Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dona Flor e i suoi due mariti

Di

Editore: Garzanti Libri

4.3
(3472)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 524 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Tedesco , Spagnolo , Portoghese , Ungherese , Chi semplificata

Isbn-10: 8811682045 | Isbn-13: 9788811682042 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: E. Grechi

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Ti piace Dona Flor e i suoi due mariti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Da tempo vagavo nella letteratura alla ricerca di un nuovo libro da inserire nel podio dei preferiti e l'ho trovato. In più considero Vadinho l'uomo più sexy che abbia mai letto..."La mia forza è il t ...continua

    Da tempo vagavo nella letteratura alla ricerca di un nuovo libro da inserire nel podio dei preferiti e l'ho trovato. In più considero Vadinho l'uomo più sexy che abbia mai letto..."La mia forza è il tuo desiderio, il mio corpo la tua voglia di me, la mia vita è il tuo volermi, se non mi vuoi non sono più".
    Ahi! (sospiro di Dona Flor)

    ha scritto il 

  • 4

    Amado catapulta il suo lettore per le strade di Salvador de Bahia con forza inondandolo di sapori, profumi e rumori. Una storia complicata di passioni e desideri in cui emerge prepotente la figura di ...continua

    Amado catapulta il suo lettore per le strade di Salvador de Bahia con forza inondandolo di sapori, profumi e rumori. Una storia complicata di passioni e desideri in cui emerge prepotente la figura di Dona Flor, bahiana entusiasta ma serie, combattuta tra due mondi diversi.
    Permeato di magia e tradizione brasiliana un bel viaggio tra culture ed emozioni.

    ha scritto il 

  • 3

    3,5 stelline

    Forse mi aspettavo troppo da Dona Flor e i suoi due mariti e così sono rimasta un po' a bocca asciutta.

    Divertente l'idea, belli i personaggi, ma le troppe divagazioni e incisi hanno tolto piacere all ...continua

    Forse mi aspettavo troppo da Dona Flor e i suoi due mariti e così sono rimasta un po' a bocca asciutta.

    Divertente l'idea, belli i personaggi, ma le troppe divagazioni e incisi hanno tolto piacere alla lettura. Amado rimane uno scrittore enorme, dal talento strepitoso, ma secondo me questo non è il suo romanzo migliore. Non si avvicina nemmeno agli splendidi Teresa Batista stanca di guerra e Capitani della spiaggia.

    ha scritto il 

  • 4

    Carnevale, una domenica mattina qualsiasi. Vadinho balla un samba scatenato vestito da bahiana in Largo 2 luglio, non molto lontano da casa sua. Mentre volteggia esibendosi in complicatissimi passi di ...continua

    Carnevale, una domenica mattina qualsiasi. Vadinho balla un samba scatenato vestito da bahiana in Largo 2 luglio, non molto lontano da casa sua. Mentre volteggia esibendosi in complicatissimi passi di danza, improvvisamente crolla al suolo, morto, ma con il “sorriso soddisfatto del viveur di professione che era stato”. Dona Flor, rimasta vedova prematuramente, si ritrova a sopravvivere improvvisandosi “maestra di cucina” e a struggersi per l'amore perduto. Perché Vadinho sarà pure stato uno scapestrato, un giocatore, un bevitore e un traditore, ma Dona Flor proprio non riesce a dimenticare quanto inebriante fosse il sesso con lui; e poco la consola l'aver trovato un nuovo marito, il rispettabile quanto noioso e prevedibile don Teodoro...

    continua a leggere su

    http://www.mangialibri.com/node/16400

    ha scritto il 

  • 4

    Vadinho era un dritto

    Romanzo corale con parti spettacolari: la prima notte di dona Flor e il secondo marito; l'impazzimento delle roulettes, etc.
    E' un romanzo pieno di giusti insegnamenti contro l'eccessiva rigidità e su ...continua

    Romanzo corale con parti spettacolari: la prima notte di dona Flor e il secondo marito; l'impazzimento delle roulettes, etc.
    E' un romanzo pieno di giusti insegnamenti contro l'eccessiva rigidità e sull'inutilità della lotta contro gli ormoni. Gli ormoni ci sono e basta!
    Ovviamente Amado è verboso: di solito sotto le 500 pagine non va. A me il suo prolisso affabulare piace, ma è chiaramente una questione di gusti. Se amate uno stile secco, ecco non lo troverete qui! Se non vi piace perdervi nell'atmosfera di macumbe e di prostitute, di manicaretti e giocatori d'azzardo della Salvador de Bahia anni '40, beh allora evitate questo libro come la peste... Se invece avete voglia di immergevi confortevolmente e senza fretta in tempi e luoghi per lo più ignoti al lettore europeo, ecco accomodatevi! :)

    ha scritto il 

  • 3

    Come si fa a non amarla?

    Non è un errore di digitazione: amarla con la "a" e non con la "o". Perché sto parlando di Dona Flor, straordinaria protagonista di questo libro, e non del libro stesso. Che è carino, sì, ma non certo ...continua

    Non è un errore di digitazione: amarla con la "a" e non con la "o". Perché sto parlando di Dona Flor, straordinaria protagonista di questo libro, e non del libro stesso. Che è carino, sì, ma non certo eccezionale.
    Anche l'idea del marito morto che ricompare è di per sé interessante, ma non viene sviluppata secondo le sue potenzialità.
    Amado ha scritto senz'altro di meglio.

    ha scritto il 

  • 0

    Lezioso ecc.

    Lezioso, ripetitivo, noioso, bozzettistico, prolisso, lento, sciocco.
    Una buona intuizione sprecata nella descrizione della monotona sequela delle gesta del gaudente e rimpianto Vadinho. Personaggi di ...continua

    Lezioso, ripetitivo, noioso, bozzettistico, prolisso, lento, sciocco.
    Una buona intuizione sprecata nella descrizione della monotona sequela delle gesta del gaudente e rimpianto Vadinho. Personaggi di contorno talmente stereotipati da essere facilmente confondibili tra loro.

    ha scritto il 

  • 4

    un caravanserraglio di situazioni, personaggi, misticismo, macumbe , sesso, pettegolezzo di paese, sale da gioco, meretricio, dissoluzione, ; è grottesco, surreale, licenzioso, fasullo, uno sberleffo ...continua

    un caravanserraglio di situazioni, personaggi, misticismo, macumbe , sesso, pettegolezzo di paese, sale da gioco, meretricio, dissoluzione, ; è grottesco, surreale, licenzioso, fasullo, uno sberleffo continuo al moralismo, al bigottismo delle classi abbienti del Brasile anni 60, un Brasile che ritrova la sua magia caraibica e la sua anima africana in ogni pagina....il coprotagonista muore alla quindicesima riga della prima pagina...ma non abbandonerà mai il libro ....anzi ne assume direi la conduzione della trama in collaborazione con l'autore che vuoi di più ...e Dona Flor?? ognuno la può immaginare come vuole , comare integerrima nella sua moralità interiore a cui basta una scintilla per trasformarsi nella dissoluzione più sfrenata ..un acqua cheta pronta ad uscire dagli argini se guidata da mano esperta , comunque combattuta nel suo intimo dalle molteplici situazioni che travagliano la sua personalità , la sua pace interiore e che alla fine si risolvono come sempre nei due antagonisti principi della vita il bene ed il male....ma cosa sono per lei in fondo queste due parole....??.

    per me troppo lungo, come al solito, a volte ripetitivo un bel taglio nella parte centrale sarebbe servito...ma i sudamericani sono così...esuberanti di parole.......potrebbe sembrare un libro facile , forse frivolo, io l'ho letto come fosse una grande farsa teatrale, una sceneggiatura ( ed infatti ne hanno tratto un film) divertente e misteriosa...
    ma io sono un entusiasta....non faccio molto testo!!

    ha scritto il 

Ordina per