Die Augen des Drachen

By

Verleger: Ullstein

3.6
(2323)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 381 | Format: Paperback | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Italian , Dutch , Spanish , French , Swedish , Chi traditional , Czech , Polish , Portuguese , Russian

Isbn-10: 3548263054 | Isbn-13: 9783548263052 | Publish date: 

Translator: Joachim Körber

Auch verfügbar als: Mass Market Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Die Augen des Drachen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 4

    史蒂芬.金的多產眾所皆知,因此就算讀過其中十幾二十本,也只能算是初入門的階段,腦袋中的印象也可能多是停留在恐怖戰慄的情節中,打開《龍之眼》赫然發現這是完全不同風格的作品,沒有意料之中的恐怖元素,而是童話般的奇幻小說,原本以為即將面對另一次驚悚洗禮的情緒瞬間轉換,才忽然想起,「刺激1995」、「綠色奇蹟」這些電影不也是脫離恐怖小說內容寫出的作品改編,而以王子復仇記為主軸的《龍之眼》挾著奇幻的背景由說 ...weiter

    史蒂芬.金的多產眾所皆知,因此就算讀過其中十幾二十本,也只能算是初入門的階段,腦袋中的印象也可能多是停留在恐怖戰慄的情節中,打開《龍之眼》赫然發現這是完全不同風格的作品,沒有意料之中的恐怖元素,而是童話般的奇幻小說,原本以為即將面對另一次驚悚洗禮的情緒瞬間轉換,才忽然想起,「刺激1995」、「綠色奇蹟」這些電影不也是脫離恐怖小說內容寫出的作品改編,而以王子復仇記為主軸的《龍之眼》挾著奇幻的背景由說書人娓娓道來,更添幾分魔力。

    故事就是發生在從前從前的狄連王國,羅蘭國王的皇后是受到民眾愛戴的莎夏皇后,他們有兩個王子彼得與湯瑪斯,當然,如果風調雨順國泰民安就沒有什麼故事好說了,故事裡一個一心破壞,總是出壞主意的角色總是不可或缺的,於是巫師佛來格悄悄地登場。

    《龍之眼》的情節相當傳統,壞巫師惟恐天下不亂,當愛護人民的皇后總是讓國王做出照顧臣民的正確決定,讓全國人民安居樂業時,他毫不猶豫出手害死皇后,而當王子彼得逐漸長大並且遺傳了皇后的好個性,將會成為一個比羅蘭國王更優秀的統治者時,巫師也只好不顧一切的設計讓情勢不致於失去控制,於是彼得王子被栽贓而受到終身囚禁,而知道秘密卻只能唯唯諾諾的湯瑪斯小王子理所當然的成為國王,接受佛來格的輔佐,統治狄連王國,原本平靜的世界也因此變了樣貌。

    雖然一反史蒂芬.金恐怖小說的方式而改為奇幻故事,但字裡行間還是嗅得到恐懼的味道,雖然說書人的語調四平八穩,看似沒有太多情緒的波瀾,但情節裡卻混雜了許多無法讓人忽視的不平靜的行動,巫師大魔王的惡行不必說,湯瑪斯明知真相卻不敢挺身而出的懦弱,有權定生死的大法官只憑自我的認定就決定彼得的命運,甚至當受到民眾喜愛的彼得成為罪犯後,民眾不但唾棄他,就連他的好友也受到牽連,這種人性中打落水狗的性格不也是一種令人心生恐懼的行為,人性的陰暗面就是最好的恐怖來源啊。

    慢慢的品味《龍之眼》,不難發現基本上就是一場正與邪的對抗,莎夏皇后教導彼得對抗劣習,彼得對抗巫師的陰謀,湯瑪斯對抗彼得一切條件優於自己的不甘心,管家在說出真相與保護主人間的掙扎,大法官在疑問與執行法律間的衝突,這些對抗有些是對外的,但多數是與自我內心的較量,我們的心因為恐懼,因為害怕,因為貪婪,因為自以為是的正義而誤導,往往不自覺的被邪惡所控制,直到許久之後,才會發現自己原來一直被邪惡所控制,找不到正確的方向。

    恐懼難以避免,彼得在面對佛來格時與他人沒有不同,同樣害怕,同樣畏懼,但他擁有勇敢堅定的意志,與無所畏懼的勇氣,相信自我,因此得以很快的克服心魔,與巫師對抗,這是真實的人生課題,沒人可以躲避,差別在於有人足夠勇敢,有人屈服於邪惡而無法翻身,總要經過內心的折磨,時間的試煉才會醒悟,雖然是史蒂芬.金寫給十三歲女兒的故事,卻像是一本成人童話,喚醒多數人長久以來塵封的勇氣。

    gesagt am 

  • 4

    che bella fiaba

    così avrei sempre desiderato che fossero le fiabe che mi venivano raccontate da piccola: scritte in modo lineare e senza fronzoli ma anche in uno stile che impatta emotivamente coinvolgendo il lettore ...weiter

    così avrei sempre desiderato che fossero le fiabe che mi venivano raccontate da piccola: scritte in modo lineare e senza fronzoli ma anche in uno stile che impatta emotivamente coinvolgendo il lettore senza mezze misure. Forse, proprio come una fiaba, il finale non è proprio "alla King" ma lo si può dedurre strada facendo, tuttavia, neppure questo dettaglio finisce con l'avere un'accezione negativa. L'ho volutamente centellinato (e con che fatica) perchè era un godimento a cui non volevo dovere rinunciare troppo in fretta.... ed ora già mi manca. Consigliato sicuramente

    gesagt am 

  • 4

    Io credo che la vera amicizia solleciti sempre questo senso di dolce gratitudine, perché fin troppo spesso il mondo ci appare come un deserto aspro e i fiori che vi crescono sembrano sfidare ogni probabilità.

    King scrisse questa storia a metà tra il fantasy e la fiaba (non senza tinte horror) per la figlia che non aveva ancora l'età giusta per leggere i suoi romanzi. Una storia che parla di principi coragg ...weiter

    King scrisse questa storia a metà tra il fantasy e la fiaba (non senza tinte horror) per la figlia che non aveva ancora l'età giusta per leggere i suoi romanzi. Una storia che parla di principi coraggiosi, maghi cattivi e perfino un drago senza essere mai banale.

    gesagt am 

  • 3

    Non è il King che ti aspetti, questa è una favola, non il "solito" horror, ma non sono rimasta del tutto convinta, forse proprio perché sono abituata ad un altro genere.

    gesagt am 

  • 4

    Un King diverso e gradevole

    Me lo ricordavo abbastanza bene, dopotutto, nonostante gli anni passati.
    In fondo è una storiella, per niente complicata (ampia introduzione, il fattaccio, salto di anni,escalation finale), ma rimane ...weiter

    Me lo ricordavo abbastanza bene, dopotutto, nonostante gli anni passati.
    In fondo è una storiella, per niente complicata (ampia introduzione, il fattaccio, salto di anni,escalation finale), ma rimane altamente piacevole.
    Unico neo il post-finale un po' troppo affrettato, ma forse raccontare di più sarebbe stato un allungare il brodo per niente (e questo libro per essere di King è incredibilmente succinto).

    gesagt am 

  • 2

    Ma King quanti libri ha scritto sulle fughe carcerarie?Tre, quattri, più? Doveva pur succedere che almeno uno di questi uscisse zoppo, è infatti questo libro ha un incedere ubriaco. Scritto e tradotto ...weiter

    Ma King quanti libri ha scritto sulle fughe carcerarie?Tre, quattri, più? Doveva pur succedere che almeno uno di questi uscisse zoppo, è infatti questo libro ha un incedere ubriaco. Scritto e tradotto malissimo, pesante, con qualche spunto interessante qua e là ma pieno di scontatezze indigeribili. Si respira Dumas mentre si legge anzi, lo si rimpiange. Deve trattarsi di un caso simile al gruppo de i "Police": costretti dalle majors a sfornare un album in solo un mese; nel caso del gruppo il risultato è stato un capolavoro, in quello di King un po' una merda. Da perdere senza indugi

    gesagt am 

  • 2

    esperimento riuscito a (meno della) metà: non è un libro per bambini, come spesso viene descritto, ma neanche un fantasy "adulto", soprattutto nella banalissima costruzione dei personaggi (tranne Flag ...weiter

    esperimento riuscito a (meno della) metà: non è un libro per bambini, come spesso viene descritto, ma neanche un fantasy "adulto", soprattutto nella banalissima costruzione dei personaggi (tranne Flagg che già da giovane mostrava le sue qualità)

    gesagt am 

  • 3

    Sicuramente non uno dei libri migliori di Stephen King, Gli occhi del drago riesce comunque a risultare un romanzo, anzi, quasi una favola, simpatica e leggibile, sicuramente lontana dalle solite tram ...weiter

    Sicuramente non uno dei libri migliori di Stephen King, Gli occhi del drago riesce comunque a risultare un romanzo, anzi, quasi una favola, simpatica e leggibile, sicuramente lontana dalle solite trame fantasy incentrate su guerrieri e imprese al limite del possibile.

    gesagt am 

  • 3

    La favola secondo King

    Gli occhi del drago è il libro scritto nel 1984 e letto da me la prima volta a metà anni 90 quando ancora ero un ragazzino.
    Il ricordo che ho della lettura è bellissimo al di la’ dei meriti del libro ...weiter

    Gli occhi del drago è il libro scritto nel 1984 e letto da me la prima volta a metà anni 90 quando ancora ero un ragazzino.
    Il ricordo che ho della lettura è bellissimo al di la’ dei meriti del libro poiché rievoca in me un periodo di spensieratezza tipica dell’età.
    E qui sta l’errore. Conscio di quel ricordo decido di rileggerlo (anche perché non ricordavo nulla) ed ecco che l’amaro in bocca è servito. Ricordato come un libro stupendo si rivela un libro non eccelso, un libro troppo per ragazzi, una favola e che sente, sullo stile, sulla scrittura tutto il peso dei suoi anni.
    E’ una favola, di King certo, ma rimane una favola.
    Di quelle che puoi raccontare in nemmeno 10 minuti, ma King la scrive, la descrive e la racconta in 400 pagine.
    Piacevole certo, ma abbastanza noiosa. Ho trovato insopportabile il buonismo di cui sono pregni i protagonisti e ho parteggiato non poco per i cattivi ma essendo una favola l’esito era già scontato.
    C’era una volta in un regno lontano lontano un re etc etc.. così inizia e così prosegue, con tutti i fatti già successi e già noti al narratore (che lo sottolinea puntualmente) .
    Comunque mi ha insegnato qualcosa (come tutte le favole per bambini che si rispettano): non rispolverare mai un bel ricordo potrebbe non essere bello come credi!

    p.s. il libro fu scritto per la figlia Naomi, troppo piccola per leggere i suoi horror, per cui l’obiettivo di King è centrato in pieno.

    gesagt am 

Sorting by