Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Dracula

Ein Vampirroman

By Bram Stoker

(0)

| Others | 9783423623629

Like Dracula ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

1269 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    La versione che ho letto e'in italiano ma non l'ho trovata su Anobii

    Is this helpful?

    Eufemia said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La cosa che più mi ha rapito di questo libro è l'atmosfera che Stoker riesce a creare. Sin dalle prime pagine ci si sente immersi in questo mondo ottocentesco, lugubre, misterioso e allo stesso tempo affascinante. La costruzione narrativa sotto forma ...(continue)

    La cosa che più mi ha rapito di questo libro è l'atmosfera che Stoker riesce a creare. Sin dalle prime pagine ci si sente immersi in questo mondo ottocentesco, lugubre, misterioso e allo stesso tempo affascinante. La costruzione narrativa sotto forma di diario personale scritto da ogni singolo personaggio, se da un lato a primo impatto può risultare spiazzante e confondere il lettore, dall'altro contribuisce ancora di più a far immergere all'interno del romanzo. Davvero sublime!

    Is this helpful?

    Francesco Culcasi said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    maestoso

    Ho letto questo libro su consiglio dei miei amici del gruppo di lettura e non saprò mai ringraziarli abbastanza. Il protagonista, il conte Dracula, sostanzialmente non esiste, sia nella narrazione che di fatto. Di lui abbiamo qualche dialogo nel prim ...(continue)

    Ho letto questo libro su consiglio dei miei amici del gruppo di lettura e non saprò mai ringraziarli abbastanza. Il protagonista, il conte Dracula, sostanzialmente non esiste, sia nella narrazione che di fatto. Di lui abbiamo qualche dialogo nel primo capitolo e qualche informazione sull'aspetto fisico, poi per il resto del libro appare in pochissime pagine. Eppure, leggendo, sembra sempre che sia in primo piano sopra le parole impresse su carta... Gli altri personaggi, improbabili, sono l'elogio delle migliori caratteristiche dell'essere umano, innalzate ai massimi livelli in quella che, secondo me, è la protagonista principale: Mina Harcher. Femminile, pura, di bontà d'animo, candida, eppure contagiato dal male e reietta per sempre dall'Altissimo. E per salvare la sua anima un gruppo di amici si lancerà in un'avventura in lotta contro il tempo in uno scenario naturale che costituisce il vero elemento di terrore di tutta la vicenda. Consigliatissimo anche ai ragazzi 😃

    Is this helpful?

    Franzyman said on Jul 27, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    IL FASCINO SFUGGENTE DEL VAMPIRO

    Come definire questo libro? Forse l'aggettivo più congeniale è "sfuggente", come del resto il personaggio eponimo. Se è vero che, ad oltre un secolo di distanza dalla sua pubblicazione, la vicenda di Dracula è oramai ben nota - se non altro, per tutt ...(continue)

    Come definire questo libro? Forse l'aggettivo più congeniale è "sfuggente", come del resto il personaggio eponimo. Se è vero che, ad oltre un secolo di distanza dalla sua pubblicazione, la vicenda di Dracula è oramai ben nota - se non altro, per tutte le riduzioni cinematografiche ed i vari personaggi a lui ispirati - nondimeno, quando si legge l'originale opera di Stoker residua sempre un che di inafferrabile: non è mai come ce lo si aspetta, anche dopo aver visto i film.
    Il Dracula del romanzo, infatti, è molto più vicino al Nosferatu di Murnau che non al vampiro interpretato da Bela Lugosi o a quello, passionale e drammatico, di Coppola.
    Esaurita la prima parte del romanzo, ambientata in Transilvania, in cui vediamo il diabolico Conte muoversi ed agire, per la gran parte delle pagine a seguire egli diviene più una presenza percepita dai protagonisti che non un personaggio nel senso convenzionale del termine e di cui si vedono e sono descritte le azioni. Mercé la forma dell'opera (in parte epistolare, in parte a brani di diario), che permette di moltiplicare i punti di vista e di dar voce in prima persona ai diversi personaggi del romanzo, il senso di incombente evanescenza del vampiro risulta acuito; parallelamente la sua figura, scomposta nel prisma delle varie percezioni che i protagonisti ne hanno, sembra emergere dall'ombra come poco più di un alone - ora più, ora meno sfumato - risultante dalla sovrapposizione di tali percezioni.
    In estrema sintesi, potremmo dire che Stoker ha saputo creare un romanzo (e che romanzo!) attorno ad un personaggio che, in realtà, pare più un'assenza. Geniale anche la caratterizzazione delle atmosfere, tutte tese alla geniale e sapiente gestione della suspance e dei climax.
    Certo però che quel finale... spiazza e, forse, alla fin fine, delude un po'.

    Is this helpful?

    Stefano Parravicini said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non so come abbia potuto lasciare da parte un classico del genere per tanto tempo. Chissà perché temevo fosse un mattone prolisso e noioso, invece è stato scorrevolissimo e coinvolgente!
    Un romanzone che mi sono goduta moltissimo trascinandomelo in g ...(continue)

    Non so come abbia potuto lasciare da parte un classico del genere per tanto tempo. Chissà perché temevo fosse un mattone prolisso e noioso, invece è stato scorrevolissimo e coinvolgente!
    Un romanzone che mi sono goduta moltissimo trascinandomelo in giro ovunque e che ricorderò a lungo...

    Is this helpful?

    Cicely said on Jul 15, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forse non mi colpisce più come quando avevo quindici anni, ma la descrizione del vampiro e dei suoi poteri fatta da Van Helsing mi spaventa ancora.

    Is this helpful?

    Marco M. said on Jun 18, 2014 | Add your feedback

Improve_data of this book