Drachenläufer

By

4.3
(30167)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 384 | Format: Others | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Chi traditional , Chi simplified , Italian , French , Norwegian , Spanish , Portuguese , Dutch , Japanese , Swedish , Danish , Catalan , Slovenian , Latvian , Croatian , Basque , Finnish , Czech , Farsi , Galego , Arabic , Polish

Isbn-10: 3827008557 | Isbn-13: 9783827008558 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like Drachenläufer ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 4

    Un libro da leggere e quantomai attuale.

    Una lettura molto scorrevole, ma che scuote davvero gli animi.
    Ricco di intrecci che rendono la storia sempre interessante da seguire.
    Innegabile la sua attualità con la situazione pressoché identica ...weiter

    Una lettura molto scorrevole, ma che scuote davvero gli animi.
    Ricco di intrecci che rendono la storia sempre interessante da seguire.
    Innegabile la sua attualità con la situazione pressoché identica in varie zone del medio oriente, nonostante siano passati ormai più di 10 anni dalla sua uscita.

    gesagt am 

  • 4

    Vale la sua fama

    Un libro tanto famoso, quanto bello. Una storia toccante, profonda, a tratti lacerante, ma che ad ogni buon conto ti lascia addosso un senso di speranza e di riscatto. Lettura scorrevole e coinvolgent ...weiter

    Un libro tanto famoso, quanto bello. Una storia toccante, profonda, a tratti lacerante, ma che ad ogni buon conto ti lascia addosso un senso di speranza e di riscatto. Lettura scorrevole e coinvolgente, anche se non ai livelli di "mille splendidi soli". Un "nuovo classico" da non perdere.

    gesagt am 

  • 3

    Romanzo bello e abbastanza scorrevole, ricco di colpi di scena. L'incontro con una cultura così diversa dalla nostra è un punto forte del libro. Ti avvicina un po' meglio alla storia di un paese trava ...weiter

    Romanzo bello e abbastanza scorrevole, ricco di colpi di scena. L'incontro con una cultura così diversa dalla nostra è un punto forte del libro. Ti avvicina un po' meglio alla storia di un paese travagliato come l'Afghanistan, attraverso la narrazione. La chiusura della storia è stata, secondo me, un po' frettolosa e poco articolata.

    gesagt am 

  • 4

    L'insolita e prolungata nevicata nella mia terra mi ha costretta in casa e così mi sono dedicata alla lettura.
    Di Hosseini avevo letto Mille splendidi soli e mi aveva colpita per la sua vena narrativa ...weiter

    L'insolita e prolungata nevicata nella mia terra mi ha costretta in casa e così mi sono dedicata alla lettura.
    Di Hosseini avevo letto Mille splendidi soli e mi aveva colpita per la sua vena narrativa limpida e coinvolgente. Forse Il cacciatore di aquiloni è qualitativamente inferiore, ma pur sempre buono ed emozionante. C'è molto in questo romanzo, vigliaccheria e coraggio, pena e riscatto, dolore e gioia, assenza e presenza, crudeltà e generosità, odio e amore, il tutto con lo sfondo di un paese ridente che viene ridotto in macerie dalle continue guerre, l'Afghanistan.
    L'unica pecca forse è stata l'eccessiva sensazionalità di alcuni capitoli, ma i personaggi si fanno amare dal lettore, sono umani e reali nella loro tragedia personale.
    E poi l'amore, è sempre l'amore a riscattare esistenze incerte, perché è in esso che ci si può abbandonare scoprendo le proprie ombre.
    Ne consiglio la lettura

    gesagt am 

  • 2

    Triste

    è un libro scritto meravigliosamente, ma forse il momento di leggerlo personalmente non è stato dei migliori. Un bastimento di tristezza a tratti stucchevole, bisogna essere pronti per leggere e appre ...weiter

    è un libro scritto meravigliosamente, ma forse il momento di leggerlo personalmente non è stato dei migliori. Un bastimento di tristezza a tratti stucchevole, bisogna essere pronti per leggere e apprezzare tanta sofferenza. Io non lo ero.

    gesagt am 

  • 5

    Esperienza da non perdere.

    Hosseini è un autore che non deve mai, a mio parere, mancare nel proprio bagaglio culturale e nella propria libreria e anzi, andrebbe regalato a chiunque per far sì che il più persone possibili aprino ...weiter

    Hosseini è un autore che non deve mai, a mio parere, mancare nel proprio bagaglio culturale e nella propria libreria e anzi, andrebbe regalato a chiunque per far sì che il più persone possibili aprino gli occhi su storie che forse non ci appartengono e sono ben più che lontane da noi, ma che bisogna conoscere.
    In particolare consiglierei questo ad una fascia d'età dai quindici in su, giusto perchè c'è bisogno di almeno un pizzico di maturazione personale per poterlo comprendere a pieno e qualche passaggio è più cruento di quanto la copertina faccia presagire.

    gesagt am 

  • 4

    Scoprendo l'Afghanistan

    Romanzo molto bello avvincente e scorrevole, ricco di colpi di scena, alcuni dei quali a dire la verità non molto verosimili.
    L'aspetto che mi ha colpito maggiormente è la capacità dell'autore di far ...weiter

    Romanzo molto bello avvincente e scorrevole, ricco di colpi di scena, alcuni dei quali a dire la verità non molto verosimili.
    L'aspetto che mi ha colpito maggiormente è la capacità dell'autore di farci avvicinare ad una cultura così diversa dalla nostra e di farcene comprendere molti aspetti, con molta semplicità.
    Penso di essermi avvicinato un po' meglio alla storia di un paese travagliato come l'Afghanistan, attraverso la narrazione delle vicissitudini dei personaggi del romanzo e la loro caratterizzazione con vizi e virtù.
    La chiusura della storia è stata, secondo me, un po' troppo frettolosa e poco articolata.
    Si trattano temi importanti come; il rapporto padre figlio, il rimorso, la vendetta, l'amicizia, la fedeltà...

    gesagt am 

  • 4

    Un'amicizia che non muore mai nonostante la guerra

    Dopo aver apprezzato il bel Mille splendidi soli, adesso apprezzo nuovamente un altro romanzo dell'autore Hosseini, ovvero Il cacciatore di aquiloni. A distanza di qualche anno dalla lettura del primo ...weiter

    Dopo aver apprezzato il bel Mille splendidi soli, adesso apprezzo nuovamente un altro romanzo dell'autore Hosseini, ovvero Il cacciatore di aquiloni. A distanza di qualche anno dalla lettura del primo, ho ritrovato la freschezza e la piacevolezza di scrittura di questo straordinario autore afgano, che continua a parlarci della sua meravigliosa terra, purtroppo deturpata e martoriata da gruppi di imbecilli e profittatori, e riesce a pennellarcela con una magica patina di meraviglia, almeno in tutta la prima parte, come se fosse ambientata in una fiaba persiana. Ciò che l'autore vuole far emergere da questo romanzo è il bellissimo rapporto di amicizia tra Hassan e Amir, che hanno condiviso l'infanzia e la prima adolescenza sempre assieme, giocando e leggendo, correndo tra le strade di Kabul e soprattutto condividendo la loro forte passione per la gara di aquiloni. Ma, come accade nella vita, succedono cose che non vorremmo mai che ci succedano, e alla fine i due amici si separano. Ma nella seconda parte del romanzo, tranquillo non sto facendo spoiler, Amir tornerà in Afghanistan e proverà a riaggiustare il passato... Ve lo straconsiglio, davvero tanto, e anche Mille splendidi soli. Un autore che merita, e non vedo l'ora di leggere anche E l'eco rispose.

    gesagt am 

  • 4

    Ottimo

    Ottimo libro, anche se devo dire (e forse parrà strano ai più) che mi è piaciuto di più "Mille splendidi soli". Questo è forse un po' più commerciale.

    gesagt am 

  • 4

    Questo famosissimo libro mi è piaciuto.
    Di sicuro è interessante e scritto bene.
    Non mi sono piaciuti però l'eccessiva "cattiveria" del protagonista e l'eccesso di negatività subito prima del finale. ...weiter

    Questo famosissimo libro mi è piaciuto.
    Di sicuro è interessante e scritto bene.
    Non mi sono piaciuti però l'eccessiva "cattiveria" del protagonista e l'eccesso di negatività subito prima del finale.

    gesagt am 

Sorting by
Sorting by