Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dracula

L'amore non muore mai

Di

Editore: BUR

4.2
(12703)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 500 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Portoghese , Giapponese , Chi tradizionale , Francese , Coreano , Russo , Chi semplificata , Svedese , Catalano , Finlandese , Greco , Ceco , Galego , Polacco , Danese , Basco , Ungherese , Olandese , Indiano (Hindi) , Croato , Indonesiano , Farsi , Rumeno , Turco , Thai

Isbn-10: A000120194 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , CD audio , eBook

Genere: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Dracula?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il giovane avvocato londinese Jonathan Harker, fidanzato alla bella Mina Murray, parte per un viaggio di lavoro nei Carpazi, dove è stato incaricato di seguire alcune pratiche immobiliari relative al lugubre castello abitato dal misterioso Conte Dracula.
Il Conte altri non è se non il sanguinario principe medievale Vlad, che dopo il suicidio della moglie Elisabeta vive come un "non morto", un vampiro che di notte si nutre del sangue degli uomini.
Nell'immagine della promessa sposa di Harker, Dracula rivede la moglie suicida, e se ne invaghische al punto da decidere di trasferirsi a Londra. Nella città vittoriana, il vampiro instaura un regno di terrore, che ha inizio con la possessione della migliore amica di Mina, l'affascinante Lucy Westenra.
Rientrato fortunosamente dai Carpazi Jonathan Harker inizia, con l'aiuto del pittoresco dottor Van Helsing, una lunga caccia al mostro. Questo affascinante romanzo di Bram Stoker ha fatto rinascere nel mondo moderno il mito arcaico del vampiro, affidato poi all'immaginario collettivo da innumerevoli adattamenti cinematografici.
Ordina per
  • 3

    Il protagonista silenzioso

    La forma epistolare di questo bel romanzo è probabilmente la sua forza, oltre al fatto che il protagonista compare pochissimo, parla ancora meno e non si sa niente né della sua storia né di quello che ...continua

    La forma epistolare di questo bel romanzo è probabilmente la sua forza, oltre al fatto che il protagonista compare pochissimo, parla ancora meno e non si sa niente né della sua storia né di quello che pensa, tutto però ruota intorno ad esso. Il racconto è avvincente, a parte qualche momento di caduta di tensione, soprattutto nella seconda parte. Altro aspetto, che non è peraltro difficile da superare concettualmente, è il perbenismo di cui è permeato il romanzo e un certo “maschilismo”, ma è pur vero che è stato scritto in epoca vittoriana e se si riesce a cogliere l’argomento principale del romanzo che è il sesso, si può anche immaginare come Stoker non potesse scriverlo in maniera diversa.

    ha scritto il 

  • 4

    Un romanzo geniale sotto molti punti di vista

    La storia viene narrata attraverso lettere e diari dei protagonisti, con un'alternanza molto ben ponderata. Si capisce dai dialoghi e dallo stile che il libro è stato scritto alla fine dell'800, risul ...continua

    La storia viene narrata attraverso lettere e diari dei protagonisti, con un'alternanza molto ben ponderata. Si capisce dai dialoghi e dallo stile che il libro è stato scritto alla fine dell'800, risulta, a tratti, un po' lento ma questo aiuta a calarsi nei panni dei protagonisti, nelle loro angosce. Ho assegnato una stellina in più rispetto al mio giudizio (comunque più che buono) alla fantasia di Stoker, per aver creato il Conte Dracula ed averlo così bene caratterizzato nonostante non sia il protagonista attivo del libro.

    ha scritto il 

  • 5

    semplicemente GENIALE!
    Stoker ha creato un romanzo attorno ad un personaggio,il Conte Dracula,che praticamente è assente... il "protagonista" del libro compare nella prima parte del romanzo, ambientat ...continua

    semplicemente GENIALE!
    Stoker ha creato un romanzo attorno ad un personaggio,il Conte Dracula,che praticamente è assente... il "protagonista" del libro compare nella prima parte del romanzo, ambientata in Transilvania, in cui vediamo il Conte muoversi ed agire, per il resto del libro egli diviene più una presenza percepita dai protagonisti ...eppure lo senti lì sfuggevole e incombente al tempo stesso. inoltre la costruzione narrativa sotto forma di diario personale di ogni singolo personaggio ti fa immergere completamente all'interno del romanzo e nelle ultime pagine sei completamente attanagliato dalla suspance e dall'inquietudine .
    p.s. leggetelo!
    p.s. p.s. bellissimo anche il film...
    p.s p.s. p.s. Keanu Reeves ti lovo!

    ha scritto il 

  • 4

    Che dire di questo famosissimo romanzo, che, alla mia veneranda eta', ancora non avevo letto? Bello! Sotto certi aspetti, forse, accusa il passare del tempo, ma nel complesso risulta davvero avvincent ...continua

    Che dire di questo famosissimo romanzo, che, alla mia veneranda eta', ancora non avevo letto? Bello! Sotto certi aspetti, forse, accusa il passare del tempo, ma nel complesso risulta davvero avvincente, uno di quei romanzi da cui non ci si riesce a staccare, se non dopo aver letto la parola fine.

    ha scritto il 

  • 4

    mi è piaciuto

    Primo libro di questo genere che leggo e devo dire che mi ha preso parecchio, non pensavo...
    L'ho trovato abbastanza angosciante, ma anche carico di suspence fino all'ultima riga, L'unica cosa che non ...continua

    Primo libro di questo genere che leggo e devo dire che mi ha preso parecchio, non pensavo...
    L'ho trovato abbastanza angosciante, ma anche carico di suspence fino all'ultima riga, L'unica cosa che non mi è piaciuta molto è stato lo stile, un po' troppo essenziale, per non parlare delle parti raccontate dal medico olandese...
    Un romanzo che non si dimentica facilmente.

    ha scritto il 

  • 5

    A scrivere la recensione di certi romanzi ci vuole un bel coraggio, perchè automaticamente si genera una sorta di spirito reverenziale per cui ti rendi conto che non sei davanti ad un libro qualunque, ...continua

    A scrivere la recensione di certi romanzi ci vuole un bel coraggio, perchè automaticamente si genera una sorta di spirito reverenziale per cui ti rendi conto che non sei davanti ad un libro qualunque, e che non puoi quindi trattarlo in modo qualunque. Quindi, per essere rapidi e concisi: signori, questo è un capolavoro. Niente da aggiungere.

    ha scritto il 

  • 3

    La vera storia del mito di Dracula.

    Il libro che ha creato il mito di Dracula. Personalmente l'ho trovato un pò complicato da seguire, e a tratti la storia si è fatta un po noiosa, a mio parere è un libro da leggere giusto poco prima di ...continua

    Il libro che ha creato il mito di Dracula. Personalmente l'ho trovato un pò complicato da seguire, e a tratti la storia si è fatta un po noiosa, a mio parere è un libro da leggere giusto poco prima di dormire in modo da prendere sonno velocemente :=) Aldilà di questo è un libro che si deve leggere se si è degli appassionati di misteri, leggende, storia e horror, perchè riesce a creare quella giusta suspanse.

    "Nessuno può sapere, se non dopo una notte di patimenti, quanto dolce e prezioso al cuore e agli occhi possa essere il mattino."

    ha scritto il 

  • 4

    una buona lettura. La forma epistolare/diario, che mi rendeva perplessa prima di cominciare, si è rivelata un'interessante soluzione narrativa: veloce, diretta, intensa.
    La lettura è scorrevole per tu ...continua

    una buona lettura. La forma epistolare/diario, che mi rendeva perplessa prima di cominciare, si è rivelata un'interessante soluzione narrativa: veloce, diretta, intensa.
    La lettura è scorrevole per tutto il testo.
    Non c'è confusione di trama, eventi o personaggi. Tutto è lineare.
    Non c'è mai splatter brutale, non ci sono le immagini eccessivamente cruente che ci si potrebbe aspettare approcciando alla lettura di questo specifico testo. Rimane sempre un romanzo a suo modo "delicato", e questo l'ho profondamente apprezzato. Personalmente nella versione Mondadori, ho gradito la postfazione di Barricco, che ha tradotto in parole il mio pensiero.
    SEGUE SPOILER
    La grandezza del testo sta nell'assenza del protagonista...o nel titolo sbagliato. Non sono narrate le vicende di Dracula, ma è narrata l'impresa del gruppo di amici contro Dracula...

    ha scritto il 

Ordina per