Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Difficult Loves

By

Publisher: Mariner Books

4.0
(1905)

Language:English | Number of Pages: 300 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Greek

Isbn-10: 0156260557 | Isbn-13: 9780156260558 | Publish date:  | Edition Reprint

Translator: William Weaver , Archibald Colquhoun

Also available as: Hardcover , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Do you like Difficult Loves ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Tales of love and loneliness in which the author blends reality and illusion. “The quirkiness and grace of the writing, the originality of the imagination at work,...and a certain lovable nuttiness make this collection well worth reading” (Margaret Atwood). Translated by William Weaver, Peggy Wright, and Archibald Colquhoun. A Helen and Kurt Wolff Book
Sorting by
  • 5

    "M'accorgo che correndo verso Y ciò che più desidero non è trovare Y al termine della mia corsa: voglio che sia Y a correre verso di me, è questa la risposta di cui ho bisogno, cioè ho bisogno che lei sappia che io sto correndo verso di lei ma nello stesso tempo ho bisogno di sapere che lei sta correndo verso di me".

    E' la seconda volta che mi capita con una raccolta di racconti: i primi due/tre non mi entusiasmano, e così parto tutta sconfitta, immaginando che anche con gli altri non riuscirò a costruire un buon ...continue

    E' la seconda volta che mi capita con una raccolta di racconti: i primi due/tre non mi entusiasmano, e così parto tutta sconfitta, immaginando che anche con gli altri non riuscirò a costruire un buon rapporto libro-lettore.
    E invece...
    Alcune di queste storie sono magnifiche, davvero. Tutte diverse tra loro, hanno in comune una certa amarezza, a volte mischiata ad un po' di dolcezza, che è tipica di quello che possiamo definire come "amore". Mi hanno fatta sorridere, mi hanno fatta commuovere.
    Ho preferito la prima parte rispetto alla seconda: gli ultimi due racconti non sono brutti, ma forse troppo lunghi e diversi rispetto a quelli iniziali.
    I miei preferiti, in ordine sparso: "L'avventura di un impiegato", "L'avventura di un fotografo" (bellissimo), "L'avventura di un viaggiatore", "L'avventura di un lettore", "L'avventura di due sposi", "L'avventura di un automobilista" (meraviglioso, vale l'intero libro).

    4.5 stelline

    said on 

  • 4

    Il solito immenso Calvino descrittivo/analitico, che osserva i dettagli della realtà particolare per raccontare delle verità condivise sulle relazioni sociali ed umane.
    La prima parte (Gli Amori Diffi ...continue

    Il solito immenso Calvino descrittivo/analitico, che osserva i dettagli della realtà particolare per raccontare delle verità condivise sulle relazioni sociali ed umane.
    La prima parte (Gli Amori Difficili) composta di racconti brevi presenta alcuni episodi veramente notevoli, ma è soprattutto nella seconda parte (La Vita Difficile) che il Nostro dà il meglio di sé, in particolare con il racconto finale (La Nuvola di Smog), un vero capolavoro.

    said on 

  • 4

    Italo Calvino, Gli amori difficili

    Raccolta di novelle divisa in due parti: GLI AMORI DIFFICILI (13), LA VITA DIFFICILE (2). Nella prima parte sono descritti degli incontri/non incontri. Nella seconda sono affrontati altri due temi car ...continue

    Raccolta di novelle divisa in due parti: GLI AMORI DIFFICILI (13), LA VITA DIFFICILE (2). Nella prima parte sono descritti degli incontri/non incontri. Nella seconda sono affrontati altri due temi cari a Calvino: la natura e la città.
    E' una lttura che fa pensare e riflettere. Come sempre le osservazioni di Calvino sono apparentemente pura descrizione di sensazioni ed emozioni, ma più nascondono una visione della vita e del mondo sofferta e profonda.

    said on 

  • 4

    Amori distanti...

    Forse questa la ragione della mancanza della quinta stelletta, che sarebbe di per sé meritatissima. Un po' freddo un po' distante, quasi un entomologo del sentimento. Sarà che a me non piacciono molto ...continue

    Forse questa la ragione della mancanza della quinta stelletta, che sarebbe di per sé meritatissima. Un po' freddo un po' distante, quasi un entomologo del sentimento. Sarà che a me non piacciono molto i racconti in genere...

    said on 

  • 4

    L'amore dove non c'è

    "A me è successo questo: non sono riuscito a fare finta di niente, non volevo, in fondo.
    Non potevo far altro che cercare di portarti con me, dal profondo, per egoismo quasi, per farmi stare bene. Anc ...continue

    "A me è successo questo: non sono riuscito a fare finta di niente, non volevo, in fondo.
    Non potevo far altro che cercare di portarti con me, dal profondo, per egoismo quasi, per farmi stare bene. Anche se sapevo di non potere. Anche se era rischioso. Anche se tu non vuoi, anche se, infine, la tua felicità non dipende da me.
    E non posso fare a meno di chiedertelo di nuovo. Solo per essere sicuro.
    Verresti?" Posso affermare che questa frase sia la più conosciuta de "gli amori difficili". C'è solo un piccolo problema, nel libro di Calvino non compare mai. Ebbene anche io son caduta dal pero dopo aver finito questa bellissima raccolta, ma ho anche compreso perché non poteva farne parte. "Gli amore difficili" è un insieme di quadretti, di situazioni, di spaccati di vita, a cui lo stile del monologo (che è quello della citazione) non si avvicina per nulla. Sono raccontati in terza persona e narrano una serie di amori che con quello convenzionale hanno poco a che vedere, l'unica storia che narra un amore coniugale è quella fra un uomo e una donna che lavorano uno di notte e uno di giorno, senza incontrarsi mai. Calvino non ci narra un amore canonico, Calvino ci narra l'amore dove non c'è, l'amore che possiamo trovare nelle piccole cose come ne "L'avventura di una bagnante". L'attesa stessa, il percorso verso l'amata, il tema de "L'avventura di un viaggiatore", la storia di un pendolare che da Torino raggiunge l'amata Cinzia a Roma con un treno notturno; quanto amore in quel viaggio, nel racconto del risveglio momentaneo per il rumore degli altoparlanti che segnalano l'arrivo a Firenze e la sensazione di vicinanza, il pensiero che fra poco la propria donna si avrà fra le braccia. Decisamente il mio preferito.
    Un Calvino meraviglioso, inaspettato, completamente diverso da quello che la frase famosa dipinge.
    Federica D'Angelantonio

    said on 

  • 5

    L’emozione si slabbra dentro le parole, il gesto rimane mai del tutto decifrato e compreso nell’immediatezza del sentimento condiviso. L’amore come “azione” asimmetrica risalta nelle costruzioni simme ...continue

    L’emozione si slabbra dentro le parole, il gesto rimane mai del tutto decifrato e compreso nell’immediatezza del sentimento condiviso. L’amore come “azione” asimmetrica risalta nelle costruzioni simmetriche di Calvino. Sono architetture raffinate questi racconti, giochi di contrari, di ossessivi passaggi matematici e logici che trovano uno sbocco disperante: l’amore è ostaggio dentro di noi, sostanza irrivelabile e incomunicabile.
    La carta d’identità di questo sentimento esaltante e complesso sta dentro l’intimità silenziosa: nel desiderio prima che si realizzi, in una ricerca di comunicazione sempre incompleta, nel giro che compie l’attesa, dove tutte le nostre intenzioni ci sono chiare – soltanto a noi -, dove rimangono incontaminate, e nel passaggio verso l’amato restano impigliate nel setaccio della contingenza che trattiene, deforma, isola singolarmente gli amanti.
    Disperante sì, dunque, finchè il tempo non ci rende meno autocompiaciuti, e capaci di apprezzare il fascino di qualcosa che Magris ha spiegato: l’essere segreti; ovvero apprezzare il mistero del non esprimibile di quel senso di assoluta pienezza che non sarà mai perfettamente rivelato, ma nemmeno disperso; un dialogo intimo e generoso, senza parole, che è la volontà, la disciplina dell’amore.

    said on 

  • 3

    Leggere Calvino è sempre affascinante. Ha un approccio descrittivo della realtà che pochi riescono a manifestare. Pur non amando i libri di racconti, devo dire che in questo ho trovato una delicatezz ...continue

    Leggere Calvino è sempre affascinante. Ha un approccio descrittivo della realtà che pochi riescono a manifestare. Pur non amando i libri di racconti, devo dire che in questo ho trovato una delicatezza e una raffinatezza che lasciano apprezzare i testi. Il giudizio sarebbe di 3 stelle e mezza; arrotondo per difetto solo per il fatto che l'intensità del libro si perde un pò nella frammentazione della sua struttura

    said on 

  • 3

    Questo è il mio primo approccio agli scritti di Calvino. Questa raccolta mi ha fatto scoprire alcuni racconti molto belli, tra cui il mio preferito "L'avventura di un automobilista". Purtroppo non son ...continue

    Questo è il mio primo approccio agli scritti di Calvino. Questa raccolta mi ha fatto scoprire alcuni racconti molto belli, tra cui il mio preferito "L'avventura di un automobilista". Purtroppo non sono riuscito ad apprezzare più di tanto qualche racconto presente nella prima parte e sopratutto i due presenti nella seconda. Il titolo secondo me è un po' ambiguo e forse anche sbagliato dato che crea un'impressione totalmente diversa rispetto a quello contenuto nel libro. Inizialmente lo avrei valutato con 4 stelle però ripensandoci su non mi andava di mentire me stesso: le aspettative che mi ero creato su questa raccolta non sono state soddisfatte. Sicuramente questo non sarà il meglio dell'autore e sicuramente c'è tanto da scoprire ancora: spero che l'altra raccolta di racconti "Prima che tu dica pronto", uscita postuma, mi piaccia di più.

    said on 

Sorting by