Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Don Quixote

By

Publisher: Penguin Books Ltd

4.3
(4457)

Language:English | Number of Pages: 1056 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Spanish , Portuguese , Chi simplified , German , French , Italian , Dutch , Polish , Greek , Indian (Hindi) , Danish

Isbn-10: 0140449094 | Isbn-13: 9780140449099 | Publish date:  | Edition Rev Ed

Translator: John Rutherford ; Curator: John Rutherford

Also available as: Hardcover , Audio CD , Library Binding , Audio Cassette , Unbound , School & Library Binding , Mass Market Paperback , Softcover and Stapled , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Humor , Travel

Do you like Don Quixote ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Miguel de Cervantes's mock-epic masterwork, "Don Quixote" was voted the greatest book of all time by the Nobel Institute, and this "Penguin Classics" edition is translated with an introduction and notes by John Rutherford. "Don Quixote" has become so entranced by reading romances of chivalry that he determines to become a knight errant and pursue bold adventures, accompanied by his squire, the cunning Sancho Panza. As they roam the world together, the aging Quixote's fancy leads them wildly astray, tilting at windmills, fighting with friars, and distorting the rural Spanish landscape into a fantasy of impenetrable fortresses and wicked sorcerers. At the same time the relationship between the two men grows in fascinating subtlety. Often considered to be the first modern novel, "Don Quixote" is a wonderful burlesque of the popular literature its disordered protagonist is obsessed with. John Rutherford's landmark translation does full justice to the energy and wit of Cervantes' prose, and this edition of "Don Quixote" won the 2002 Premio Valle Inclan prize for translation. His introduction discusses the traditional works parodied in "Don Quixote" and issues of literary translation. Miguel de Cervantes Saaverda's (1547-1616) life was occupied with a struggle to earn a livelihood from literature and humble government employment. As well as "Don Quixote", he wrote a number of plays and a collection of highly accomplished short stories, "Exemplary Tales" (1613). If you enjoyed "Don Quixote", you might like Homer's "Odyssey", also available in "Penguin Classics". "John Rutherford makes "Don Quixote" funny and readable ...His Quixote can be pompous, imposingly learned, secretly fearful, mad and touching". (Colin Burrow, "The Times Literary Supplement").
Sorting by
  • 5

    Parlando terra terra Don Chisciotte è, sotto molti aspetti, un libro di avventura comico scritto con una bellissima prosa e farcito di citazioni e poesia. Cosa lascia? Poco eppur molto.
    La prosa è veramente degna di lode, Cervantes gioca tra la prosa aulica di Don Chisciotte e la prosa bassa di ...continue

    Parlando terra terra Don Chisciotte è, sotto molti aspetti, un libro di avventura comico scritto con una bellissima prosa e farcito di citazioni e poesia. Cosa lascia? Poco eppur molto. La prosa è veramente degna di lode, Cervantes gioca tra la prosa aulica di Don Chisciotte e la prosa bassa di Sancio panza e dei popolani. Epico il passaggio tra l'elogia di Don Chisciotte a Dulcinea e la risposta dialettale e sgarbata della contadina scambiata per Dulcinea. Belle anche le varie citazioni e le poesie scritte da Cervantes. Sicuramente un capolavoro di stile. Un capolavoro è anche la trama e gli incastri della storia. Geniale mettere il libro di Don Chisciotte all'interno del libro di Don Chisciotte, anticipa di secoli la splendida gag di "balle spaziali" dove, per ritrovare dei fuggitivi, guardano il video pirata già uscito di "balle spaziali". (Capisco la blasfemia dell'accostamento ma lasciate qualche facezia pure a me per favore) Ma la cosa più bella del libro è l'accostamento tra la pazzia di Don Chisciotte e la realtà. Tra il suo sogno e il reale. Ovunque vada egli trasforma tutto in un gioco, in un sogno, mettendo a dura prova il reale e la sua normalità anche se la realtà ne esce sempre vincitrice ed il povero sognatore è fortunato se ritorna con i piedi per terra illeso. Tuttavia trovo che, nonostante vinca sempre, la reltà ne esca in un qualche modo moralmente sconfitta da Don Chisciotte. Perchè, nonostante la vittoria, essa è più triste del mondo immaginario creato dal folle, essa è reale e, quindi,inferiore per definizione al sogno. Tuttavia viviamo nella realtà ed i sogni, aimè, svaniscono all'alba. I don Chisciotte esistono solo di notte, nei sogni assurdi di tutti noi che non sappiamo, o non vogliamo, cercare di trasformare la nostra realtà in sogno ed allora ci svegliamo, come anche i più incalliti di noi, come Don Chisciotte alla fine della sua vita, come il sognatore di Pietroburgo alla fine delle lunghe ma non infinite notti bianche. "Viviamo in un paradiso ma non lo sappiamo." Svegliamoci dunque ma ricordiamoci sempre che il sogno è superiore alla realtà.

    said on 

  • 5

    Assolutamente stupendo...magico...coinvolgente. Non servono parole...serve leggerlo e perdersi con lui per la Spagna di quel tempo. Una vicenda romantica, triste, commovente... personaggi mitici.. ed un messaggio chiaro, semplice..

    said on 

  • 5

    un classico che continuerà a vivere

    Nonostante tutti i secoli a fronte risulta essere un libro originale e pieno di metafore utili alla vita. La scelta di questo mezzo nobile che inizia una vita piena d'avventure convinto di poter cambiare il mondo è comunque una scelta coraggiosa e temeraria per la sua età. Spesso però nonostante ...continue

    Nonostante tutti i secoli a fronte risulta essere un libro originale e pieno di metafore utili alla vita. La scelta di questo mezzo nobile che inizia una vita piena d'avventure convinto di poter cambiare il mondo è comunque una scelta coraggiosa e temeraria per la sua età. Spesso però nonostante i buoni propositi nob farà che peggiorare le situazioni proprie e altrui, e quasi ogni storia finisce che le prende. Il libro è lungo, spesso ripetitivo, ma mai stancante. Le gaffes dei due protagonisti divertono e fanno ridere di gusto.

    said on 

  • 3

    Scemo e più scemo

    Questo il titolo che gli avrei dato io. Mah, libro prolisso e ridondante, di facile lettura sì, ma dopo un po' piuttosto ripetitivo. Speravo meglio da questo superclassico. Non mi ha preso e arrivare in fondo è stata davvero dura. Amen.

    said on 

Sorting by