Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Di

4.0
(481)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8809775821 | Isbn-13: 9788809775824 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Prologo Lunedì mattina la scuola rimase chiusa. In certe zone dell'isola l' elettricità non era ancora stata riallacciata e molte strade del centro erano impraticabili peri danni provocati dalla tempesta. Sì, come no, pensò Zach, ...
Ordina per
  • 3

    Tra il caos e l'inutilità con un pizzico di sfiga

    Dopo aver passato secoli a ignorare questo libro, mi sono finalmente decisa a prenderlo in mano. Alle volte mi capita questo contrattempo: iniziare saghe o trilogie per poi abbandonarle finché non mi ...continua

    Dopo aver passato secoli a ignorare questo libro, mi sono finalmente decisa a prenderlo in mano. Alle volte mi capita questo contrattempo: iniziare saghe o trilogie per poi abbandonarle finché non mi viene voglia di riprenderle, anche se ho dimenticato quasi tutto.
    Ebbene, devo dire che mi ricordavo abbastanza questo Twilight versione Percy Jackson. Eccetto Zack. Lui l’ho proprio rimosso dalla mia mente.
    All’inizio questo libro l’ho trovato gradevole, ma dopo la seconda metà l’ho continuato per forza di volontà. “Avanti, finiscilo così puoi leggere il nuovo libro della Armentrout” continuava a dire il criceto che ho nel cervello (come se i criceti parlassero poi). Insomma, alla fine non ho capito moltissimo e forse è meglio così.
    Non ricordo molto di cosa pensavo dei personaggi nello scorso volume, ma qui avrei voluto ammazzarli tutti, eccetto Orion, che per quanto inutile e circondato dalla sfiga, si dimostra il più intelligente. Sì, inutile, perché è solo il coglione di turno che viene messo in un libro per fare il terzo incomodo di un triangolo amoroso.
    Dio, sapessero fare un triangolo amoroso come si deve…
    Ma andiamo con ordine.
    Helen ha una missione da compiere, ovvero quella di fermare le Furie e liberare i Discendenti dalla loro maledizione. Per cui, ogni notte si ritrova negli Inferi e di certo non se la passa bene. Come se non bastasse, Lucas l’allontana da sé. Ommiodio, ci siamo già passati con Shadowhunters e Twilight. Questi finiti incesti hanno rotto un po’ le palle se sono tutti uguali! Ad ogni modo, a venire in soccorso della debole quanto inutile Discendente (che nonostante tutto ha tremila e passa poteri e non li usa praticamente mai) arriva Orion, che è stato mandato dalla madre di quest’ultima nonostante l’odio che Helen continua a riversare su di lei.
    Morale della favola, dato che Lucas non è più disponibile, Helen ci prova con Orion.
    E fin qui ci sta… per quel poco che vale il pensiero di “se una scarpa non va più, compriamone un’altra”.
    Ovviamente, la famiglia di Lucas (inutile non esprime nemmeno il concetto del ruolo che hanno in questo libro) non si fida del belloccio e inizia a temere che Helen stia perdendo la ragione, oltre che la vita. Sì, perché Helen sta morendo e non ho capito il perché.
    Nel frattempo, Lucas decide di farsi anche lui una passeggiatina negli Inferi per spiare Helen e, dato che impara a curvare la luce, diventa il perfetto stalker.
    Mentre la ricerca delle Furie continua, Helen e Orion incapperanno in alcuni dei, tra cui Morfeo, che darà una mano alla protagonista. La quale poi continuerà a fare pensierini su di lui…
    Helen, e basta provarci con gli sconosciuti! Tanto alla fine riuscirai a bombarti Lucas, tranquilla.
    E poi, finalmente, l’incontro con Persefone riuscirà a fare luce su come aiutare le Furie (Sì, perché quelle poverette in realtà sono più sfigate dei Discendenti).
    Il problema è che arrivare alla soluzione del problema non sarà così semplice.
    E dopo il colpo di genio di Orion e Helen, la storia ha iniziato a incasinarsi e a farmi morire qualche neurone. Il finale mi ha lasciata del tutto indifferente, anche perché m’immaginavo un colpo di scena di quelli con il botto. In realtà tutto si basa sulla sfiga, ma questo dipende dai punti di vista.
    La trama di per sé è più avvincente del primo libro, seppur incasinata, ma i personaggi mi hanno fatta dannare. Non solo sono uno più inutile dell’altro, ma sono pure stupidi. E dovrebbero essere semidei o quel che è. Non dico dei super geni, ma almeno potrebbero connettere qualche neurone. Inoltre, non capisco tutto questo stupore sulla mitologia e ai vari riferimenti, quando il libro è incentrato su quelli. È ovvio che la scrittrice deve avere una base in merito, non ci vedo nulla di così eccezionale.
    Leggerò il terzo libro? …uhm, sì, ma tra un bel po’.

    ha scritto il 

  • 3

    La migliore recensione la da il tempo che ci ho messo a finirlo, il doppio del tempo che ci metto di solito a finire un libro. I difetti sono gli stessi del primo libro della serie, dialoghi inverosim ...continua

    La migliore recensione la da il tempo che ci ho messo a finirlo, il doppio del tempo che ci metto di solito a finire un libro. I difetti sono gli stessi del primo libro della serie, dialoghi inverosimili, struttura della storia dilettantesca, con i vari personaggi che scoprono i vari poteri che hanno proprio nel momento in cui gli servono... Nel complesso un'opera che a me sembra scritta da un dilettante, anche se l'idea di fondo non mi dispiace. Leggermente meglio del predecessore.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Stupenda!

    Man mano che proseguo la lettura di questa trilogia rimango sempre più affascinato dal infittirsi della trama. Come nella maggior parte delle tragedie greche, anche qui la guerra che sta per scoppiare ...continua

    Man mano che proseguo la lettura di questa trilogia rimango sempre più affascinato dal infittirsi della trama. Come nella maggior parte delle tragedie greche, anche qui la guerra che sta per scoppiare sarà per amore. Come nella maggior parte delle trilogie, il secondo libro quasi sempre è caratterizzato da dubbi dei personaggi. Lo stesso avviene qui. Helen inizia a dubitare dell'amore che prova verso Lucas dopo che quest'ultimo tende ad allontanarla. Nonostante tutto però, lei sa, inconsciamente di amarlo molto. I personaggi sono davvero ben amalgamati nella trama e, molte volte, fanno soffrire perché vorresti urlargli di svegliarsi e vedere come stanno le cose.

    Zach, compagno di scuola di Helen ed ex amico, inizia a sospettare della famiglia Delos e di Helen. Su quest'ultima grava la responsabilità di essere un Discensore, ossia la possibilità di scendere negli Inferi. Le quattro case, Atreo, Tebe, Atene e Roma, devono essere separate altrimenti sulla Terra scenderanno di nuovo gli dei per scatenare un'altra guerra di Troia. Durante la prima guerra di Troia a combattere oltre ai mortali ci furono gli dei e i Discendenti, schierati sui diversi fronti. Per fermare tale massacro gli dei antichi stipularono una tregua: se mai le quattro case, di Discendenti, si dovessero unire gli dei scenderanno in Terra e la guerra riprenderà da dove fu interrotta. Per questo le Furie fanno sì che ogni membro di una casa odi quello delle altre e se questi si incontrano una furia si impadronisce di loro finché uno non uccide l'altro. Helen vuole liberare i Discendenti da questa maledizione per evitare la guerra. Ci riuscirà?

    ha scritto il 

  • 2

    lento..

    le prime 250 pagine sono lente.. risulta noioso per questo, caratteristica che ho notato anche in starcrossed. quindi credo appartenga allo stile narrativo dell'autrice, che io non ho apprezzato affat ...continua

    le prime 250 pagine sono lente.. risulta noioso per questo, caratteristica che ho notato anche in starcrossed. quindi credo appartenga allo stile narrativo dell'autrice, che io non ho apprezzato affatto. le ultime 50 pagine sono le piu interessanti. se nn avessi gia comprato il terzo non continuerei a leggere la saga perche non mi hanno colpito questi due libri. pensavo molto di meglio

    ha scritto il 

  • 4

    http://libreriadinelly.blogspot.it/2015/01/recensione-dreamless-di-j-angelini.html

    In questo capitolo troviamo Helen sempre alle prese con gli Inferi, dove scende e tutte le volte rischia di finire male, non l'aiuta di certo il suo stato d'animo sempre nervoso o triste. Però una vol ...continua

    In questo capitolo troviamo Helen sempre alle prese con gli Inferi, dove scende e tutte le volte rischia di finire male, non l'aiuta di certo il suo stato d'animo sempre nervoso o triste. Però una volta che sta per finire affogata, qualcuno la salva. Ed è proprio grazie a questo qualcuno che viene mandato ad aiutarla tramite una persona che conosce Helen, la ragazza non sarà più sola agli inferi. Ma ancora non sa come sconfiggere le Tre parche coloro che sono la causa dopo la guerra di Troia di tutto l'odio attraverso le varie famiglie. E sempre per colpa l'oro molti non hanno nemmeno più modo di mettere piede nelle loro famiglie da chissà quanto... (CONTINUA SUL BLOG)

    ha scritto il 

  • 5

    La guerra sta per cominciare

    Ormai la guerra sta per iniziare...perché Helen, Orion e Lucas sono diventati fratelli di sangue.
    Secondo in tutto questo centra Daphne perché è misteriosa e secondo me ha dei segreti proprio come lo ...continua

    Ormai la guerra sta per iniziare...perché Helen, Orion e Lucas sono diventati fratelli di sangue.
    Secondo in tutto questo centra Daphne perché è misteriosa e secondo me ha dei segreti proprio come lo ha intuito Helen e da come ho capito sarà lei la salvezza di fermare questa guerra perché non ha più paura di niente è dea molto coraggiosa si vedrà cosa succederà nel terzo libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Migliore del primo!

    Questo secondo capitolo mi è piaciuto decisamente più del primo. I personaggi si fanno più interessanti, questa sensazione è dovuta soprattutto all'arrivo di Orion. Molto bella tutta la parte agli inf ...continua

    Questo secondo capitolo mi è piaciuto decisamente più del primo. I personaggi si fanno più interessanti, questa sensazione è dovuta soprattutto all'arrivo di Orion. Molto bella tutta la parte agli inferi, straordinario Ares, meravigliosi ade e Poseidone. Insomma, dopo la prima impressione non proprio positivissima su questa saga, sono contenta di dovermi ricredere!

    ha scritto il 

Ordina per