Due di due

Voto medio di 9532
| 922 contributi totali di cui 871 recensioni , 50 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
"Due di due" è un romanzo apparso per la prima volta nell'89. Narra l'amiciziafra Mario, l'io narrante, e Guido, un suo compagno di scuola. Sono cosìdiversi da essere speculari, Mario e Guido: il primo è un adolescente cometanti, impaurito e ...Continua
Ha scritto il 05/11/17
SPOILER ALERT
Avessi letto questo libro 15 anni fa, probabilmente sarebbe diventato uno dei pilastri della mia adolescenza. A 30 anni invece, fa un altro effetto. Fa rabbia, più che altro.Qualcuno dirà "eh, la solita storia: si cresce, si perde quell'istinto ...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 02/11/17
Più che altro induce a riflettere.
Ha scritto il 09/10/17
Più la storia che la scrittura
Ha scritto il 21/06/17
Questo è uno di quei libri che ti segna l'adolescenza, che apre le porte dell'immaginazione sul tuo futuro prossimo. Io ho scelto di leggerlo all'alba dei miei 36 anni, leggendolo con la consapevolezza che non avrei potuto "gustarlo" come invece ...Continua
Ha scritto il 18/04/17
La storia di una generazione
Erano anni che non davo il massimo a un libro e devo dire che questo si è meritato tutte e 5 le stelline, non tanto per la trama vagamente somigliante a quelle dei libri di Fabio Volo quanto più per I personaggi che popolano il romanzo. È la ...Continua

Ha scritto il Aug 11, 2017, 22:30
Aveva questo modo di proteggere i suoi sentimenti sotto strati di cinismo e ironia: a volte ci riusciva così bene da farli languire nell'ombra finché erano perduti.
Pag. 44
Ha scritto il Aug 11, 2017, 22:29
Eravamo in costa al traffico del viale, tutto luci alonate e fumi nella sera d'inverno, e mi è sembrato che la nostra complicità avesse molte meno riserve adesso, molti meno filtri e contrappesi. Siamo rimasti forse un quarto d'ora sull'angolo a ...Continua
Pag. 42
Ha scritto il Aug 10, 2017, 22:56
Lo so come ti senti. È come essere dietro un vetro, non puoi toccare niente di quello che vedi. Ho passato tre quarti della mia vita chiuso fuori, perché ho capito che l'unico modo è romperlo. E se hai paura di farti male, prova ad immaginarti di ...Continua
Pag. 29
Ha scritto il Mar 17, 2015, 08:09
Magari uno rimpiange di aver perso qualcosa e l'ha perso solo per trovare di meglio.
  • 1 mi piace
Ha scritto il Nov 17, 2014, 10:21
Nessuno di noi due aveva grandi legami con gli altri nostri compagni, io per timidezza e perché li consideravo parte di un mondo che non volevo accettare, Guido perché era troppo diverso da loro.
Pag. 20

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 21, 2016, 16:00
853.914 DEC 4243 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi