriosisce subito la coincidenza e tematica e cronologica con altre due opere, la prima- che coinvolge anche l’altro rimando- ci riporta a “La montagna incantata”, la seconda a “La ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 15/02/17
Questo libro è un continuo esercizio di stile, voluto o spontaneo non so... ma c'è dell'altro.....L'ho trovato molto bello, non di facilissima lettura - questo è vero- (non mi vergogno ad ammettere che ho cercato un paio di parole sul ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 11/02/17
Ecco dunque la vita. Stracciona e ronzante: una polpa di semi e di sangue. (p. 165)
"Forse noi […] siamo solo miliardi di calcoli nel rene di un corpacciuto animale, la sua colica senza fine, [...] e galleggiamo così, nell'etere e piscio che gli s'impantana per tutti i meati e lo fa gloriosamente ululare di dolore nel silenzio ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 05/02/17
Standing ovation
Vincitore del Premio Campiello nel 1981 e sicuramente il romanzo più noto di quel genio letterario siciliano chiamato Gesualdo Bufalino, “Diceria dell’untore” è una straordinaria opera letteraria della narrativa italiana. Un libro da leggere ..." Continua...
  • 10 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 12/11/16
Al liceo l'ho odiato. Troppo difficile. Mi pento. Il secondo libro più bello di sempre. Ma sono ancora giovane... eh...
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Feb 15, 2017, 08:52

ma fra noi vivi che ci scriviamo, le parole servono forse di più?Ed è poi sicuro che sia suono la vita e silenzio la morte, e non invece il contrario?
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 15, 2017, 08:52
-----Dove ritrovare il me stesso ragazzo, come sanarlo di quell'infezione: l'ingresso dell'idea di morte nell'intimità di un cuore innocente?Un peculio incalcolabile d'anni, se il medico non mentiva, si sarebbe aggiunto ai magri centesimi che ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 27, 2016, 19:37
In ogni esistenza, anche la meno offerta, si nasconde un germe di finzione e d'allegoria.
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 22, 2016, 06:06
Qualunque cosa faccia, dovunque vada, un pensiero mi conforta: sono un uomo involontario, dunque sono un uomo innocente.
Pag. 31
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 20, 2016, 06:04
La morte è un paravento di fumo fra i vivi e gli altri. Basta affondarci la mano per passare dall'altra parte e trovare le solidali dita di chi ci ama.
Pag. 19
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi