Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dissoluzione

Di

Editore: Bompiani Edicola

3.6
(68)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 80 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000062119 | Isbn-13: 9788845243127 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Prefazione: Enrico Ghezzi

Genere: Musica , Non-fiction

Ti piace Dissoluzione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Il personaggio inventato da Marco Castoldi, Morgan, lo conosciamo bene, è di animo imprevedibile, istrionico, particolare, ne conosciamo le canzoni, i testi ricercati, la grande cultura, la sua passione per l’arte in generale, in questo libro DISSOLUZIONI che racchiude alcuni suoi scritti, esce a ...continua

    Il personaggio inventato da Marco Castoldi, Morgan, lo conosciamo bene, è di animo imprevedibile, istrionico, particolare, ne conosciamo le canzoni, i testi ricercati, la grande cultura, la sua passione per l’arte in generale, in questo libro DISSOLUZIONI che racchiude alcuni suoi scritti, esce ancor di più un animo inquieto, curioso, quasi al limite del maniacale, morboso, oscuro. Alcuni pezzi ispirano altri sembrano buttati giù a caso, niente a che vedere con le canzoni. 3 su 4.

    ha scritto il 

  • 4

    Semplicemente adoro Morgan, e questo è uno dei cimeli di cui vado più orgogliosa, che ho letto e riletto fino quasi a consumarlo. Non sarà niente di che, ma mi ricordo tante cose, e mi piace sempre tornare a sfogliarlo, rileggerlo, sentirne l'odore.
    Adorabile.

    ha scritto il 

  • 4

    Perfettamente in linea con l’autore, questi testi non si lasciano definire: poesie? Testi di canzoni? Poesie in forma di canzoni? Alcuni di essi sono effettivamente diventati canZoni, anche a molto tempo di distanza da quando sono stati scritti (da qui provengono un paio delle “canzoni dell’appar ...continua

    Perfettamente in linea con l’autore, questi testi non si lasciano definire: poesie? Testi di canzoni? Poesie in forma di canzoni? Alcuni di essi sono effettivamente diventati canZoni, anche a molto tempo di distanza da quando sono stati scritti (da qui provengono un paio delle “canzoni dell’appartamento”), altre suggeriscono una canzone nella forma, con tanto di ritornello. E’ comunque evidente la continuità di scrittura tra canzoni e testi “ohne musik”. Si distaccano parzialmente due liriche: Il giorno in cui morì Battisti, dove un’emozione lirica prende per un attimo il posto della lucida e apparentemente fredda analisi; “Nella mente” tutta giocata su assonanze e consonanze e una fluire di morbide labiali che gli conferisce interna musicalità.
    Medesima è la cifra stilistica ma ancor prima intellettuale, fatta di un lucido perdersi nei propri pensieri, nel vedersi e vedere senza paura.

    ha scritto il