Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Doveva morire

Di ,

Editore: Chiarelettere (Principio attivo)

4.1
(78)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 353 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8861900259 | Isbn-13: 9788861900257 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook

Genere: Crime , History , Political

Ti piace Doveva morire?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In appendice: Intervista a Eleonora Moro, di Ferdinando Imposimato.

No, nessuna dietrologia. Sembra che oggi in Italia non si possa parlare di Moro se non per dire che non c'è niente da dire. Invece proviamo a mettere insieme tutto quello che sappiamo e soprattutto quello che ancora non abbiamo avuto modo di conoscere. Fatti, documenti, testimonianze sono lì, davanti a noi. Non dietro.
Ordina per
  • 5

    Inquietante

    Ho letto decine di testi sul caso Moro, da Sciascia a Franceschini, da Fenzi a Morucci passando per Moretti, Braghetti, Balzarani e molti altri BR, ma mai ho avuto l'impressione di trovarmi di fronte a una valutazione tanto lucida, imparziale e circostanziata che punta il dito su personaggi e org ...continua

    Ho letto decine di testi sul caso Moro, da Sciascia a Franceschini, da Fenzi a Morucci passando per Moretti, Braghetti, Balzarani e molti altri BR, ma mai ho avuto l'impressione di trovarmi di fronte a una valutazione tanto lucida, imparziale e circostanziata che punta il dito su personaggi e organizzazioni ben precisi. In questo saggio non c'è dietrologia ma un'analisi accurata di documenti, carte e intercettazioni che portano inevitabilmente a una conclusione univoca: Aldo Moro doveva morire già dal 16 marzo 1978. Il coraggio di Imposimato stride con il senso d'indignazione che si prova leggendo le sue dichiarazioni. Da non perdere.

    ha scritto il 

  • 4

    Inquietante

    Ero al inizio della mia adolescenza quando avvenne il rapimento Moro e leggere questo libro è stato come riprendere in mano e mettere ordine in una vicenda che gia allora mi aveva molto colpito. Rispetto ad allora sono cresciuto, riesco a capire e comprendere molte cose, compresi i compromessi c ...continua

    Ero al inizio della mia adolescenza quando avvenne il rapimento Moro e leggere questo libro è stato come riprendere in mano e mettere ordine in una vicenda che gia allora mi aveva molto colpito. Rispetto ad allora sono cresciuto, riesco a capire e comprendere molte cose, compresi i compromessi cui a volte bisogna scendere. Ma la lettura di questo libro ancora nonostante tutto e credo anche quando avrò 100 anni mi indigna. Spero che molte persone possano leggerlo per capire meglio i nostri tempi, la nostra nazione, la sua storia e anche l' attualità.

    ha scritto il 

  • 5

    Un pugno nello stomaco

    Tutto ruota intorno a un nome che copre una carica ministeriale.
    Da lui nascono tutte le strade per capire perchè Moro doveva morire.
    Ma il burattinaio non è che una pedina in un gioco molto piu' grande.
    DA leggere assolutamente.

    ha scritto il 

  • 5

    Ferdinando Imposimato è capace di squadernare un panorama sconosciuto fino ad oggi in merito agli intrecci più oscuri che riguardano un periodo delicatissimo della storia del nostro paese.
    Tutti dovrebbero leggerlo, almeno secondo la mia opinione

    ha scritto il 

  • 3

    Libro notevole. Chiarisce moltissimi aspetti del sequestro/omicidio di Aldo Moro, uno dei fatti salienti dalla storia italiana. Certe cose semplicemente sono venute fuori troppo tardi perché siano assimilate al sequestro, ma la preziosa collaborazione di Imposimato (il giudice del processo) aiuta ...continua

    Libro notevole. Chiarisce moltissimi aspetti del sequestro/omicidio di Aldo Moro, uno dei fatti salienti dalla storia italiana. Certe cose semplicemente sono venute fuori troppo tardi perché siano assimilate al sequestro, ma la preziosa collaborazione di Imposimato (il giudice del processo) aiuta a chiarire molti punti oscuri. Da leggere.

    ha scritto il