Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Don Chisciotte della Mancia

By Miguel de Cervantes Saavedra

(371)

| Others | 9788811519607

Like Don Chisciotte della Mancia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'opera è divisa in due parti, composte a grande distanza di anni tra loro.In un borgo della Mancia vive un povero hidalgo che, totalmente assorbito dalla lettura di romanzi cavallereschi, impazzisce e decide di farsi cavaliereerrante. Datosi Continue

L'opera è divisa in due parti, composte a grande distanza di anni tra loro.In un borgo della Mancia vive un povero hidalgo che, totalmente assorbito dalla lettura di romanzi cavallereschi, impazzisce e decide di farsi cavaliereerrante. Datosi il nome di Don Chisciotte, scelta come dama una vicina chebattezza Dulcinea, parte sul suo ronzino che chiama Ronzinante. Dopo numeroseavventure finite male, preso come scudiero Sancho Panza, ritorna al villaggio.Riparte ben presto e si susseguono incontri e vicende che si concludono con unduello che Don Chisciotte perde e che lo vede costretto a tornare al villaggio. Cade ammalato e rinsavisce di colpo, ma dopo aver preso congedo dai suoivecchi amici, muore.

499 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Don Chisciotte, Sancho Panza.
    Veri, intelligenti, di straordinaria umanità. Già mi mancano.

    Is this helpful?

    Bianca (e ora?) said on Jul 23, 2014 | 5 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA
    ..troppo vasto per racchiuderlo in 4 righe e troppo svogliata io per farne una recensione lunga e come si deve.
    Don Chisciotte è un uomo che impazzisce per la troppa lettura e parte (accompagnato dal buffo Sancio Panza) pe ...(continue)

    DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA
    ..troppo vasto per racchiuderlo in 4 righe e troppo svogliata io per farne una recensione lunga e come si deve.
    Don Chisciotte è un uomo che impazzisce per la troppa lettura e parte (accompagnato dal buffo Sancio Panza) per cercare avventure come quelle che legge investendosi a cavaliere errante. Oddio non è proprio matto matto ma è quasi un matto con logica perché lui crede che la verità dei libri si possa applicare alla vita e così si mette a vivere come un libro.
    Si legge questo libro tra sogno e realtà dove le avventure diventano sconfitte ridicole .. ma piene di metafore.
    Si potrebbe dire tanto altro ancora, ad esempio di come l’opera sia suddivisa in due parti, di come mi sono fatta tante risate leggendo i mille proverbi di Sancio e le cose assurde che gli capitano ad entrambi, di Dulcinea, dei mulini a vento o quell’altra avventura più stramba, ecc..
    Ma basta così, la storia è già notissima a tutti, il risultato è comunque che il libro mi è piaciuto, e l’unico neo riscontrato è la ripetitività di alcune vicende.

    Is this helpful?

    Cris [piccola iena] said on Jun 12, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful


    堂吉訶德真是太好笑了,一個貴族看太多奇幻騎士小說結果走火入魔,出門當騎士XDD
    跟打LOL打多,埋伏在路邊喊德瑪西亞一樣阿

    塞萬提斯是在1605年出版小說,400年過去,對比起現在中國氾濫的YY穿越小說,真的是超級諷刺。

    Is this helpful?

    boring321 said on May 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ¿Cómo resumir el Quijote? En general, ya se sabe de qué va, prácticamente todo lo q sucede y todas las partes "buenas" y "divertidas" del libro... sólo queda la, digamos, parte menos buena...

    Posiblemente sea el libro que más me ha costado de leer e ...(continue)

    ¿Cómo resumir el Quijote? En general, ya se sabe de qué va, prácticamente todo lo q sucede y todas las partes "buenas" y "divertidas" del libro... sólo queda la, digamos, parte menos buena...

    Posiblemente sea el libro que más me ha costado de leer en toda mi vida, lo cogí con muchísimas ganas. La quitaesencia de la literatura española en toda la historia, el mejor libro jamás escrito en nuestra lengua...

    Lo siento mucho, pero no, ¡Qué martirio! Aparte de que está escrito con los dejes antiguos, que no ayudan en absoluto a leer el libro. Es muy lento, Cervantes, para decir algo le da mil y una vueltas, añade detalles que son insignificantes y sólo aportan una mayor pesadez a la lectura. ¡¡¡Incluso añade novelas dentro del libro!!!, vamos, q estás tan tranquilo leyendo a D. Quijote y de repente te cuenta algo q no viene a qué, que no aporta nada, que no sirve para nada y sólo son 40 páginas de letra pequeña y sin apenas márgenes...

    Si mi profesor de literatura leyera esto posiblemente me matara, pero a mi entender el Quijote no es, ni mucho menos, la obra maestra de la que tanto se habla. Igual es q hay q ser lingüista o algo similar para entenderlo, igual leen una versión distinta a la mía, no lo sé. Lo he leído de cabo a rabo y casi puede conmigo. Lo siento pero no. No es, ni por asomo, lo que nos han vendido toda la vida.

    Que sí, q tiene partes muy divertidas, como la famosa escena de los molinos, o la batalla con las botas de vino o tantas otras... pero sólo hay eso, luego todo son pesares sin par, cientos de hojas de lectura complicada por el arcaico lenguaje y una acción que parece no avanzar, excepto en momentos maravillosos.

    Un libro para pensárselo dos veces antes de leerlo

    Is this helpful?

    Socnart said on May 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Sinceramente non credo avrei mai avuto il coraggio di leggerlo se non fosse stato per l'esame di letteratura spagnola che devo dare, ma sono molto contenta di averlo fatto.
    È un libro abbastanza impegnativo e, non so, mi sentivo un po' intimorita ad ...(continue)

    Sinceramente non credo avrei mai avuto il coraggio di leggerlo se non fosse stato per l'esame di letteratura spagnola che devo dare, ma sono molto contenta di averlo fatto.
    È un libro abbastanza impegnativo e, non so, mi sentivo un po' intimorita ad iniziarlo. Ci ho messo un'infinità a finirlo, ma sono molto soddisfatta.
    Appena l'ho finito ho mandato un messaggio a mia madre e a chiunque sapesse che lo stessi leggendo (perché me lo vedevano sempre in mano, come fosse un prolungamento del mio braccio, haha. Mi sono sentita un attimo spaesata, non sapevo che fare. Ho passato mille e più pagine insieme a don Chisciotte, insieme a Sancio e a Ronzinante e insieme alla loro pazzia e alla voglia d'avventure di don Chisciotte e adesso sono tornata alla realtà. Strana sensazione.
    Ci sono stati momenti, comunque, in cui l'ho odiato, ma ho sempre apprezzato quel suo sognare a occhi aperti e quella sua voglia di inseguire il suo sogno di cavaliere errante (anche se non si può ridurre solo a questo).
    Che tristezza gli ultimi due capitoli, che tristezza non trovare più don Chisciotte della Mancia ma Alonso Chisciano. L'essere cavaliere errante, inseguire il suo sogno era ciò che lo teneva vivo, ciò che lo faceva andare alla ricerca continua di avventure strambe. È stato strano e molto malinconico leggere del suo parlare assennato e senza riferimenti ai suoi tanto amati romanzi cavallereschi e ai suoi amatissimi cavalieri erranti.

    Sono estremamente felice di averlo letto, per cui credo di dover ringraziare l'esame di letteratura spagnola che mi ha costretto a intraprendere questa lettura.

    Is this helpful?

    arya said on May 9, 2014 | 1 feedback

  • 4 people find this helpful

    Un classico di cui consiglio vivamente la lettura

    Un libro di certo impegnativo, non tanto per la trama (di per sé ripetitiva, è vero, ma divertente, a tratti inaspettata e con il pregio di essere divisa in molti capitoli con episodi generalmente di breve durata), quanto per la lunghezza forse ecces ...(continue)

    Un libro di certo impegnativo, non tanto per la trama (di per sé ripetitiva, è vero, ma divertente, a tratti inaspettata e con il pregio di essere divisa in molti capitoli con episodi generalmente di breve durata), quanto per la lunghezza forse eccessiva del testo, di certo non congeniale a noi lettori 'moderni'. Meravigliosa la coppia Don Chisciotte della Mancha - Sancho Panza: il primo totalmente coinvolto nel suo ruolo di paladino della giustizia e di riparatore di torti, stralunato, integerrimo, il secondo molto materiale e disincantato, ma non per questo meno spassoso e profondo, che a tratti addirittura ruba la scena - soprattutto nella seconda parte - al protagonista.
    Ho trovato piacevolissimi molti dei racconti narrati, sempre caratterizzati da uno stile narrativo fluido e aiutati da una traduzione in Italiano molto snella e senza fronzoli. Efficacissime, inoltre, le note a pie' pagina, puntuali e dirette.
    Insomma, un classico che non può mancare nelle librerie degli appassionati di letteratura, uno di quei libri che vanno assolutamente letti.

    Is this helpful?

    Claudio said on Apr 11, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book