Dracula

Di

Editore: Arnoldo Mondadori (Nuovi Oscar Classici)

4.2
(13348)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 448 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Portoghese , Giapponese , Chi tradizionale , Francese , Coreano , Russo , Chi semplificata , Svedese , Catalano , Finlandese , Greco , Ceco , Galego , Polacco , Danese , Basco , Ungherese , Olandese , Indiano (Hindi) , Croato , Indonesiano , Farsi , Rumeno , Turco , Thai

Isbn-10: 880454323X | Isbn-13: 9788804543237 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Francesco Saba Sardi ; Prefazione: Carol A. Senf ; Postfazione: Alessandro Baricco

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , CD audio , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Dracula?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Scritto da Bram Stoker nel 1897, fin dal suo primo apparire Dracula ha fornito l'archetipo alle numerose storie di vampiri che si sono succedute nella letteratura e nel cinema. Ispirato alle figure storiche del principe romeno Vlad II detto Dracul («il diavolo») e di suo figlio Vlad III, l'Impalatore, Dracula-Nosferatu (colui che non muore, il morto vivente) è un personaggio più che mai inquietante. Nel tratteggiarlo Bram Stoker ha dato fondo a tutte le risorse della sua fantasia e a tutti gli espedienti di un calibratissimo mestiere. Da queste pagine si sprigiona così una magia che giunge fino alle soglie dell'incubo. Dracula rappresenta infatti in modo del tutto originale l'eterna vicenda della lotta tra il Bene e il Male, sullo sfondo di una storia che scaturisce direttamente dall'inconscio e, come tale, parla in termini che si impongono immediatamente alla fantasia di ciascuno di noi, per entrare nei nostri sogni più spaventosi. Né bastano esorcismi razionalistici a toglierle l'irresistibile suggestione, la possente ossessività che la pervade.
Ordina per
  • 3

    Sicuramente da leggere, in quanto si tratta di uno dei grandi classici della letteratura gotica e moderna. E Dracula è uno dei cattivi meglio delineati della Storia. Quindi, per ambientazione, storia, ...continua

    Sicuramente da leggere, in quanto si tratta di uno dei grandi classici della letteratura gotica e moderna. E Dracula è uno dei cattivi meglio delineati della Storia. Quindi, per ambientazione, storia, personaggi e quant'altro darei tranquillamente 5 stelle.
    Ma alla duecentesima pagina non vedevo l'ora che finisse. Noioso, lentissimo, pieno di particolari e situazioni che non servono ad altro che a farti continui sgambetti mentre stai cercando di camminare dritto per arrivare alla fine del libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Parte bene ma...

    Ad un certo punto si "impalla" e sinceramente non vedevo l'ora che finisse, oltretutto finale deludente e sbrigativo rispetto al resto. Sicuramente un' opera maestra per la sua epoca... Leggerlo con ...continua

    Ad un certo punto si "impalla" e sinceramente non vedevo l'ora che finisse, oltretutto finale deludente e sbrigativo rispetto al resto. Sicuramente un' opera maestra per la sua epoca... Leggerlo con tanta pazienza...

    ha scritto il 

  • 4

    un romanzo diviso a metà

    Non mi vergogno a dire che di Dracula conoscevo solo la sua natura "vampiresca", non avendo mai saputo la sua storia nè visto qualche film. Quindi ho deciso che fosse arrivato il momento di colmare qu ...continua

    Non mi vergogno a dire che di Dracula conoscevo solo la sua natura "vampiresca", non avendo mai saputo la sua storia nè visto qualche film. Quindi ho deciso che fosse arrivato il momento di colmare questa lacuna! La prima parte del romanzo è decisamente da 5 stelle, avvolto nel mistero, emozionante, cupo; la seconda (ahimè!), sembra scritta quasi in modo forzato, è lenta, un pò noiosa e prevedibile ed, in effetti, come qualcuno prima di me ha scritto, sembra risentire del tempo trascorso. Non sembra riprendersi nemmeno nel finale, decisamente un pò deludente. Comunque ho apprezzato lo stile diciamo "epistolare", la lettura è abbastanza scorrevole e sono certa che tutti i romanzi successivi dello stesso genere non sono nemmeno minimamente paragonabili al primo per eccellenza.

    ha scritto il 

  • 5

    Capolavoro

    Bella storia, bello stile, belle ambientazioni. Stoker riesce a trasportarti dentro il libro fin dalle prime pagine. Niente a che vedere con le trasposizioni cinematografiche.

    ha scritto il 

  • 3

    Occhio all'edizione

    Libro appassionante, ma forse non è il capolavoro che mi aspettavo. Occhio all'edizione Bur 2015 che è infarcita di refusi come non avevo mai visto prima, mi ha rovinato un po' la lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    null

    Gli ho dato quattro stelline poiché: secondo me è un vero capolavoro, ma sul finale la storia è stata tirata un po' per le lunghe. Ho sempre snobbato i classici, ma mi sto rendendo conto che ho sempre ...continua

    Gli ho dato quattro stelline poiché: secondo me è un vero capolavoro, ma sul finale la storia è stata tirata un po' per le lunghe. Ho sempre snobbato i classici, ma mi sto rendendo conto che ho sempre fatto male, ahimè. Infatti ho amato questo libro fin dal principio, per la capacità di scrittura dell'autore che riesce a descrivere talmente tanto bene ogni scena da rendere possibile la visione perfetta nella testa del lettore. Io mi sono sentita partecipe di tutta la storia, come se fossi presente e avessi vissuto anche io quelle avventure! meraviglioso, non c'è che dire! ripeto, se proprio gli si vuole trovare un difetto, sta nella parte finale che ho trovato un po' troppo lunga.

    ha scritto il 

  • 4

    Doverosa promessa: non ho mai provato nessun interesse per vampiri e zombie e in 50 anni non avevo mai letto né visto nulla che avesse a che fare con questi esseri della notte. Dovendo leggere un libr ...continua

    Doverosa promessa: non ho mai provato nessun interesse per vampiri e zombie e in 50 anni non avevo mai letto né visto nulla che avesse a che fare con questi esseri della notte. Dovendo leggere un libro collegato al tema vampiri per una sfida letteraria, ho deciso di partire dall’archetipo di tutta questa ricca letteratura.

    Il romanzo di Stoker è stato una lieta sorpresa. Ho iniziato a leggerlo con un certo scetticismo ma già dalle prime pagine sono rimasto avvinto dal racconto del viaggio di uno dei protagonisti nella tenebrosa e selvaggia Transilvania verso castello Dracula.

    Tra le pagine del romanzo ho ritrovato tutto l’armamentario classico della lotta ai vampiri (ostie consacrate, crocefissi, aglio, ecc.) ma ho scoperto anche un insieme di personaggi straordinari. Il romanzo è scritto come la ricostruzione dettagliata (a volte troppo dettagliata) della straordinaria ed incredibile vicenda del conte Dracula, redatta sotto forma di diario dai vari protagonisti per tramandare ai posteri questa storia incredibile. Il tema di fondo è la classica lotta del bene contro il male, ma Stoker riesce a darne una chiave di lettura assolutamente originale per i suoi tempi.

    ha scritto il 

  • 3

    Il "problema" nel leggere questo libro è che il vampiro è ormai un'icona declinata in mille varianti (in libri, film, fumetti ecc). Quindi, paradossalmente, pur leggendo l'originale, il senso di déjà ...continua

    Il "problema" nel leggere questo libro è che il vampiro è ormai un'icona declinata in mille varianti (in libri, film, fumetti ecc). Quindi, paradossalmente, pur leggendo l'originale, il senso di déjà vu è inevitabile. Nonostante questo il romanzo si legge con piacere. La forma epistolare è stata una piacevole sorpresa, l'atmosfera gotica è ben resa. Un libro sicuramente da leggere.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per