Domeniche da Tiffany

Di ,

Editore: Corbaccio

3.6
(747)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 250 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8879729489 | Isbn-13: 9788879729482 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Elisa Frontori

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Domeniche da Tiffany?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Jane è una bambina solitaria e sensibile. Sua madre, la potente e cinica Vivienne Margaux è una produttrice teatrale di Broadway e non ha tempo per lei: giusto un bacino ogni tanto e qualche rimprovero per un gelato di troppo. Il padre è stato uno dei molti mariti di Vivienne e solo saltuariamente fa capolino nella vita della figlia, accompagnato dalla nuova - e giovane compagna. Ma per fortuna c'è Michael: bello, comprensivo, affettuoso, sempre disponibile ad accompagnare Jane a scuola, a portarla a fare merenda al lussuoso Astor Court del St. Regis Hotel, a rimboccarle le coperte la sera. Solo che... Solo che Michael è un amico immaginario, e il compito degli amici immaginari è quello di accudire i bambini fino ai nove anni di età. Dopo dovranno cavarsela da soli. Per fortuna la loro scomparsa non lascia traccia nella memoria. Ma Jane è diversa da tutti gli altri e non ha dimenticato. A trent'anni ancora pensa con rimpianto a Michael. Lavora per la casa di produzione di Vivienne, è sempre lievemente sovrappeso, è sempre sensibile e solitaria, nonostante un bellissimo fidanzato che sta con lei solo per far carriera. E poi un giorno accade l'impensabile: Jane e Michael si incontrano casualmente a New York. Sono passati più di vent'anni, ma lui è identico, perfetto, non è invecchiato di un giorno. Jane pensa di essere impazzita: Michael esiste? È un uomo? Un angelo? In fondo ha importanza? Quel che conta è che Jane è innamorata e che Michael è l'uomo perfetto per lei...
Ordina per
  • 2

    Presa da un raro momento di romanticismo e incuriosita dalla frase in copertina ho iniziato a leggerlo. Il libro parte bene, troviamo la piccola Jane di 8 anni che mangia il suo gelato preferito al ta ...continua

    Presa da un raro momento di romanticismo e incuriosita dalla frase in copertina ho iniziato a leggerlo. Il libro parte bene, troviamo la piccola Jane di 8 anni che mangia il suo gelato preferito al tavolino del St Regis Hotel con Micheal, il suo amico immaginario. E' una bambina solitaria e trascurata da Vivienne, sua madre, una potete donna in carriera. Il giorno del suo nono compleanno Micheal però deve lasciarla perchè è così che funziona per gli amici immaginari. Subito dopo c'è un salto temporale di 23 anni dove troviamo la stessa Jane ormai trentenne alle prese con il lavoro nell'impero di sua madre e un fidanzato attore. Una sera, dopo una serata disastrosa, le vite di Jane e Micheal si incroceranno di nuovo. Io, sinceramente mi aspettavo di leggere qualcosa di romantico certo ma molto più profondo, una specie di "La donna dell'uomo che viaggiava nel tempo" in realtà questo è un libro molto rosa ma sopratutto molto stereotipato: la classica 30enne in crisi, la madre super manager e perfetta, un fidanzato odioso, il principe azzurro. Ci sono tante cose che non sono state approfondite, tipo come ha fatto Micheal da amico immaginario a diventare umano? La risposta sta inizialmente in un taglietto mentre si fa la barba, insomma...per i miei rari momenti di romanticismo mi aspetto una storia d'amore da togliere il fiato, non qualcosa di banalotto e stereotipato al massimo. Che peccato.

    ha scritto il 

  • 1

    Mi sono detta: arrivo almeno a pagina 69. Ma non ci sono riuscita. Banale, piatto, a tratti persino leggermente disgustoso, noioso. Mi spiace per James, ma la sua scrittura e le sue trame non sono pro ...continua

    Mi sono detta: arrivo almeno a pagina 69. Ma non ci sono riuscita. Banale, piatto, a tratti persino leggermente disgustoso, noioso. Mi spiace per James, ma la sua scrittura e le sue trame non sono proprio il mio tipo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Commedia delicata, ricca d'amore, ironia e una goccia di melodramma che non guasta.
    Patterson dipinge un mondo a metà tra realtà e finzione, dove gli amici immaginari non solo esistono davvero in carn ...continua

    Commedia delicata, ricca d'amore, ironia e una goccia di melodramma che non guasta.
    Patterson dipinge un mondo a metà tra realtà e finzione, dove gli amici immaginari non solo esistono davvero in carne e ossa, ma possono anche tornare, a distanza di anni, e innamorarsi di una delle bambine seguite un tempo.
    E' ciò che succede a Jane, abbandonata come da prassi dal suo amico immaginario, con la promessa che non soffrirà a causa di questa separazione perché 'non potrà ricordarsi di lui'.
    Jane invece ricorda e diventa adulta, accompagnata da questo ricordo, da quel Michael che, unico, l'aveva capita e fatta sentire amata.
    Michael, a sua volta, non ha mai dimenticato quella dolce bambina che, ora, è diventata adulta e che, per uno strano scherzo del destino, torna a incrociare la sua strada... ribaltando completamente la sua vita.
    Gioia e dolore rimbalzano da una pagina all'altra, mentre il loro amore cresce, fino alla sorpresa finale e a un dolce addio fatto di fragole con la panna.
    Per chi ama perdersi per qualche ora in un mondo tranquillo e senza pretese. (in questo, la scrittura veloce e i capitoli rapidi di Patterson, aiutano molto)
    Ogni tanto, fa bene.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Tra un esame e l'altro ho deciso di dare una possibilità a questo romanzo, per quanto l'autore, James Patterson, fosse per me il maestro del thriller e quindi non mi aspettassi granché.
    Invece mi sono ...continua

    Tra un esame e l'altro ho deciso di dare una possibilità a questo romanzo, per quanto l'autore, James Patterson, fosse per me il maestro del thriller e quindi non mi aspettassi granché.
    Invece mi sono dovuta ricredere.
    Domeniche da Tiffany è una commedia romantica, dolce e sensibile, piena di normalità ma allo stesso tempo di magia. Ha toccato corde che non credevo sarebbe riuscito a toccare.
    Promosso.

    ha scritto il 

  • 4

    null

    La notte ho sempre voglia di qualcosa di leggero come un romanzo rosa. Una sera presi questo libro, che comprai a niente da una ragazza che voleva liberarsene. "Vediamo un po'" mi dissi, senza troppe ...continua

    La notte ho sempre voglia di qualcosa di leggero come un romanzo rosa. Una sera presi questo libro, che comprai a niente da una ragazza che voleva liberarsene. "Vediamo un po'" mi dissi, senza troppe aspettative.
    La lettura fu talmente scorrevole e coinvolgente che mi ritrovai a leggerlo ovunque, a qualsiasi ora, appena ne avessi semplicemente l'occasione.
    Non mi aspettavo una trama del genere: una bambina trascurata che ritrova dopo anni IL suo amico immaginario, bello e perfetto, in quel periodo in cui si è abbastanza maturi da comprendere la differenza tra semplice Affetto e Puro Amore. L'unico uomo che la conosce davvero e che la può amare.
    In un primo momento potrebbe sembrare senza senso (per chi magari è un po' più razionale) ma lasciandosi trasportare si viene rapiti dalla vita problematica di Jane sin dall'infanzia, dal rapporto con la madre esigente e sempre a lavoro e con il padre quasi inesistente, dal fascino Puro e Buono di Michael e dal loro amore che non può non esistere.
    Questo libro rompe le barriere dell'immaginazione e Valorizza L'Amico Immaginario, troppo spesso visto come una figura negativa che invece aiuta tantissimo i bambini in determinati periodi della loro vita.
    E niente, è bellissimo.

    ha scritto il 

  • 3

    Leggero ma carino

    Una lettura leggera, ma bella per via dei buoni sentimenti. Un po' il sogno che tutti da bambini abbiamo avuto almeno una volta: che il nostro amico immaginario si materializzasse. Se poi ci aggiungia ...continua

    Una lettura leggera, ma bella per via dei buoni sentimenti. Un po' il sogno che tutti da bambini abbiamo avuto almeno una volta: che il nostro amico immaginario si materializzasse. Se poi ci aggiungiamo (in questo caso) pure bello e affascinante...
    Si legge facilmente e ti lascia con tante belle sensazioni addosso. Mi è piaciuto!

    ha scritto il 

  • 4

    "Amare significa non allontanarsi mai."

    Jane, bambina solitaria e trascurata da una madre troppo impegnata in altro, ha un amico del cuore, Michael, l'unico con il quale Jane riesce ad essere se stes ...continua

    "Amare significa non allontanarsi mai."

    Jane, bambina solitaria e trascurata da una madre troppo impegnata in altro, ha un amico del cuore, Michael, l'unico con il quale Jane riesce ad essere se stessa. Il tutto sarebbe nella norma se non fosse che Michael non è un amico del cuore normale, lui è un amico immaginario. Il giorno dello scoccare dei 9 anni di Jane, Michael con le lacrime agli occhi è costretto a lasciare la bambina, poiché di regola gli amici immaginari possono occuparsi dei bambini solo fino ai loro 9 anni d'età. Eppure, molto tempo dopo, quando Jane ormai è una donna adulta i due si incontrano casualmente a New York. Ma nessuno incontro è mai del tutto casuale, e forse Jane ha ancora bisogno di Michael e lui è stato rispedito da lei per prendersene cura. Ma Michael che cosa è: un angelo? Un uomo? Un illusione? Forse, alcune volte non bisogna farsi nessuna domande e seguire semplicemente l'istinto, perché alcune cose non sono destinate a finire mai.
    James Patterson ci propone una favola moderna, dove il Principe Azzurro non è altro che la persona che c'è stata accanto da sempre. Una favola romantica, ambientata in una New York addobbata per le feste. Un libro toccante, che ricorda molto le storie che tanto amavamo da bambine.

    P.s
    Mio cugino a 11 anni se lo lesse tutto d'un fiato, riportandomi il libro a casa fra le lacrime e i singhiozzi...

    ha scritto il 

  • 4

    "Amare significa non allontanarsi mai."

    Jane, bambina solitaria e trascurata da una madre troppo impegnata in altro, ha un amico del cuore, Michael, l'unico con il quale Jane riesce ad essere se stes ...continua

    "Amare significa non allontanarsi mai."

    Jane, bambina solitaria e trascurata da una madre troppo impegnata in altro, ha un amico del cuore, Michael, l'unico con il quale Jane riesce ad essere se stessa. Il tutto sarebbe nella norma se non fosse che Michael non è un amico del cuore normale, lui è un amico immaginario. Il giorno dello scoccare dei 9 anni di Jane, Michael con le lacrime agli occhi è costretto a lasciare la bambina, poiché di regola gli amici immaginari possono occuparsi dei bambini solo fino ai loro 9 anni d'età. Eppure, molto tempo dopo, quando Jane ormai è una donna adulta i due si incontrano casualmente a New York. Ma nessuno incontro è mai del tutto casuale, e forse Jane ha ancora bisogno di Michael e lui è stato rispedito da lei per prendersene cura. Ma Michael che cosa è: un angelo? Un uomo? Un illusione? Forse, alcune volte non bisogna farsi nessuna domande e seguire semplicemente l'istinto, perché alcune cose non sono destinate a finire mai.
    James Patterson ci propone una favola moderna, dove il Principe Azzurro non è altro che la persona che c'è stata accanto da sempre. Una favola romantica, ambientata in una New York addobbata per le feste. Un libro toccante, che ricorda molto le storie che tanto amavamo da bambine.

    P.s
    Mio cugino a 11 anni se lo lesse tutto d'un fiato, riportandomi il libro a casa fra le lacrime e i singhiozzi...

    ha scritto il 

  • 2

    Lettura "rosa" scorrevole ...amore e fantasia...ma niente di più. Nulla a che vedere col romanticismo dei grandi capolavori. Letto per noia , ha alimentato ancora di più la mia noia. Questo romanzo si ...continua

    Lettura "rosa" scorrevole ...amore e fantasia...ma niente di più. Nulla a che vedere col romanticismo dei grandi capolavori. Letto per noia , ha alimentato ancora di più la mia noia. Questo romanzo si avvicina già troppo agli orrori contenuti negli Harmony!🙀

    ha scritto il 

  • 3

    Storia originale

    Un libro diverso dagli altri .. Una storia particolare ed originale .. Un libro pieno d'amore molto scorrevole .. Si può leggere in neanche 2 giorni .. Il tema dell'amore è portato agli estremi e sopr ...continua

    Un libro diverso dagli altri .. Una storia particolare ed originale .. Un libro pieno d'amore molto scorrevole .. Si può leggere in neanche 2 giorni .. Il tema dell'amore è portato agli estremi e sopratutto è portato agli estremi quello che l'amore è capace di fare .. Lo consiglio

    ha scritto il 

Ordina per