Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dirk Gently, agenzia investigativa olistica

Di

Editore: Arnoldo Mondadori

3.9
(881)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 293 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8804620838 | Isbn-13: 9788804620839 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Andrea Buzzi

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Humor , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Dirk Gently, agenzia investigativa olistica?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dirk Gently è il titolare, perennemente al verde, dell'agenzia di investigazione olistica che dà il titolo al romanzo. Fermamente convinto dell'esistenza di una "fondamentale interconnessione di tutte le cose", è specializzato in casi di gatti scomparsi. Sta proprio inseguendo le tracce di un felino quando incontra un vecchio amico del college, Richard MacDuff, sospettato dell'omicidio del fratello della sua fidanzata, nonché suo capo. Dirk decide di aiutarlo a dimostrare la sua innocenza, e finisce così per essere trascinato in un'avventura surreale e divertente, i cui protagonisti sono un divano irrimediabilmente incastrato sulle scale, un Monaco Elettrico difettoso, il poeta Samuel Taylor Coleridge, una razza aliena estinta e una macchina del tempo.
Ordina per
  • 2

    La prima parola che mi viene in mente per descrivere questo libro e': cazzeggio. Solo cosi' penso possa essere definito un romanzo del genere. Non l'ho capito? Puo' darsi. Non l'ho apprezzato? Ancor piu' probabile. Se si escludesse la buona vena ironica (british direbbe qualcuno) che prosegue per ...continua

    La prima parola che mi viene in mente per descrivere questo libro e': cazzeggio. Solo cosi' penso possa essere definito un romanzo del genere. Non l'ho capito? Puo' darsi. Non l'ho apprezzato? Ancor piu' probabile. Se si escludesse la buona vena ironica (british direbbe qualcuno) che prosegue per tutta la narrazione, rimarrebbe ben poco. Solo la simpatia (sprecata) dei due personaggi principali impedisce di passare dal cazzeggio alla cazzata.

    ha scritto il 

  • 4

    Credo che avrò presto bisogno di una rilettura per capire meglio ciò che ho letto, ma anche così posso dire che è un fantastico libro!
    Il solito stile di Douglas Adams, assurdo e divertente, ironico e surreale.
    Il personaggio di Dirk è allucinante, un protagonista perfetto anche se fa ...continua

    Credo che avrò presto bisogno di una rilettura per capire meglio ciò che ho letto, ma anche così posso dire che è un fantastico libro!
    Il solito stile di Douglas Adams, assurdo e divertente, ironico e surreale.
    Il personaggio di Dirk è allucinante, un protagonista perfetto anche se fa il suo ingresso nella storia circa a metà del libro!
    Consigliato, specie a chi, come me, ha letto e amato la Guida Galattica!

    ha scritto il 

  • 4

    Per buona parte della storia, di fantascienza non c'è traccia. Quindi è molto facile chiedersi quale potrebbe essere il punto di contatto tra lo speciale di questo mese e Dirk Gently: Agenzia di Investigazione Olistica. Ovviamente, il nome di Douglas Adams potrebbe far comprare l'opera a scatola ...continua

    Per buona parte della storia, di fantascienza non c'è traccia. Quindi è molto facile chiedersi quale potrebbe essere il punto di contatto tra lo speciale di questo mese e Dirk Gently: Agenzia di Investigazione Olistica. Ovviamente, il nome di Douglas Adams potrebbe far comprare l'opera a scatola chiusa ad ogni fan del genere che si rispetti, ma non è facile ritrovarsi a leggere di un protagonista che non appare mai prima della metà del libro, di fantasmi e professori pasticcioni – tra loro anche una vecchia conoscenza per chi ha letto Shada, dal ruolo fondamentale - che citano a memoria La ballata del vecchio marinaio di Coleridge.

    Continua su
    http://www.lastambergadeilettori.com/2014/05/speciale-fantascienza-dirk-gently.html

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo. Ricco di umorismo, incasinato come solo le storie di Adams sanno essere, con situazioni assurde e grottesche e dettagli irrilevanti sparsi qua e là che rendono tutto esilarante e comico. Un "thriller", se così si può dire, magistralmente narrato.

    ha scritto il 

  • 4

    È sempre difficile giudicare l'opera di scrittori divenuti mito. Ancora di più quando l'opera in questione è la sorella minore, il lato B, di quella che ha costruito e consacrato il mito.


    Il Douglas Adamas di Dirk Gently è esattamente lo stesso della Guida Galattica: stesso humour, stesso ...continua

    È sempre difficile giudicare l'opera di scrittori divenuti mito. Ancora di più quando l'opera in questione è la sorella minore, il lato B, di quella che ha costruito e consacrato il mito.

    Il Douglas Adamas di Dirk Gently è esattamente lo stesso della Guida Galattica: stesso humour, stesso divertimento.
    È come se la macchina da presa si fosse semplicemente posata su altri episodi, poco prima o poco dopo che la terra fosse distrutta o ricostruita, nello stesso universo di Arthur Dent.

    E in questo riconoscibilissimo suo stile si ritrova anche il suo difetto: l'eccessiva prolissità, forse non arginata a dovere dagli editor, probabilmente intimoriti dal personaggio già noto ai tempi del suo primo romanzo.
    Si passa da pagine che ti fanno ridere a voce alta e ti colpiscono con le sue genialità, a passaggi veramente lunghi e pallosi. Anche la fine tarda a maturare le premesse lette d'un fiato, e si incasina tutto un po' troppo.

    Alla fine la sensazione è che l'autore abbia un'incredibile voglia di raccontare ma che non sappia bene quando fermarsi o cosa togliere dal calderone.

    ha scritto il 

  • 4

    Surreale, ironico e grottesco: la miscela c'è. Ci si mette un attimo ad inquadrare la storia ma pian piano il bandolo della matassa si trova. Tuttavia rimane un racconto godibile e di lettura scorrevole.

    ha scritto il 

  • 5

    Incredibile!

    Dirk Gently è un personaggio talmente assurdo da risultare affascinante e magnetico, talmente insensibile e approfittatore da risultare esilarante.
    Quest'opera non ha niente da invidiare alla "Guida galattica", anzi!

    ha scritto il 

  • 3

    Sono d'accordo con chi dice che la trama di questo libro è veramente troppo, troppo ingarbugliata. Fino a metà libro si continua a passare da un personaggio all'altro, da una "storia" all'altra, e il tutto viene messo insieme solo nel finale.
    Anche se sono opere completamente diverse è inev ...continua

    Sono d'accordo con chi dice che la trama di questo libro è veramente troppo, troppo ingarbugliata. Fino a metà libro si continua a passare da un personaggio all'altro, da una "storia" all'altra, e il tutto viene messo insieme solo nel finale.
    Anche se sono opere completamente diverse è inevitabile il confronto con la "Guida galattica", che è onestamente di ben altro spessore.

    ha scritto il 

Ordina per