Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Die Kapuzinergruft

By Joseph Roth

(13)

| Paperback | 9783462018288

Like Die Kapuzinergruft ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

193 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    NOSTALGIA AUSTRO-UNGARICA!

    “La Cripta dei Cappuccini”, che dà il titolo al romanzo, è il luogo dove, a partire dal 1633, vennero sepolti i defunti membri della dinastia asburgica e, quindi, dove venne sepolto anche l’ultimo degli imperatori austro-ungarici, ovvero il Kaiser Fr ...(continue)

    “La Cripta dei Cappuccini”, che dà il titolo al romanzo, è il luogo dove, a partire dal 1633, vennero sepolti i defunti membri della dinastia asburgica e, quindi, dove venne sepolto anche l’ultimo degli imperatori austro-ungarici, ovvero il Kaiser Francesco Giuseppe. Essa, in questo bel libro di Joseph Roth, diventa, dunque, il simbolo del crollo della monarchia austro-ungarica verificatosi con lo scoppio della prima guerra mondiale. Sarà proprio quest’ultimo conflitto a determinare anche la deflagrazione delle emozioni del personaggio principale, e voce narrante, del quale si conosce solo il nome della famiglia di appartenenza, cioè Trotta, mentre, invece, il nome proprio rimane innominato.
    Essere richiamato alle armi, ed andare in guerra, porterà Trotta ad un livello di coscienza che lo eleverà al di sopra della spensieratezza dei suoi amici che, fatta eccezione per il cugino Joseph Branco e del vetturino ebreo Manes Reisinger, pur essendo anch’essi reclutati, rimarranno imbrigliati, in modo incosciente, in un’atmosfera di gaiezza.
    E’ possibile suddividere il romanzo in due momenti fondamentali, ovvero: in un “prima della guerra”, dove il pensiero dominante di Trotta sarà la morte; e quest’ultimo pensiero lo spingerà addirittura, tra le alte cose, a voler velocizzare le sue nozze, in modo tale da poter sposare Elizabeth, la donna che ama, prima di partire per il fronte; e in un “dopo la guerra” dove, invece, nel romanzo, si rende palpabile una profonda nostalgia per il crollo della monarchia. Trotta, infatti, ritornando a casa si accorgerà che le cose non sono più come le aveva lasciate e che il suo status sociale si è profondamente modificato.
    Bello!

    Is this helpful?

    Cyber Alexandros said on Oct 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il crollo dell'Impero asburgico e della sua generazione: la prima guerra mondiale ha spazzato via ricchezze, sicurezze, orgoglio di una classe di aristocratici viennesi tenuta su da quelli che ai confini dell'Austria ci vivono.
    Bello e malinconico, s ...(continue)

    Il crollo dell'Impero asburgico e della sua generazione: la prima guerra mondiale ha spazzato via ricchezze, sicurezze, orgoglio di una classe di aristocratici viennesi tenuta su da quelli che ai confini dell'Austria ci vivono.
    Bello e malinconico, scritto in modo elegante, ma a tratti un filino noiosetto.

    Is this helpful?

    Cicely said on Sep 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forse una delle più pulite e nette penne della narrativa internazionale. Descrizioni talmente nitide da essere tangibili, da sentirsi dentro la barba bluastra di un personaggio e nei forti e bianchi denti dell'altro. Peccato per la tematica, che mi r ...(continue)

    Forse una delle più pulite e nette penne della narrativa internazionale. Descrizioni talmente nitide da essere tangibili, da sentirsi dentro la barba bluastra di un personaggio e nei forti e bianchi denti dell'altro. Peccato per la tematica, che mi risuona stantia e poco avvincente e mi impedisce di proseguire oltre la metà del libro. Oggi non va giù, magari in futuro... comunque chapeau, grandissimo narratore.

    Is this helpful?

    Sofia said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    All'epoca - età scuole superiori- mi piacque tantissimo...

    Is this helpful?

    Cerrotorre said on Aug 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il romanzo è tardivo e nostalgico. Narra la storia tipica di un eroe decadente con i suoi temi in voga almeno ventanni prima di quelli nei quali il libro è stato scritto, in più con l'uso di forme e strumenti risalenti al secondo Ottocento. Non cred ...(continue)

    Il romanzo è tardivo e nostalgico. Narra la storia tipica di un eroe decadente con i suoi temi in voga almeno ventanni prima di quelli nei quali il libro è stato scritto, in più con l'uso di forme e strumenti risalenti al secondo Ottocento. Non credo di essere severo dicendo che esistono romanzi molto più belli ed intensi di questo con cui occupare il proprio tempo.

    Is this helpful?

    Nobile Dellorefice said on Aug 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La fine dell'impero Austro-ungarico

    Importante testimonianza letteraria sulla fine di una società privilegiata ed ottocentesca, che descrive passo passo il tramonto di un grande impero, quello asburgico fino ai primissimi segnali della nascita del nazismo.
    Alla fine, Joseph Roth dimost ...(continue)

    Importante testimonianza letteraria sulla fine di una società privilegiata ed ottocentesca, che descrive passo passo il tramonto di un grande impero, quello asburgico fino ai primissimi segnali della nascita del nazismo.
    Alla fine, Joseph Roth dimostra di essere un fine narratore, e ci propone nell'insieme anche una pregnante storia familiare che contribuisce a dare solidità ed interesse al suo romanzo di carattere storico.

    Is this helpful?

    Umberto R. said on Aug 12, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection