Discesa all'Ade

Auschwitz e Breslavia, 1966

Voto medio di 6
| 4 contributi totali di cui 4 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nel luglio 1966 Gunther Anders, in compagnia della terza moglie Charlotte Zelka, raggiunge la Polonia. I luoghi visitati dovrebbero stare sotto segni opposti: l'orrore innominabile di Auschwitz, a cui l'ebreo Anders e scampato perché esule negli ...Continua
Ha scritto il 09/11/13
"Oggi rinuncio di buon grado alla visione di altre «enormità», quali l’incommensurabilità di Dio e del mondo, oggi occuparsi di metafisica mi sembra semplicemente inopportuno, trattare di teologia addirittura blasfemo. Non sono invece disposto ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 12/11/12
Vent’anni dopo la fine della guerra il filosofo ebreo Günther Anders, scampato per miracolo dai campi di concentramento nazisti e rifugiatosi in America, ritorna in occasione di un breve viaggio nella natia Polonia. Il libro racconta, in forma di ...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 03/11/08
La storia di questo libro è presto detta. Günther Anders (che in realtà di chiamava Günther Stern) nacque nel 1902, lo stesso anno di mio nonno Simone, nella città slesiana di Breslavia, allora appartenente al territorio del Reich. Trascorse ...Continua
Ha scritto il 04/09/08
Un viaggio, un viaggio di ritorno alla ricerca delle proprie radici, della città natale, da parte di chi se ne è allontanato da tanto tempo.Solo che la città natale non esiste più, distrutta dei nazisti nel corso della loro disfatta, e diventata ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi