Drammi fecali

Le presidentesse - ­Sovrappeso, insignificante: informe­ - Sterminio

Voto medio di 12
| 3 contributi totali di cui 3 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 09/07/09
Metafore in fiera per veri intenditori (maneggiare con cura)
Dopo Beckett. Dopo Bernhard

È l'equilibrio degli opposti quello che ruota intorno a Werner Schwab, così come nel suo teatro: una metafora intricata di sottintesi e allegorie estreme che al lettore poco incline a scavare tra le righe, lascia il

È l'equilibrio degli opposti quello che ruota intorno a Werner Schwab, così come nel suo teatro: una metafora intricata di sottintesi e allegorie estreme che al lettore poco incline a scavare tra le righe, lascia il posto ad 'odi fecali', quasi in senso beffardo.
Chi sa davvero cogliere il fiore della sua scrittura e di quei suoi personaggi bassi e spesso meschini, riuscirà a coglierne il senso lirico, altamente lirico.

La sua scrittura è un sistema di architravi articolato: un linguaggio spesso, crudo, sfrontato, diretto e senza peli sulla lingua complice di un degrado corporeo che spesso si abbandona a molleggiare su una forma poetica che si abbandona ad una delle sue migliore forme: se ne potrebbero riempire migliaia e migliaia di pagine di citazioni riempite da questa raccolta…

Senz'altro è una lettura teatrale da intenditori, non tanto dell'opera teatrale in se, ma nel fascino del linguaggio su cui Schwab a volte si eleva e avvolte sputa, in una miscellanea unica di alterazioni d'ambientazione che sfocano dalla commedia alla tragedia, passando per l'arrabbiatura, l'indagine psicologica e il dramma esistenzialistico: lo svolgersi della trama è un continuo terno all'otto, non manca di truculente movenze apparenti delineate da un finale ordinari in chiave di normal-end. ...Continua

Ha scritto il 11/06/08
DA LEGGERE, DA VEDERE, DA NON DIMENTICARE
Ha scritto il 31/01/08
Metafore in fiera per veri intenditori (maneggiare con cura)
È l'equilibrio degli opposti quello che ruota intorno a Werner Schwab, così come nel suo teatro: una metafora intricata di sottintesi e allegorie estreme che al lettore poco incline a scavare tra le righe, lascia il posto ad 'odi fecali', quasi in se
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi