Die Namen der Toten

By

3.6
(8510)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 512 | Format: Others | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) Italian , English , Spanish , Portuguese , Catalan , French , Dutch , Polish

Isbn-10: 3499249286 | Isbn-13: 9783499249280 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Die Namen der Toten ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 3

    La trama è intrigante però ho fatto l'errore di iniziare questo libro subito dopo aver finito "Limbo" di Melania Mazzucco, quindi il linguaggio, la narrazione e i personaggi mi sono sembrati tremendam ...weiter

    La trama è intrigante però ho fatto l'errore di iniziare questo libro subito dopo aver finito "Limbo" di Melania Mazzucco, quindi il linguaggio, la narrazione e i personaggi mi sono sembrati tremendamente insipidi. Nota per il traduttore: imparare al più presto l'uso corretto dei pronomi personali le/gli.

    gesagt am 

  • 3

    Tre stelle e mezzo. L'idea è molto affascinante. Lo sviluppo a tratti mi ha leggermente annoiata e il continuo cambio di scenario mi ha infastidita; nel complesso però l'ho trovato un buon thriller. ...weiter

    Tre stelle e mezzo. L'idea è molto affascinante. Lo sviluppo a tratti mi ha leggermente annoiata e il continuo cambio di scenario mi ha infastidita; nel complesso però l'ho trovato un buon thriller.

    gesagt am 

  • 1

    Grandissima occasione buttata al vento...

    Sarò una voce fuori dal coro, ma a me questo libro non è piaciuto per niente! Le premesse per essere un libro interessante c'erano tutte (infatti, durante degli sconti in libreria, come una brava ehm ...weiter

    Sarò una voce fuori dal coro, ma a me questo libro non è piaciuto per niente! Le premesse per essere un libro interessante c'erano tutte (infatti, durante degli sconti in libreria, come una brava ehm - minchiona si può dire? - ho comprato in un colpo solo tutta la trilogia), peccato che l'ho trovato ben poco avvincente, personaggi triti e ritriti uguali a mille altri con cui non sono entrata minimamente in empatia e una vicenda estremamente banale e prevedibile.. L'idea per me era potenzialmente una bomba, ma alla fine la trama si è praticamente sciolta come neve al sole. Saranno anche stati gli innumerevoli commenti positivi, sarà che l'idea era estremamente affascinante e accattivante, ma sono arrivata alla lettura di questo romanzo con delle aspettative veramente elevate, sperando di godermi finalmente un libro che mi tenesse incollata alle pagine.. E invece mi sono ritrovata, dopo pochi capitoli, ad aver capito esattamente dove volesse andare a parare e questo mi ha smontato del tutto.. Cioè l'autore aveva un'idea potenzialmente spaziale, ma è stata sviluppata in modo veramente banale, prevedibile e sciatta... La delusione è stata tanta e mi ritrovo sul gobbo gli altri due capitoli della saga, della quale comunque non mi interessa lo sviluppo.. Non riesco veramente ad esprimere la sensazione di incompiuto che mi ha lasciato questo romanzo.. Mi da proprio la sensazione di occasione sprecata, perché - come già detto sopra - l'idea poteva essere veramente una bomba.. Peccato, veramente un peccato: grande idea iniziale, poche idee nello svilupparla.

    gesagt am 

  • 4

    Scorrevole con una struttura affascinante.

    E' un testo piuttosto semplice da leggere, con termini di uso quotidiano e di immediata comprensione per cui la lettura è scorrevole. Il genere si può dire sia un poliziesco per cui abbiamo un agente ...weiter

    E' un testo piuttosto semplice da leggere, con termini di uso quotidiano e di immediata comprensione per cui la lettura è scorrevole. Il genere si può dire sia un poliziesco per cui abbiamo un agente dell'FBI che indaga su degli omicidi. Tutto abbastanza semplice fin qui. La parte affascinante del libro è la struttura, la composizione, la concatenazione degli eventi. Perchè sono a New York nel 2009 e mi ritrovo a Vectis nel 782? e poi a Londra? e poi a Washington? La cosa ancor più affascinante, e credo che non mi sia mai capitata leggendo un libro, è che tutto viene svelato nell'ultima pagina. Finche non arrivi all'ultima pagina continuerai ad avere domande. Questa cosa mi ha molto colpita.

    gesagt am 

  • 4

    Libro molto affascinante
    Pieno di colpi di scena
    E ogni capitolo ti fa restare con gli occhi attaccati alle pagine
    Le scene cambiano di continuo e anche i periodi storici e questo ti incuriosisce semp ...weiter

