Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Dizionario affettivo della lingua italiana

(191)

| Paperback | 9788860440655

Like Dizionario affettivo della lingua italiana ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

27 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    OGGI (23.06.2012)
    Io, oggi, se mi dicono di scegliere una parola, scelgo oggi.
    Perché oggi, è un giorno che ho conosciuto delle persone belle, fuori e dentro, che si sono ritrovate per una iniziativa a favore dei terremotati dell'Emilia.
    E in questa ...(continue)

    OGGI (23.06.2012)
    Io, oggi, se mi dicono di scegliere una parola, scelgo oggi.
    Perché oggi, è un giorno che ho conosciuto delle persone belle, fuori e dentro, che si sono ritrovate per una iniziativa a favore dei terremotati dell'Emilia.
    E in questa iniziativa di oggi, c'entravano dei libri e io ho portato questo libro qua e, sempre oggi, alla bella persona che lo ha acquistato, ho scritto, più o meno, questa dedica qui.
    Poi magari, domani, cambio e scelgo ieri.

    (Elisa B.)

    Is this helpful?

    Hoppípolla [Elisa Margherita da Raccontopoli che salta nelle pozzanghere] said on Jun 23, 2012 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    "Poco riesce a stimolare l'immaginazione come un buon dizionario" (J. Cortázar).

    Questo è un prezioso librino, da tenere in borsa - per i ritagli di tempo, le code - di cui si riesce a gustare appieno la ricchezza proprio nel leggere una voce o due ...(continue)

    "Poco riesce a stimolare l'immaginazione come un buon dizionario" (J. Cortázar).

    Questo è un prezioso librino, da tenere in borsa - per i ritagli di tempo, le code - di cui si riesce a gustare appieno la ricchezza proprio nel leggere una voce o due, ogni tanto. E lasciarne risuonare l'eco dentro di sé.

    Is this helpful?

    Sarah said on Jun 17, 2012 | 1 feedback

  • 13 people find this helpful

    comignolo, lanterna, verdura, rotondo, grondaia, solaio, soffiare. (e granturco, certo)

    Di questa stagione succede questa cosa straordinaria.
    Due punti e a capo.
    Tipo che te ne vai in giro in macchina o in bicicletta o quel che è, per le strade di sempre-sempre, quelle che fai tutti i giorni da settimane, da mesi, perfino da anni, che p ...(continue)

    Di questa stagione succede questa cosa straordinaria.
    Due punti e a capo.
    Tipo che te ne vai in giro in macchina o in bicicletta o quel che è, per le strade di sempre-sempre, quelle che fai tutti i giorni da settimane, da mesi, perfino da anni, che praticamente le sai a memoria.
    Poi un giorno passi e all'improvviso è arrivato il granturco.

    I campi di granturco (quelli delle pannocchie, per intendersi).
    Il granturco fa questa cosa straordinaria: che un giorno non c'è e il giorno dopo invece sì.
    Improvvisamente se n'è sbucato fuori dal nulla, una muraglia verde a destra e un'altra a sinistra e, in mezzo, la strada.

    (che da bambini ci si giocava a nascondino, laddentro, e se ne usciva dopo un intero pomeriggio con le braccia e le gambe, scoperte dalle braghe corte, tutte tagliuzzate e ferite dalle foglie larghe e affilate che ci si passava in mezzo correndo come forsennati)

    A volte le parole son così: le hai percorse in lungo e in largo per tutta la vita, da settimane, mesi, anni; che le hai usate e abusate, a proposito e a sproposito, con tenerezza o violenza o non curanza.
    Poi magari un giorno qualcuno ti chiede: qual è la tua parola preferita?
    Tu alzi gli occhi e all'improvviso la strada è costeggiata da muraglie verdi come granturco, di parole, venute su in una notte che ti chiedi se fossero sempre state lì o cosa.

    Io non lo so che parola avrei scelto se me l'avessero chiesto.
    Alcune delle mie parole preferite di sempre, in generale, sono: comignolo, lanterna, verdura, rotondo, grondaia, solaio, soffiare e molte altre (che ho anche un quadernino apposta, della moleskine, con un'etichetta davanti con scritto su col pennarello nero: PAROLE BELLE. Tutte le volte che penso a una parola e mi viene in mente che mi piace, prendo il quaderno e ce la scrivo. Così quando mi capita magari di essere un po' triste le leggo, una dopo l'altra, tutte in fila, ad alta voce e dopo sto sempre un po' meglio.)

    Comunque. alcune di queste parole sono bellissime. Altre no.
    Pertanto tre stelline e mezza.
    Però trattasi di dizionario affettivo, quindi è anche giusto così, insomma.

    Is this helpful?

    i said on Jun 30, 2011 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Si tratta di prose ora brevissime ora di respiro un po’ più ampio, redatte con impegno e stile molto varî: si va dai pezzi poetici a quelli frettolosi o insignificanti; da un’impresa collettiva che ciascuno degli autori che vi hanno aderito interpret ...(continue)

    Si tratta di prose ora brevissime ora di respiro un po’ più ampio, redatte con impegno e stile molto varî: si va dai pezzi poetici a quelli frettolosi o insignificanti; da un’impresa collettiva che ciascuno degli autori che vi hanno aderito interpreta un po’ a modo suo, non ci si poteva aspettare niente di differente o di meglio; ma nell’insieme la silloge resta sempre piacevole da leggere.

    Is this helpful?

    Asclepiade said on Mar 15, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    davvero uno scrigno di suoni di pensieri. Bello, con tutti i suoi frammenti perchè nella lingua c'è sempre dell'affetto

    Is this helpful?

    silevainvolo said on Dec 16, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pensavo meglio, alcuni autori si perdono specchiati nella loro immagine

    Is this helpful?

    Andriolomarco22 said on Nov 27, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (191)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 253 Pages
  • ISBN-10: 8860440653
  • ISBN-13: 9788860440655
  • Publisher: Fandango Libri
  • Publish date: 2008-09-11
Improve_data of this book

Margin notes of this book

Page 32 , 33 , 34 , 38 , 41 , 65 , 75 , 105 , 126 , 130 , 133 , 178