Dieci piccoli indiani

Voto medio di 15479
| 1.443 contributi totali di cui 1.419 recensioni , 19 citazioni , 1 immagine , 4 note , 0 video
Pagine senza numerazione.
Edizione cartonata e illustrata per ragazzi.
Winston Smith
Ha scritto il 21/07/18

Really original storyline, despite a few of bugs, if critically analyzed. However it's an enjoyable and well written book.

Pierlues
Ha scritto il 09/07/18
Alterazione
Si può scrivere un libro del genere, ovviamente un capolavoro, solo sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Vero Agatha? Nemmeno la mente più acuta riuscirebbe ad avvicinarsi alla soluzione di questo giallo, tra l'altro scritto molto bene. Consolat...Continua
V
Ha scritto il 06/07/18

Non sono una fan dei gialli ne tanto meno avevo mai letto un romanzo di Agatha Christie.
Cosa dire.. ? Meraviglioso.
Ho amato ogni singola pagina.

Jessica Fletcher
Ha scritto il 28/05/18
#grosselacuneletterarie
Come ho potuto io, che sono cresciuta a pane e signora in giallo, che so a memoria tutti gli episodi della serie Poirot con David Suchet, che quando stiro guardo in loop assassinio sull'orient Express con Albert Finley e Sean Connery, che mi immedesi...Continua
Gessica
Ha scritto il 26/04/18

Pazzesco!
Nonostante questo libro sia uscito quasi 80 anni fa, sembra che sia stato scritto ieri.
Una stesura senza tempo!
Favoloso


V
Ha scritto il Jul 06, 2018, 13:19
Dieci poveri negretti se ne andarono a mangiar: uno fece indigestione, solo nove ne restar. Nove poveri negretti fino a notte alta vegliar: uno cadde addormentato, otto soli ne restar. Otto poveri negretti se ne vanno a passeggiar: uno, ahimè, è rima...Continua
Manuela Ile Agosta
Ha scritto il Jan 27, 2017, 14:44
"Quel che c'è di buono nelle isole è che, quando vi si arriva,non si può andare oltre, si è giunti come a una conclusione..."
Pag. 64
Manuela Ile Agosta
Ha scritto il Jan 25, 2017, 20:59
"C'era qualcosa di magico in un isola: bastava quella parola ad eccitare la fantasia. Si perdeva il contatto col resto del mondo, perchè un isola era un piccolo mondo a sè. Un mondo, forse, dal quale si poteva non tornare indietro".
Pag. 28
Katia
Ha scritto il Jan 02, 2017, 17:56
«Soffriva un po’ di reumatismi» rispose Rogers. «Nessun medico l’ha curata di recente?» «Medici?» Rogers sembrava meravigliato. «Da anni non chiamiamo un medico. Né io né lei.» «Non c’era motivo di credere che soffrisse di cuore?» «No, dottore. Che i...Continua
Cristina -...
Ha scritto il Dec 08, 2016, 09:39
C’era qualcosa di magico in un’isola: bastava quella parola a eccitare la fantasia. Si perdeva contatto col resto del mondo, perché un’isola era un piccolo mondo a sé. Un mondo, forse, dal quale non si poteva tornare indietro.

roberto
Ha scritto il Apr 18, 2018, 18:48

Giallo nel giallo

Biblioteca...
Ha scritto il Nov 06, 2017, 13:14
Collocazione: MIST 145
G Benvenuti1989
Ha scritto il Sep 07, 2017, 07:10
Seconda lettura
Chris Valvasori
Ha scritto il Aug 18, 2016, 17:43
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 15, 2016, 14:42
823.912 CHR 8654 Letteratura Inglese

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi