Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dove finisce New York

Di

Editore: E/O

3.5
(10)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 271 | Formato: Altri

Isbn-10: 8876417591 | Isbn-13: 9788876417597 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Shomroni

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Dove finisce New York?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Durante un mese trascorso a Gerusalemme Adam, diplomatico israeliano che vive a New York, conosce Eva, brillante studentessa di fisica di origine russa da poco immigrata in Israele. Nonostante Adam sia sposato, tra lui ed Eva nasce una storia d'amore che il lettore percorre seguendo le voci alternate dei due protagonisti. Terminato il soggiorno a Gerusalemme di Adam, i due si accordano per rivedersi a New York in occasione del giorno del Ringraziamento. Nei mesi che li separano da questo nuovo incontro Eva scrive regolarmente ad Adam: racconta se stessa e la propria vita, ma da questo resoconto dettagliato esclude un segreto importante che Adam scoprirà solo quando la rivedrà di nuovo, a New York. L'incontro tra i due assume via via toni sempre più drammatici ed enigmatici a causa del segreto di Eva che, una volta svelato, porterà alla luce la complessa personalità di Adam.
Ordina per
  • 3

    Amarsi a Gerusalemme

    Sono stata attratta da questo libro poco conosciuto perché l’autore, nato in un kibbutz, ha studiato matematica e ora insegna all’Università di Gerusalemme e perché ha come protagonisti una donna russa che ha una relazione con un diplomatico israeliano, già sposato.
    Mi piacciono le storie c ...continua

    Sono stata attratta da questo libro poco conosciuto perché l’autore, nato in un kibbutz, ha studiato matematica e ora insegna all’Università di Gerusalemme e perché ha come protagonisti una donna russa che ha una relazione con un diplomatico israeliano, già sposato.
    Mi piacciono le storie che incrociano culture diverse e ho apprezzato molto le descrizioni della vita quotidiana a San Pietroburgo e poi a Gerusalemme (città che conosco poco).
    Il romanzo intervalla capitoli in cui descrive gli avvenimenti che accadono a New York, la città dove i due amanti hanno deciso di incontrarsi per il “Giorno del Ringraziamento” per vivere un’intera settimana tutta per loro, lontana dagli impegni famigliari, a capitoli in cui sono riportate le e.mails che i due si sono scritti quando erano distanti e prima del loro incontro e in cui descrivono i loro caratteri, il loro passato, la loro vita quotidiana in Russia e in Israele.
    Il libro indaga sulla complessità delle relazioni amorose, sulle possibili cause da cui scaturisce un’attrazione fra due persone, fra le difficoltà di vivere amori a distanza, sul sentimento della gelosia, sugli ostacoli che ci sono quando si riconosce l’anima gemella in una persona che è già sposata.
    Si arriva al finale con un po’ di batticuore, perché gli eventi si susseguono concitatamente, quasi a effetto thriller.

    ha scritto il