    Libro molto affascinante
    Pieno di colpi di scena
    E ogni capitolo ti fa restare con gli occhi attaccati alle pagine
    Le scene cambiano di continuo e anche i periodi storici e questo ti incuriosisce sempre di più e inizi a chiederti cosa avranno tutte queste scene e questi periodi di estremamente collegato.

    gesagt am 

  • 5

    Questo non potete perdervelo. Il problema è che non riuscirete a smettere finché non sarete arrivati alla fine. Tutt'altro che banale e scontato. Direi avvincente e originale, scorrevole e sorprendent ...weiter

    Questo non potete perdervelo. Il problema è che non riuscirete a smettere finché non sarete arrivati alla fine. Tutt'altro che banale e scontato. Direi avvincente e originale, scorrevole e sorprendente. Bello!

    gesagt am 

  • 5

    Libro molto originale, con continui colpi di scena e cambi repentini di ambientazione/luoghi/periodo storico. Ad un certo punto ci si chiede come tutti gli eventi narrati si colleghino tra loro, trova ...weiter

    Libro molto originale, con continui colpi di scena e cambi repentini di ambientazione/luoghi/periodo storico. Ad un certo punto ci si chiede come tutti gli eventi narrati si colleghino tra loro, trovando poi un filo diretto ben correlato. E finalmente ho capito cosa si cela dietro l'Area 51 :)

    gesagt am 

  • 5

    Trilogia in calando

    Glenn Cooper azzecca un'idea brillante da cui traggono origine le diverse vicende narrate nei salti temporali descritti nella sinossi.
    Nell'Alto Medioevo il settimo figlio di una famiglia poverissima ...weiter

    Glenn Cooper azzecca un'idea brillante da cui traggono origine le diverse vicende narrate nei salti temporali descritti nella sinossi.
    Nell'Alto Medioevo il settimo figlio di una famiglia poverissima viene affidato ad un'abbazia, più che per farne un frate, per dargli un riparo ed un piatto sicuro.
    Il giovane appare ritardato nelle sue facoltà intelletive, fino a che, di fronte alla possibilità di scrivere nella biblioteca del monastero, comincia una febbrile attività di compilazione.
    Egli comincia a riportare un elenco sterminato di nomi accompagnati da due date.
    Si tratta delle date di nascita e di morte di tutti gli esseri umani che sono apparsi ed appariranno nel corso della storia.
    Questa mole di dati viene conservata in questa biblioteca fino a raggiungere i giorni nostri, dove viene trasferita in una struttura attrezzata collocata nella sorvegliatissima 'Area 51'.
    Ma una volta compromessa la segretezza di questi dati, ecco l'occasione per trattarli come merce di scambio per iniziative illecite.
    Da questa idea Cooper ricava una trilogia che mantiene viva la curiosità anche nel secondo titolo, ovvero 'Il libro delle anime', in quanto alcuni nomi dell'elenco nascondono un ulteriore segreto riguardante coloro che sono destinati a sopravvivere 'Oltre l'Orizzonte'.
    Per cui si aggiunge mistero a mistero in un crescendo entusiasmante.
    Peccato per il volume finale dove Cooper volendo spremere la sua brillante idea ancora una volta finisce per dar vita ad alcune scene che toccano il ridicolo.
    Non ho amato senza riserve il protagonista Will Piper, in quanto spesso e volentieri agisce come un perfetto stronzo, tanto per usare un francesismo.
    Ma è anche vero che sono le sue debolezze a renderlo profondamente umano.
    Limitarsi a leggere i primi due volumi, a mio modesto avviso, non è consigliabile per il semplice fatto che è il terzo titolo a svelare il mistero dell'espressione 'Oltre l'Orizzonte'.
    Tuttavia è il titolo finale 'I Custodi della Biblioteca' a risultare il più debole della trilogia, per cui il lettore che giustamente desidera soddisfare la sua curiosità è destinato anche all'inevitabile delusione.
    Cooper, ispirato dalla sua idea brillante accende una grande aspettativa, ma purtoppo non riesce a concluderla adeguatamente.
    Accanto a questa trilogia è stato pubblicato anche un ebook di ambientazione contemporanea intitolato 'Il Tempo della Verità', dimostrando quanto l'idea di Cooper sia potenzialmente foriera di innumerevoli spunti narrativi.

    gesagt am 

  • 2

    Comprato in edicola al mare perché non avevo niente da leggere sotto l'ombrellone. E meno male, perché è esattamente un libro da "sotto l'ombrellone". Senza infamia e senza lode.

    gesagt am 

Sorting by
Sorting by