Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Suchen Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Die Dämonen

By

Verleger: DTV Deutscher Taschenbuch

4.4
(2854)

Language:Deutsch | Number of Seiten: 839 | Format: Others | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Russian , Italian , Finnish , French , Spanish , Catalan , Romanian , Portuguese

Isbn-10: 342302027X | Isbn-13: 9783423020275 | Publish date:  | Edition N.-A.

Auch verfügbar als: Paperback , Hardcover , Leather Bound

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Political

Do you like Die Dämonen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 4

    Tutto alla fine

    Un testo tosto, duro intricato e a volte pesante. Induce spesso all'abbandono, ma come capita spesso con Dostoevskij, se riesci e tenere duro nei punti più ostici, dopo vieni ripagato. In questo caso ...weiter

    Un testo tosto, duro intricato e a volte pesante. Induce spesso all'abbandono, ma come capita spesso con Dostoevskij, se riesci e tenere duro nei punti più ostici, dopo vieni ripagato. In questo caso dal finale intenso , drammatico ed avvolgente. I personaggi non sono ben delineati cartterialmente e psicologicamente come in altri romanzi, almeno non tutti. È vero che spesso si dilunga su temi e teorie politiche, e questo appesantisce il racconto, ma a Dostoevskij non riesco a dare meno di quattro stelle, anche perché non appena comincio il racconto di un autore contemporaneo, lo rimpiango immediatamente...

    gesagt am 

  • 0

    Mi mancano un centinaio di pagine per finirlo, e sinceramente non so se lo finirò mai. E' un libro intricatissimo, a tratti incomprensivile o difficilmente comprensibile, in certi casi insensato. Per ...weiter

    Mi mancano un centinaio di pagine per finirlo, e sinceramente non so se lo finirò mai. E' un libro intricatissimo, a tratti incomprensivile o difficilmente comprensibile, in certi casi insensato. Per capirlo appieno andrebbe riletto, ma non ce la posso davvero fare. E poi è proprio a livello di contenuti che lo trovo assurdo.

    gesagt am 

  • 3

    Devo dire che mi aspettavo un'opera di ben altro livello, più simile a I Fratelli Karamazov, invece mi è sembrata più una gran commedia! I Demoni risulta un romanzo dalla prosa impeccabile e sempre sc ...weiter

    Devo dire che mi aspettavo un'opera di ben altro livello, più simile a I Fratelli Karamazov, invece mi è sembrata più una gran commedia! I Demoni risulta un romanzo dalla prosa impeccabile e sempre scorrevole, ma che ho trovato piuttosto scarso a livello di contenuti. Comunque ha il pregio di non annoiare mai anche se il finale risulta abbastanza confusionario. Questi "personaggi demoni" mi sono sembrati più delle figure grottesche e prive di quel carisma necessario per fare veramente presa sul lettore e diventare dei simboli della letteratura universale.

    gesagt am 

  • 5

    Un romanzo complesso, impegnativo, anche pesante a tratti, ma Dostoevskij – come sempre – pur raccontando una storia particolare, con personaggi delineati nitidamente, riesce a parlare di qualcosa di ...weiter

    Un romanzo complesso, impegnativo, anche pesante a tratti, ma Dostoevskij – come sempre – pur raccontando una storia particolare, con personaggi delineati nitidamente, riesce a parlare di qualcosa di universale, che riguarda l’umanità tutta e ogni uomo, qualcosa che riguarda me.

    Albert Camus, che per vent’anni ha lavorato ad una riduzione teatrale di questo romanzo, dice:
    I demoni è un romanzo profetico non solo perché annuncia il nostro nichilismo, ma anche perché mette in scena anime dilaniate o morenti, incapaci d’amare e sofferenti di non poterlo fare, che vogliono e non possono credere, che sono le stesse che popolano oggi la nostra società e il nostro universo spirituale”.

    gesagt am 

  • 3

    .....

    Nessuno descrive il male così bene come Dostoewskji…Stavrogin è un Raskolnikov più evoluto, un Ivan Karamazov che ha smesso di predicare l’indiferrentismo etico per applicarlo al quotidiano…un uomo de ...weiter

    Nessuno descrive il male così bene come Dostoewskji…Stavrogin è un Raskolnikov più evoluto, un Ivan Karamazov che ha smesso di predicare l’indiferrentismo etico per applicarlo al quotidiano…un uomo del sottosuolo che è risalito in superficie e ha trovato i suoi adepti con cui si appresta a distruggere il mondo…
    Un grande romanzo…pur tuttavia D. non tocca – a mio avviso – con quest’opera le vette raggiunte con Delitto e castigo e con i fratelli Karamazov

    gesagt am 

  • 5

    I Demoni

    Il miglior libro che ho letto nel 2013. Il grande Dostoievsky riesce a farti interessare fino in fondo a questo grande tomo perchè la sua capacità di narrare è nient'altro che eccezionale. Pur non con ...weiter

    Il miglior libro che ho letto nel 2013. Il grande Dostoievsky riesce a farti interessare fino in fondo a questo grande tomo perchè la sua capacità di narrare è nient'altro che eccezionale. Pur non condividendo molte sue idee religiose, sono rimasta affascinata da questa storia il cui esito era quasi dato per scontato.

    gesagt am 

  • 3

    dostoevsky ha la capacità di farti leggere un libro di 800 pagine, senza annoiarti o farti chiedere "quante pagine mancano?"....peccato però che ne "i demoni" non ho trovato sinceramente niente di spe ...weiter

    dostoevsky ha la capacità di farti leggere un libro di 800 pagine, senza annoiarti o farti chiedere "quante pagine mancano?"....peccato però che ne "i demoni" non ho trovato sinceramente niente di speciale. peccato veramente

    gesagt am 

  • 5

    "Io sono un furfante, non un socialista... Un delinquente, un delinquente. Vi preoccupa chi io sia? Vi dirò subito chi sono, voglio dirvelo: il mio intento è proprio questo. (…) Bisogna che il popolo ...weiter

    "Io sono un furfante, non un socialista... Un delinquente, un delinquente. Vi preoccupa chi io sia? Vi dirò subito chi sono, voglio dirvelo: il mio intento è proprio questo. (…) Bisogna che il popolo creda che noi soli sappiamo quello che vogliamo... Noi proclameremo la distruzione... perché quest'idea è così affascinante!... Appiccheremo incendi. Diffonderemo delle leggende… Avrà inizio la sommossa… S'inizierà uno sconquasso quale il mondo non ha mai veduto."

    gesagt am 

Sorting by