Dove non si parla d'amore

e altri racconti

Voto medio di 44
| 11 contributi totali di cui 7 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nei racconti che compongono questo volume non si parla d'amore, ma delle emozioni senza nome, senza etichetta, che vincolano il cuore di un'umanità spaesata, non connotata da ruoli o qualifiche, stupita dal fluire del tempo come dagli scarti ... Continua
Ha scritto il 18/11/16
Racconti molto asciutti. Storie dove non si parla d'amore ma in alcune non si parla di molto altro. Complessivamente, però, una buona lettura
Ha scritto il 19/06/15
calma
quando una fredda solitudine, come un brivido arriva chissà da dove, e si insinua nelle pieghe della nostra quotidiana esasperazione, quasi ti vuole comunicare qualcosa che non si capisce. poi tutto sembra chiaro, un pensiero, un ricordo e forse ...Continua
  • 8 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 05/02/13
"Adesso sapeva che alla fine di quella lunga e monotona strada viveva la sua felicità e, se non aveva idea di come fare, pensava di doverla proteggere e studiare" piccoli racconti gioiello, con sopra incastonato 'Una vita a parte', un diamante.
Ha scritto il 01/04/12
Racconti molto belli, composti con insuperabile delicatezza- e finezza. Ma io, con il genere "racconto", ho problemi: non faccio in tempo a "conoscere" e ad affezionarmi ad un personaggio che subito lo vedo svanire...E' per questo che, di solito, le ...Continua
  • 6 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 11/03/11
Alcuni bellissimi racconti lasciano il segno per la loro capacità di bisbigliare all'orecchio emotivo sensazioni indefinite, legate alla vulnerabilità di esseri umani, tesi a perseguire un equilibrio o a trovare un proprio posto nel mondo,dediti ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Aug 02, 2013, 16:56
Non si soffermò nemmeno a pensare se mai qualcuno nella vita l'avesse derubata o se fin dal principio non avesse avuto niente.
Pag. 82
Ha scritto il Aug 02, 2013, 16:56
Lo ascoltò suonare molte volte e pensò a lungo alla sua musica, finché non arrivò la sera, lo strano momento in cui la capì. Quello che fino ad allora era stato per lei solo un disordine di suoni, adesso era diventato chiaro e convincente. ...Continua
Pag. 79
  • 1 commento
Ha scritto il Aug 01, 2013, 21:01
Non mi invidi. Perché io sono di quelli che non sanno niente, che non hanno niente, che vengono fatti a pezzi e non si rimettono più in piedi.
Pag. 31
Ha scritto il Aug 01, 2013, 20:51
Ogni mezz'ora l'orologio batte un colpo fiacco e malaticcio disperdendo per un momento quell'incessante ronzare, che poi però torna a farsi sentire. E io so che non finirà mai, che finché sarò vivo anche il tempo sarà vivo e la lancetta ...Continua
Pag. 26
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi